Archivio: ULTIM’ORA

7/11/17
MISTER PAGANOTTI VUOLE PORTARE IN SALVO LA POL. A.CONSOLINI

Non sono troppo lontani nella sua mente, gli anni da allenatore nelle giovanili di Ambrosiana, Valpolicella ed ancora Ambrosiana ai tempi dell'allora Prima categoria. Mister Daniele Paganotti svolge la sua mansione di allenatore con raziocinio e passione. I suoi ragazzi sono magnifici ed hanno la giusta consistenza per cercare di raggiungere, senza patemi d’animo, una tranquilla salvezza. Il mister ha le idee chiare ma il campionato di Seconda categoria non aspetta nessuno, tutti vogliono correre più degli altri per raggiungere il proprio obiettivo. Non bisogna pensare troppo in campo ma fare i fatti, che in pratica vuol dire cercare di segnare più goal degli avversari.

Bisogna cercare di stare concentrati ed usare in campo cuore e cervello, sempre smaniosi di alzare l’asticella domenica dopo domenica. Dopo le 9 partite finora giocate, la Polisportiva Adolfo Consolini sta al nella parte medio-bassa della graduatoria del girone A di Seconda categoria. I giallorossi del presidente Ivano Giramonti sono in zona tranquilla ma se non si accelera e si cambia marcia in fretta si rischia di restare al palo e si può precipitare nelle sabbie mobili della zona retrocessione. "Se perdi due partite o ne vince due di seguito - dice mister Paganotti -, può trovarti nella parte bassa o alta della classifica del nostro girone A che è molto equilibrato. Lo dico sempre ai miei giocatori, bisogna essere fluidi e determinati per seguire la linea corretta verso la salvezza. Bisogna saper adattarsi all’avversario che hai difronte alla domenica, cercando di sfruttare gli errori che commette durante la gara".

In alto ed in basso nessuno si può rilassare. Nell’olimpo dell’alta quota il PescantinaSettimo di mister Gianni Canovo guida la corsa verso il primato finale con 19 punti e finora Carigi e compagni, dopo 9 turni, non hanno ancora perso una partita. Lazise e Real Lugagnano sono lì in agguato ad uno e a due punti di differenza dalla capo

    a. Mister Paganotti prova a fare le carte al campionato. "Il campionato è ancora lungo e può davvero succedere ancora di tutto. Alla lunga verranno fuori Pastrengo e PescantinaSettimo perchè hanno organici di categoria superiore. Ma voglio sottoliniare la sorpresa Lazise che sta lottando per il vertice. Il Real Lugagnano è una squadra forte e convinta dei propri mezzi, andrà sicuramente spedita almeno ai play off. Non voglio dimenticare la Juventina Valpantena che abbiamo incontrato nella prima giornata in casa loro pareggiando 1 a 1. Sta recuperando posizioni e trovando il giusto passo, staremo a vedere".

    Non vuole dare troppo peso alle assenze, gli mancano, fuori per infortunio, due elementi fondamentali ma chi li sta sostituendo si stanno impegnando con umiltà e generosità, dando tutto in campo. Domenica prossima, nella decima giornata di campionato, scontro interessante in vetta tra Real Lugagnano e Lazise mentre la Polisportiva A.Consolini andrà a fare visita al fanalino di coda San Marco di mister Emanuele Battocchio. Una gara che il mister ha preparato nella giusta maniera. "Nonostante il San Marco sia il fanalino di coda del nostro girone e non ha ancora vinto una partita, ho detto ai  ragazzi di rimanere concentrati e di rispettare l'avversario. L’impegno è difficile perchè loro hanno bisogno di punti e daranno sicuramente il massimo domenica sul proprio terreno per cercare la loro prima vittoria stagionale. Noi dobbiamo farci trovare preparati per cercare di portare a casa punti. Sarà, a mio parere, una gara per niente monotona".

    Paganotti sa che il destino di ogni allenatore è legata ai risultati fatti sul campo, una regola che rispetta. "Voglio continuare a divertirmi. La classifica è sempre corta, noi non dobbiamo guardare cosa combinano gli altri ma guardare cosa facciamo noi. Dobbiamo mantenere il morale alto e andare in campo con la voglia di assaporare sempre il gusto della vittoria. Solo nella seconda parte di stagione faremo i conti. Io sono molto fiducioso nella forza della mia squadra".

    Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1365