Archivio: ULTIM’ORA

25/11/17
IL GARDA BATTE IL CROZ ZAI (3-1) E SI AVVICINA AI PLAY-OFF

"Quando giochiamo usando la testa non c'è per nessuno. Sono soddisfatto del primo tempo dei miei ragazzi, nella ripresa sono stati gli avversari a fare la partita ma abbiamo conquistato oggi la seconda vittoria consecutiva che fa morale ed anima la nostra classifica che ora si fa interessante" sono queste le parole raccolte negli spogliatoi a fine gara da mister Paolo Corghi, l'allenatore del Garda. La formazione di Beverari e compagni è protagonista di un primo tempo giocato a gran ritmo con pregevoli trame del trio, oggi efficace e velocissimo, formato da Beverari-Soares e Dorizzi.

In campo dopo i primi venti minuti di marca ospite, si è visto un ottimo Garda protagonista di un gioco ficcante ed arioso. Il Croz Zai ha mostrato oggi una difesa da rivedere, sopratutto in occasione dei tre goal subiti, in bambola sulla fierezza in area di rigore dei gardesani. Ha però dalla sua i primi venti minuti di gioco ma poi di fatto è sparita dalla circolazione. Ha anche la colpa di aver fallito tre ghiotte occasioni da rete sprecandole malamente. E' stato invece molto più pungente il Garda. Al 25' Soares di testa regalava la prima marcatura di giornata, nove minuti dopo il Garda raddoppiava con Avdullari, che sfruttava una corta respinta della difesa ospite, infine al 40' Dorizzi triplicava insaccando da pochi passi.

Nella ripresa, malgrado i tanti cambi operati dal mister ospite Peter Taccardi e dopo una bella sfuriata negli spogliatoi al termine del primo tempo, cercando di ridare motivazioni ed ordine ai suoi ragazzi, il Croz non entrava in partita. Inutili e frammentarie le giocate in attacco. Troppo prevedibili per mettere in difficoltà l'attenta difesa dei gardesani. L'ex GezimTellosi per il Croz sfruttava uno svarione difensivo del Garda e depositava con facilità, la sfera in rete al 48' della ripresa, in piena Zona Cesarini.

Una pericolosa battuta d'arresto per la formazione ospite del presidente Giampaolo Gaspari sempre più relegata nelle sabbie mobili di chi lotta per non retrocedere. Servono ben altre prove per rimanere in questa categoria, bisogna dare molto di più e mettere sul piatto una forte dose di cinismo. Per il Garda (alla seconda vittoria consecutiva) una buona prova che dimostra di essere una squadra concentrata ed in salute.

GARDA: Fanini, Prince, D'Aquino, Dalla Pellegrina, Bonamini, Castelletti, Beverari (Finazzi 67'), Carlos (Xharfellari 52'), Dorizzi (Bortolazzi 80'2t), Soares, Avdullari (Fenner 80'). All. Paolo Corghi
CROZ ZAI: Foti, Promise (Gerardi 55'), Poltronieri A., Poltronieri L., Zenari (Twil 57'), Adamo, Tellosi, Pesenato, Filipovic (Pellegrini 65') Scolari (Bonturi 52'), Paiusco. All. Peter Taccardi
ARBITRO: Guiotto di Schio
RETI: Soares al 25', Advullari al 34', Dorizzi al 40', Tellosi al 93'

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1255