Archivio: ULTIM’ORA

23/1/18
PRIMA VITTORIA DEL RIVOLI 1964 DEL NUOVO MISTER MARIO ROSSI

Si era presentato questa estate il nuovo Rivoli 1964, tornato in categoria, dopo quattro anni dalla sua sparizione, ripartendo dal campionato di Terza categoria con una nuova dirigenza ed un nuovo staff tecnico guidato da mister Roberto Bertasi. Il Rivoli degli ultimi anni incuteva paura e rispetto ed era giunto fino a giocare nel campionato di Eccellenza sotto la guida di mister mister Roberto Maschi (oggi allenatore della Belfiorese), ma dopo il brutto campionato e la cocente retrocessione in Promozione, la società, allora guidata dal presidente Aldo Segala, ha deciso di non iscrivere la Prima squadra sparendo dal panorama del calcio dilettantistico veronese.

Il nuovo U.S.D. Rivoli 1964 del nuovo presidente Massimo Quattrini, del vice Guido Astor, del direttore sportivo Paolo Bertani e dei dirigenti Andrea Zambotto, Fabio Bagata, Tiziano Cristofaletto e Roberto Zambotto ha ricominciato dal girone A di Terza categoria dove nel girone di andata, sotto la guida di mister Roberto Bertasi, in 13 partite ha raccolto solo due pareggi e nessuna vittoria. La dirigenza non si fascia la testa, il Rivoli si è posto l'obiettivo di crescere pian piano, domenica dopo domenica, per gettare le basi per il futuro.

Ora il campionato è fermo e riprenderà il 4 febbraio ma i rossoblu sono stati impegnati nel 1° turno della Coppa Verona dove lunedì nel posticipo hanno battuto nettamente il Quinzano per 4 a 2 cogliendo così la loro prima vittoria stagionale chiudendo al 2° posto del girone D vinto dall'Alpo Lepanto. Successo arrivato dopo aver conseguito nelle ultime settimane nuovi e migliori risultati. Contro i granata il Rivoli si è imposto grazie al gol dell'esperto bomber Davide Filippozzi e alla splendida tripletta del 1994 Riccardo Cappagli, giocatore voluto e pescato dal nuovo mister Mario Rossi (subentrato a fine novembre a Roberto Bertasi). Mister Rossi, apprezzato opinionista sportivo televisivo, talent scout di giocatori professionisti stranieri ed ex giocatore, con il suo lavoro ha iniziato a dare alla squadra e alla società un volto nuovo, non solo con nuovi metodi di allenamento ma anche a livello organizzativo.

Parla molto bene di tutti i suoi giocatori e quando gli si chiede di Cappagli mister Rossi dice: “Riccardo è un Mago a tutto tondo, non solo perché lo fa di mestiere facendo divertire giovani, adulti e tutti noi della squadra, ma lo è anche in campo, con le sue giocate imprevedibili straordinarie, davvero degne di considerazione. Attenzione però, ci sono altre magie che vediamo e vedremo fare anche dai suoi compagni ora e per l’avvenire. Si tratta solo di amalgamare, di motivare e creare migliore disciplina dentro e fuori dal campo, cercando di far divertire ragazzi di età notevolmente differente visto che ho a disposizione giocatori esperti che vanno dai 37 ai 41 anni uniti a ragazzi del 2000 che provengono da campionati in cui non tutti hanno potuto giocare o esprimere le loro potenzialità causa infortuni, impegni o altro. E’ una sfida che mi appassiona molto”.

Degna di nota la sua dichiarazione sugli avversari battuti lunedì: “Quando è uscito dal campo Luca Cinquetti, capitano del Quinzano, sono andato a complimentarmi con lui per la sua grande correttezza in campo e per aver dato il “cinque” ai miei ragazzi quando hanno fatto goal alla sua squadra. Il suo è un bellissimo esempio di comportamento da tenere in campo e fuori. E’ davvero un grande! Ci siamo anche abbracciati a fine gara. Questo è per me il futuro che dobbiamo dare ad uno sport che ha perso molto della sua bellezza e del suo fascino di un tempo dove si era più ispirati dalla passione che dai soldi”.

La società della “Terra dei Forti” taglia quindi, con questa vittoria e gli ultimi risultati più che apprezzabili, il secondo step del programma municipale, del presidente Quattrini e di Rossi, che mira a rifondare in Rivoli un nuovo bacino sportivo, affidato a persone competenti e che hanno a cuore il bene e il futuro sportivo ed umano dei ragazzi del posto dentro e fuori dal campo.

la redazione di www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1516