Archivio: ULTIM’ORA

23/12/17
IL SUSTINENZA FESTEGGIA IL NATALE CON L’OBIETTIVO PLAY-OFF

Il Sustinenza chiude il girone d’andata del girone D di Seconda categoria con 21 punti, frutto di 5 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte. “Eppure, abbiamo tre punti in più rispetto lo scorso campionato, nello stesso periodo attuale”, ricorda il presidente Marco Zuliani. La “celeste della Bassa”, occupa in questo momento la decima posizione in classifica ma vanta uno dei migliori attacchi con 29 reti realizzate ed una delle migliori difese del girone con solo 18 reti subite: “Qualche pareggio di troppo, penalizza un po’ la nostra classifica” dichiara mister Andrea Bertelli, “sono fiducioso nel girone di ritorno, sono sicuro che possiamo fare meglio”.

Il gruppo giocatori e tutto lo staff tecnico e dirigenziale, si è dato appuntamento per la cena di Natale, al ristorante Alla Mola, di Sustinenza, dove si è consumata una cena veramente deliziosa nella quale spiccava un superbo risotto. E' stata però l’allegria generale la vera protagonista della serata, iniziata con l’aperitivo nel mitico Jolly bar dei fratelli Paola e Paolo Leardini, vice presidente e factotum del Sustinenza, colui che parla solo a fine campionato, timoroso (o forse saggio) di sbilanciarsi in ottimistiche previsioni. Tra una portata e l’altra, abbiamo sentito il parere di alcuni protagonisti del Sustinenza.

Mister Bertelli, chi vincerà il campionato?
“Credo che il SanguinettoVenera non se lo farà scappare. Ha fatto degli acquisti mirati anche a dicembre. Poi, secondo me, il Gips Salizzole, L’Aurora Marchesino, l’Atletico Vigasio e l’Albaredo, lotteranno per i play-off”. Il Sustinenza? Noi, ma anche il Concamarise ed il Bovolone, possiamo inserirci nei primi cinque”.

Accanto a lui, il nuovo preparatore dei portieri, Lorenzo Manetti, al quale chiediamo del suo passato calcistico in provincia di Pordenone: “Ho giocato in porta fino all’Eccellenza, poi per problemi fisici ho dovuto smettere a soli 24 anni”. “Vincerà l’Albaredo”, dichiara convinto bomber Alessandro Pasotto, al quale abbiamo chiesto se vincerà la classifica marcatori: “Dipende dal lavoro; più partite posso giocare e più possibilità ci sono”.

Il centrocampista Alessio Righetti, punta sul Sustinenza alle spalle del SanguinettoVenera, ma viene subito bacchettato dai compagni più scaramantici. “E’ l’anno del SanguinettoVenera”, parla Leonardo Ambrosi, prossimo al rientro dopo l’infortunio. “Gli gira tutto per il verso giusto, per questo dico SanguinettoVenera”. Dello stesso parere anche il neolaureato in Scienze delle Comunicazioni, Marco Olivieri, vicino di posto del laureando in Ingegneria Meccanica, il portiere Elia Soave.

Tornando a mister Andrea Bertelli, chiediamo di nominarci qualche giocatore che vorrebbe avere nella sua squadra: “Nicolò Zago è un centrocampista che sa fare bene la fase difensiva e quella offensiva con la stessa efficacia; uno come lui è merce rara; mi piace anche Alessio Scarsetto dell’Albaredo. Poi ci sono i soliti bomber che non hanno nulla a che fare con questa categoria, parlo del nostro Alessandro Pasotto, di Matteo Bedoni e Matteo Bastianello”. Dei tuoi giocatori, chi ti ha sorpreso oltre le aspettative? “Sai che non mi piace parlare dei singoli ma se proprio devo fare un nome dico Marco Olivieri”.

Il vice allenatore Giancarlo Permunian, ammira l’abnegazione e la serietà negli allenamenti di Alessio Righetti, mentre il Presidente Marco Zuliani, dopo averci raccontato con parole struggenti la scomparsa del padre, avvenuta qualche mese fa, ci racconta un aneddoto, riguardante Marco “Mandzukic” Calian, presente con la moglie e la figlioletta Evelyn: “C’erano 42 gradi quest’estate, e Marco mi chiese le chiavi del campo. Certo, risposi, ma a cosa ti servono? Vado ad allenarmi per tenermi in forma, mi rispose. Marco, con i suoi 35 anni (ne compirà 36 il 9 gennaio prossimo), è un esempio per il gruppo Sustinenza”.

Lo scorso campionato il Sustinenza chiuse al quinto posto a quota 47 punti, conquistandone ben 29 nel girone di ritorno. Vediamo se anche in questo campionato, il Sustinenza riuscirà a ripetere l’impresa, che varrebbe sicuramente un posto nei play-off.

Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1645