Archivio: ULTIM’ORA

1/11/17
VITTORIA IMPORTANTE DEL LEGNAGO CON ADRIESE (2-1)

DUE CAPOCCIATE SPETTACOLARI DI PEINADO BATTONO L'ADRIESE CHE HA SPRECATO UN RIGORE INESISTENTE. ESPULSO PARRINO PER PROTESTE. COMPLIMENTI DI SPINALE AI RAGAZZI PER L'IMPRESA. DOMENICA TRASFERTA A FELTRE

Ci volevano due incornate di testina d'oro, l'uruguagio Danilo Peinado per battere un'Adriese che finora aveva subito solo cinque reti. Non è stata una vittoria facile per i biancazzurri, spesso in balia, specie nel primo tempo, di un'Adriese spavalda e con un Giacomo Marangon in gran spolvero. Nella ripresa il Legnago si è assestato tatticamente (mentre l'Adriese sprecava occasioni con un Marangon) ed ha trovato più efficienza. Nel finale l'arbitro ha concesso agli ospiti un rigore per un fallo di mano di Kouame preceduto da un mani di Boscolo Berto non rilevato. Il centrale Parrino protesta e riceve il cartellino rosso. Dal dischetto Santi colpisce la traversa e giustizia è fatta. Il Legnago con Spinale in tribuna est, perchè squalificato, e con Massimo Mattiazzo in panchina, si presenta con un 3-4-3 e con un po' di turnover che promuove titolari Talin, El Qorichy, Crestani e Peinado. In panchina con il portiere Chiper ci sono Rizzi, Cardamone, Maiese, Moro, Kouame, Torri, Matei e Barone. In tribuna presenti circa 500 spettatori, anche per il valore dell'avversario terzo in classifica.

Passa un minuto e il Legnago è in vantaggio: El Qorichy scatta sulla destra e conquista un angolo. Lo batte Marchetti e Danilo Peinado inzucca in rete. Al 6' pareggio ospite: batte una punizione Marangon, la palla deviata da Santi subisce una deviazione dalla testa di Talin che inganna Cairola. L'Adriese conclude a rete con un rasoterra di Santi parato. Il Legnago al 12' è pericoloso con Peinado che di testa devia fuori un traversone di Marchetti. Marangon al 29' è protagonista di un assolo con tiro che finisce sul palo alla destra di Cairola. Al 33' Marchetti tutto solo tira rasoterra senza fortuna.

Nella ripresa subito in evidenza il solito Marangon che non inquadra la porta. Il Legnago si fa vivo all'8' con capitan Zanetti che al limite dell'area si gira bene e la palla finisce di un soffio a lato. Al 16' al tiro Peinado ma la difesa si salva in angolo. Al 24' il difensore biancazzurro Marco Talin si trova a tu per tu con il portiere Motti che recupera perchè il difensore biancazzurro non riesce ad agganciare l'assist di Kouame. Al 25' il gol del 2 a 1 del Legnago: traversone di El Qorichy e perentoria capocciata di Peinado. Al 42' bagarre in area del Legnago: il pallone è toccato di mano da Berto Davide Boscolo senza che l'arbitro se ne accorga, poi Kouame tocca la palla di mano e l'arbitro concede il rigore fra le ire del pubblico di casa. Il direttore di gara espelle Parrino per proteste. Dal dischetto Santi manda il pallone sulla traversa e la vittoria del Legnago è salva. Nei quattro minuti di recupero non succede niente di particolare e il Legnago vince dopo due sconfitte fra gli applausi del pubblico. Per l'Adriese è la terza sconfitta esterna dopo quella di Feltre e Verona. Domenica biancazzurri in trasferta a Feltre.

A fine gara Manuel Spinale sorride: "Vittoria pesante sotto tutti i punti di vista. Grosse difficoltà nel primo tempo, alcuni accorgimenti tattici, con il ritorno al 3-5-2, hanno migliorato le cose. Complimenti ai ragazzi. Il rigore all'Adriese? Dalla tribuna ho visto bene: c'era un mani ospite, prima di quello di Kouame". Massimo Mattiazzo, secondo allenatore del Legnago, ieri in panchina al posto di Spinale squalificato dice: "Una vittoria sofferta e voluta contro una grande squadra. E' stata la vittoria della volontà ottenuta anche con un pizzico di fortuna, che non guasta mai". Il presidente del Legnago Davide Venturato afferma: "Bella vittoria e meritata, frutto della determinazione e della grinta dei ragazzi". Così il d.g. biancazzurro Mario Pretto: "Vittoria importante, nel primo tempo il Legnago ha faticato a prendere le misure, poi cambiato modulo passando al solito 3-5-2 con buoni risultati". L'allenatore ospite Gianluca Mattiazzi afferma: "Quando si sbagliano tante occasioni è giusto perdere, bisogna essere più cinici. Marangon ? Finora ha colpito 4 pali, quindi è anche molto sfortunato".

Legnago (3-4-3): Cairola, Dabo, Talin, Gulinatti, Parrino, Guarco, El Qorichy, Crestani (1'st Kouame), Peinado 8 (32'st Barone) , Marchetti (36'st Matei), Zanetti (21'st Torri) All: Mattiazzo (Spinale squalificato).
Adriese (4-4-2): Motti, Anostini, Dall'Ara, Boscolo Berto, Ballarin (30'st Rosati), Chin (26'st Arvia), Martino, Pagan, Santi, Marangon, Pregnolato. All. Mattiazzi.
Reti: pt 1' Peinado, 9' Talin (autorete), 70' Peinado
Arbitro: Paletta di Lodi
Note: Spettatori 500 circa.. Espulso Parrino 42'st per proteste. Santi fallisce un rigore al 43' (traversa). Angoli 5-3 per il Legnago Recuperi 0 e 4

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1184