Archivio: ULTIM’ORA

12/1/18
LA ROVESCIATA AL 90° DI MATTEO SOAVE RILANCIA L'ALBARONCO

LA SUA PERSONALE PRODEZZA HA DECISO LA GARA DOMENICA SCORSA CONTRO L'AMBIZIOSA AURORA CAVALPONICA

Prodezza davvero incredibile, quella della punta classe 1992 Matteo Soave, nella sfida di campionato di domenica scorsa vinta in casa contro l'ambiziosa Aurora Cavalponica del presidente Stefano Bressan. Matteo ha firmato il goal al 90° minuto che ha regalato tre importanti punti in classifica alla truppa del presidente Davide Mazzo e del vice Daniele Dall'Oca che sta confermando il buon periodo di forma sigillando il suo quarto risultato utile consecutivo. L'Albaronco, passato a campionato in corso sotto la guida di mister Emanuele Pennacchioni e del suo prezioso secondo Luca Moretto, non perde dalla 12^ giornata d'andata quando dovette capitolare sul terreno amico per uno a zero contro il Badia Polesine.

Contro l'Aurora Cavalponica, Matteo si è trovato al posto giusto al momento giusto e con una pregevole acrobazia, in mezzo all'area di rigore, ha messo il pallone in goal su azione da calcio d'angolo. Una prodezza di quelle da almanacco del calcio: "I goal sono sempre importanti se servono alla mia squadra. Ho colpito la palla d'istinto al volo con le spalle alla porta difesa dal forte dell'Aurora Fracasso, quando ho visto la sfera terminare in rete non stavo più nella pelle, ero davvero contentissimo per me e per la squadra".
 
Nella classifica cannonieri comandano i giochi con 12 reti Rkaiba della Montebaldina Consolini, Bonfigli dell'Aurora Cavalponica e Soares del Garda. Ma la strada è ancora lunga, come conferma Matteo che nella vita fa l'avvocato a Verona: "Mi piacerebbe dare fastidio - e sorride - ai migliori bomber del girone, quindi spero di alzare la quota dei miei goal, cercherò di sfruttare al meglio i deliziosi assist che faranno i miei compagni nelle prossime partite".

Il San Giovanni Lupatoto, squadra compatta e di buona tecnica, guarda tutti dall'alto nel difficile campionato di Promozione con i suoi 31 punti in cassaforte. I biancorossi di mister Manganotti precedono il trio delle meraviglie a 27 punti, formato da Aurora Cavalponica, Alba Borgo Roma e Garda. L'Albaronco insegue da vicino con 26 punti. Insomma, amici sportivi e fedeli lettori della nostra testata sportiva, è una lotta avvincente e mai scontata. "C'è un forte entusiasmo qui all'Albaronco, - dice Matteo - c'è un gruppo generoso e determinato, che con il passare delle giornate si sta trasformando e riesce in ogni partita a tirare fuori sempre più il meglio di se. Vogliamo provare ad incidere nel proseguo del torneo. Ci piace andare veloce, la voglia di vincere e lo spirito combattivo non ci manca. Crediamo molto nei nostri mezzi, ve lo assicuro. Mister Pennacchioni sa sempre toccare le corde giuste. E' grintoso, infonde il giusto spirito di squadra e conosce al meglio ogni giocatore. Sappiamo che per noi il girone di ritorno sarà difficile ma non abbiamo paura, mi auguro un futuro denso di soddisfazioni, non vogliamo deludere le aspettative della società".

Alla fine chi l'ha spuntera? Chi sarà a salire in Eccellenza?
"San Giovanni Lupatoto, Aurora Cavalponica, noi, l'Alba Borgo Rona e il Garda del brasiliano dai piedi vellutati Soares, concorrono per il grande sogno. Anche noi vogliamo dire la nostra. Domenica andremo in casa della capo

    a San Giovanni Lupatoto, una partita molto delicata da non perdere, poi giocheremo in casa nostra con i ragazzi del Garda. Due gare che potranno dire quanto valiamo. Le aspetto con ansia, non vedo l'ora di scendere in campo".

    Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1200