Archivio: ULTIM’ORA

1/12/17
DORIANO PIGATTO E’ IL NUOVO MISTER DEL CROZ ZAI

Già scelto il nuovo condottiero che siederà sulla panchina del Croz Zai. E’ l’esperto mister Doriano Pigatto che aveva guidato la stagione scorsa l’Ares Verona al terzo posto finale nel girone B di Seconda categoria. "Non potevo dire di no all’amico e d.s. del Croz Germano Pistori, una persona concreta e leale, che ha nella testa ha lo stesso progetto del sottoscritto - afferma il nuovo allenatore gialloblu -. Voglio ridare entusiasmo e nuove prospettive a questi ragazzi che reputo seri e coscienziosi. Vogliamo ripartire da domenica inseguendo il sogno salvezza. C’è la possiamo fare, la classifica è corta e tutta ancora da decidere".

Dello stesso parere anche Germano Pistori che in fretta e furia, tra mille difficoltà, aveva allestito la rosa della Prima squadra subito dopo il salto di categoria dalla Prima in Promozione. "Ritengo Doriano, per carattere, tempra e capacità, irrobustita in 30 anni di calcio, la persona giusta al momento giusto. Ci è bastato pochissimo per metterci d’accordo. Adesso, dopo il primo allenamento diretto ieri, ha già in mano la squadra. Siamo ultimi assieme al Lugagnano, la strada, non lo nego, è in salita ma sono molto fiducioso. Possiamo tornare ad inserirci, con prepotenza, nel vivo per la lotta salvezza".

Come detto, i gialloblu del presidente Giampaolo Gaspari hanno 9 punti, gli stessi dei rivali con gli stessi colori sociali gialloblu, il Lugagnano di mister Luca Mancini. Il dimissionario mister Peter Taccardi che aveva preso in mano la squadra quest’estate e dopo 12 incontri, per motivi strettamente personali, ha salutato la squadra dopo aver ottenuto 2 vittorie, 3 pareggi e 7 brucianti sconfitte. Con Doriano Pigatto inizia un’alba nuova, fatta di duro lavoro, sudore e voglia di stupire. Ci eravamo lasciati con Doriano a fine stagione scorsa, quando proprio da quest’estate ci aveva confermato che lasciava il calcio. Si era congedato, quasi in un punta di piedi, da un gruppo di ragazzi conosciuti sei anni primi, quelli dell’Ares del presidente Adriano Verzini, facendo crescere un gruppo di ragazzi diventati uomini, innamorati ed appassionati come mai, del gioco più vecchio del mondo, la "pelota", come si dice in Sud America.

Una carriera da giocatore, la sua, terminata all’età di 49 anni in Terza categoria. Poi ricominciata come allenatore nella Polisportiva San Michele facendo tutta la trafila delle giovanili fino a giungere in Prima squadra, come giocatore-allenatore. Poi ha allenato il Mercurio in Terza categoria, e poi in Seconda categoria per due anni. E poi guidando gli allievi regionali dell'Audace San Michele ed ancora costruendo le formazioni degli allievi regionali, juniores regionali ed allievi provinciali del Team S.Lucia Golosine ed all’Alba Borgo Roma. Ed infine, dopo un anno di riposo, è partita la sua bella avventura sulla panchina della Prima squadra dell’Ares dal 2011-12 fino al 2016-17.

Dice mister Pigatto: "Conosco diversi giocatori che militano quest’anno nel Croz Zai, ragazzi brillanti. Bisogna resettare tutto, guardarsi in faccia, senza fronzoli e cimentare un gruppo che vedo già molto unito. Non dobbiamo guardare troppo alla classifica, ma fornire prestazioni convincenti da qui fino alla fine del campionato. Ci aspettano 18 finali tutte da vivere al meglio e al massimo". Domani il Croz Zai ospiterà l’Oppeano di mister Stefano Ghirardello. Una nuova pagina di calcio gialloblu sta per iniziare…

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1959