Archivio: ULTIM’ORA

21/5/19
LA SALVEZZA THRILLING DELL'OPPEANO DI MISTER GHIRARDELLO

Si è archiviata, consumando una cena al ristorante "Makeroni", la sofferta stagione 2018-19 dell'A.C. Oppeano: i "bianco-rossi del Piganzo" di mister Stefano Ghirardello, i quali sono riusciti, per il rotto della cuffia, ad agguantare la salvezza, quando a qualche bracciata al traguardo delle 30 tappe il destino sembrava oramai segnato: "Dopo la clamorosa sconfitta patita contro il Povegliano" ricorda il riconfermato trainer Ghirardello "abbiamo toccato il fondo del barile: infatti, dopo essere passati in vantaggio per 2 a 0 ed aver sbagliato il rigore del possibile tris, siamo stati sconfitti per 3 a 2. La svolta? Sicuramente la gara vinta per 3 a 2 in casa contro il Cadidavid, con il quale inizialmente eravamo andati sotto di due reti".
 
Per il vice presidente Luca Agnolìn, lo spauracchio è ancora difficile da metabolizzare: "Ora, dopo aver rinnovato per il 3° anno consecutivo la fiducia a mister Ghirardello, cercheremo di mettergli a disposizione una "rosa" di giocatori un tantino più competitiva, al fine di raggiungere una salvezza, senza dover vivere i patemi d'animo di quest'anno. Il mister ha ottenuto il massimo dai suoi ragazzi, contro l'Alba Borgo Roma i ragazzi hanno vinto, dando un grande segnale di forza, capacità e di grande carattere".
 
Anche per il diesse Paolo Cazzola - 8 campionati vinti tra giocatore e dirigente e zero retrocessioni fino ad ora (ndr) - è stata una stagione da thriller: "Abbiamo dovuto battere, nelle ultimissime battute di stagione, tra campionato e gare di play out, per ben tre volte l'Alba Borgo Roma, e nessuno di noi l'anno prossimo ha intenzione di rivivere un finale così elettrizzante. Interverremo nei punti necessari, ma il primo mattone è aver incassato l'ok di un mister bravo e preparato come Ghirardello, uno che si fa amare dalla truppa".
 
Per il capitano oppeanese Alessandro Antonioli sembra essere terminato un incubo: "Per 4 finali di stagioni, mi è capitato di dovere fare i conti con l'Alba Borgo Roma, ma quest'anno mi è andata bene. Adesso, dobbiamo ripartire, lancia in resta, con un gruppo che abbisogna di qualche ritocco in alcuni reparti nevralgici per poter ben figurare nella prossima stagione".
 
Bene, il vivaio bianco-rosso: "E' in continua ascesa" spiega l'immobiliarista Agnolin "soprattutto nella Scuola Calcio, seguita, curata da mister nuovi e patentati". Per il futuro medico Matteo Mileto, stagione soffertissima, ma salvezza meritata: "Abbiamo tirato fuori il meglio di noi stessi, agguantando una salvezza in cui avevamo sempre creduto e, quindi, meritata. Non meritava di andare giù il Chiampo, anche se la salvezza è stata raggiunta dal Badia Polesine del mio caro amico Andrea Cortese. Abbiamo fatto nostri gli scontri diretti, l'A.C. Oppeano è una famiglia, qui ci si sente come a casa, si sta bene come quando vivi in famiglia. Noi giocatori siamo felicissimi della riconferma di mister Ghirardello, un tecnico che fa di tutto per farsi voler bene dai suoi ragazzi".

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1067
- Adv -
- Adv -
- Adv -