Archivio: ULTIM’ORA

30/5/19
CALCIO MERCATO: ALTRE INDISCREZIONI SUI NOSTRI DILETTANTI

NOGARA: il presidente dei "cosacchi del basso Tartaro", Andrea Martini dichiara che il nuovo mister del Nogara è Mauro Franzini, mantovano; l'anno scorso alla guida del Casal Romano (Promozione). Un coach che ha sempre allenato in Eccellenza e Promozione o virgiliana o dell'Emilia. Andrea Greggio, dunque, dopo aver ben operato, portando alla salvezza i nogaresi, non è più il timoniere del sodalizio, destinato sempre più a diventare la "capitale del calcio" del Basso Veronese (il 6-7-8 giugno, Torneo di Allievi, con club nazionali). 

CASTELBALDOMASI: il nuovo diesse Gianluca Biasio, ex preparatore dei portieri di tante squadre, pure dell'A.C. Oppeano ai tempi in cui i "bianco-rossi del Piganzo" erano allenati da Simone Boron, annuncia l'arrivo di Alessandro "Scirea" Pisani e di Alessandro Tonolli, entrambi difensori prelevati dal Caldiero, neo-promosso nella storica serie D, e del promettentissimo 2000 Alberto Sacconi da Pressana di Verona, ex Sitland Rivereel pure lui ex gialloverde. Si sta definendo l'arrivo di una punta, riconferme per tutti i giovani "puledri" bianco-rossi, Leonardo Fusco in primis, di Alex Montagnani, l'ex Berretti del Siena, punta datata 1991. Mister l'ex Padova e Frosinone Paolo Antonioli, riconfermatissimo Matteo Deinite, ex professionista del PortoSummaga, il difensore, ex Legnago Salus, Saverio Crema, l'ex Pozzonovo Loris Giordani, l'ex Piovese pure lui ed ex Nazionale Roberto Lombardo, classe 1998. 

CASALEONE: via Pippo Crivellente, ecco il mantovano, ex Ostiglia Bruschi. Nella stanza dei bottoni dei "Leoni della Bassa" del presidente Marco Faella entra a far parte anche Silvano Vighini, presidente Aiac del basso veronese. 

ANTONIO MARINI: è un mister polesano, vincente, bravo e preparato, che tanto piacerebbe al "Mago di Fusignano", Arrigo Sacchi perché inanella, sia quest'anno con la Villanovese (Villa nova del Ghebbo, Rovigo: 14 vittorie di fila!) successi uno dietro all'altro, e perché la fortuna è sempre dalla sua parte (mica male, cosa dite?). Il suo sogno - e l'ha detto in tempi non sospetti anche in tivù, a Primafree Tivù - è quello di tornare ad allenare nel Veronese: ed ha ragione, visto che due stagioni fa ha trionfato alla guida del SanguinettoVenera, ora sparito dal calcio, e risorto con due bandiere (Sanguinetto e Venera), che torneranno a garrire, a sventolare dalla Terza categoria. 

TORNEO "DONATO & SMANIO": sono gli Juniores dell'Adriese, presente il diesse Sante Longato - il quale ha dichiarato che prima di muovere le pedine del mercato, occorre scegliere il nuovo successore di mister Florindo - a vincere nella loro categoria il Torneo giovanile "Donato & Smanio", disputato stanotte nell'omonimo impianto sportivo di Castelbaldo. I granata polesani hanno battuto (1-1 dopo i tempi regolamentari), ma alla lotteria dei calci di rigore, i pari età delle "tigri bianco-rosse basso patavine" di "patron" Michele Ottoboni. Presenti i maggiori esponenti del calcio - giocatori, diesse e mister - e della stampa veneta, anche il presidente del C.R.V. Figc-Lnd, Bepi Ruzza, accompagnato dal vicario, il padovano Zanon e dalla Segretaria della FIGC di Verona, Ilaria Bazzerla. Tra i mister, Enrico Ghisellini, Pippo Damini riconfermato al San Martino-Speme (unico acquisto fino ad ora siglato dal diesse Pippo Baltieri, il 2000 Andrea Dolci, "Soldatino" e centrale di centrocampo (ex Vigasio ed ex Campagnola di Eccellenza del Reggiano), il diesse vigasiano Luca Falavigna, il team manager dei "Guerrieri del Tartaro, Franchini Nicola (ancora nessuna mossa vigasiana da parte dei dirigenti biancazzurri affiancati stanotte dall'ex Chievo Walter Curti!). Presente anche il mister che ha portato alla salvezza lo Zevio, Lucio Merlin, non più con i bianco-neri, affidati al campano Antonio Sorgente, ex A.C. Tregnago. 

POLISPORTIVA BONARUBIANA: il diesse Luciano Beghini ammette di non voler inoltrare domanda di riammissione in Seconda, dopo la cocente e quasi annunciata da tempo retrocessione dei suoi ragazzi. Non c'è più il rodigino trainer, il professor di Educazione Fisica, Gianni Rossi, ma Luca Mohammed Mayate, ex Sustinenza. 

ISOLA 1966: i “biancazzurri del Piganzo”, presieduti dal più alto scranno da Franco Brunelli, dal vice Graziano Molinari arriva il portiere 2000 Cristian Boniardi, ex Arzichiampo e l'anno scorso in forza al Nogara. 

ALEXANDAR PESIC: per la forte punta, ex SanguinettoVenera, si sta aprendo una vera e propria asta. Chi la vincerà?

SOUFIEN: il forte laterale marocchino, ex Oppeano, Nogara e quest'anno all'A.C. Zevio, sta ricevendo alcune interessanti proposte.

A.C. POZZO: non c'è più in panca dei rosso e blu pozzani del presidente e geometra Roberto Praga mister Stefano Paese.

ALBA BORGO ROMA: nuovo mister è Devis Padovani, l'anno scorso coach del Bovolone.

GIUSEPPE LOMBARDO: giovane mister di giovanili, con una buona carriera di calciatore alle spalle, patentato, è ambito da chi - anche dalla seconda categoria in su - vuole far crescere il proprio vivaio e i tanti giovani. E' anche un ex Lugagnano e ha lavorato fino ad ora bene in Valpolicella, ma si trasferirebbe volentieri anche in un club della Bassa veronese, animato da un buon progetto.

FABRIZIO MUNGARI: L'esterno di centrocampo classe 1995 di Caldiero Fabrizio Mungari, dopo aver lasciato il Coriano a dicembre passando al Borgo S.Pancrazio, comunica che nella prossima stagione vestirà la maglia del Real San Massimo.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2653