Archivio: ULTIM’ORA

26/10/17
LA PRODEZZA DI MATTIA PAIOLA (PESCANTINASETTIMO)

Ci sono prodezze ba

    iche che finiscono negli almanacchi del calcio e noi vogliamo sottolineare l'incredibile giocata del centrocampista dai piedi buoni Mattia Paiola, classe 1984 ex Sona Mazza, che domenica scorsa nella sfida casalinga vinta per 3 a 1 contro il BureCorrubbio si è inventato al 13° della ripresa uno spettacolare gesto ba
      ico nell'area di rigore avversaria. Mattia si è esibito in una rovesciata che ha lasciato di sasso il numero uno del Bure Zampieri e regalato il terzo gol che ha dato tranquillità al PescantinaSettimo. Con questa pregevole vittoria la sua squadra naviga con il vento a favore nel girone A di Seconda categoria a ridosso del Lazise di mister Alfredo Brunazzo che svetta su tutti con 16 punti dopo 7 gare giocate, con un punto in più di PescantinaSettimo e Real Lugagnano.

      Domenica i ragazzi di mister Canovo andranno a far visita al Gargagnago di mister Pierno quint'ultimo col Lessinia a quota 7 punti. "Stiamo guardando senza pressioni la classifica e avanziamo facendo un passo alla volta - dice Mattia -. Sapevamo che dovevamo misurarci contro signore squadre ma che sono tutte alla nostra portata. Il cammino è ancora lungo, noi ci crediamo e andiamo avanti senza paura, senza fasciarci la testa".

      Il PescantinaSettimo è una squadra ben equilibrata in tutti i reparti dove tutti stanno lavorando con grande intensità per raggiungere il traguardo. "La società - dice Mattia - non ci ha chiesto eccessivi obiettivi ma solo far bene e dare il massimo. Direi che disponiamo di un gruppo unito e molto coeso, formato da giocatori di spessore uniti ad una banda di giovani eccezionali. Lo staff tecnico e di prima grandezza e il direttore sportivo Stefano Carigi sa quello che vuole. A Pescantina sto molto bene e la squadra sta procedendo a tutta forza". Il direttore tecnico Roberto Pizzini segue con attenzione la Prima squadra ma anche il settore giovanile che è di buona qualità e ha un buon numero di ragazzi tesserati seguiti con attenzione da tecnici di provata esperienza.

      Una carriera, quella di Mattia, maturata nel Sona Mazza facendo tutta la trafila giovanile. Poi la scelta personale, dopo alcuni mesi fermo, di spiccare il volo verso Pescantina. "Ogni stagione e diversa da quella precedente. Il PescantinaSettimo ha nuovi stimoli e rinnovate ambizioni e dispone di un patrimonio sportivo importante (quando militava in serie D il pubblico si assiepava in ogni ordine di posti nel campo principale nel centro di Pescantina dove ora al suo posto è stato costruito un funzionale parcheggio). Noi siamo un gruppo di ragazzi che amano questi colori e che danno sempre il massimo. Non voglio fare previsioni o proclami, ne riparleremo negli ultimi mesi di campionato quando la conoscenza delle rivali sarà maggiore ed il percorso sarà più deliniato. Noi dobbiamo nel frattempo portare a casa più vittorie possibili".

      Con 17 goal il PescantinaSettimo vanta il miglior attacco del campionato e con sole 5 reti subite ha la miglior difesa assieme a Real Lugagnano e Lazise. Due meravigliosi biglietti da visita di questo inizio di stagione. Nella classifica cannonieri della 2^ A è in testa la loro punta di razza Stefano Bonato con 6 centri davanti a Pesic del Pastrengo, Pachera della Consolini e al compagno di squadra Simone Bonetti, tutti a 5 reti. Subito dietro a 4 gol Mattia Paiola che ci saluta dicendo: "Mister Gianno Canovo sa davvero il fatto suo. In campo stiamo evidenziando buone trame di gioco ben finalizzate dalle nostre punte che sono di assoluto valore. Siamo però una squadra umile che sta costruendo il nostro futuro mattoncino dopo mattoncino".

      Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1454