Archivio: ULTIM’ORA

25/1/18
BOMBER MATTEO LUCENTI RILANCIA IL SUO PESCHIERA

"VOGLIAMO DARE UN NUOVO VOLTO AL NOSTRO CAMPIONATO". LE PROSSIME 4 PARTITE SARANNO LA PROVA DEL NOVE PER LA COMPAGINE DI MISTER VASCO GUERRA. SE LA VEDRÀ CONTRO CASTELNUOVOSANDRÀ, CONCORDIA, OLIMPICA DOSSOBUONO E PEDEMONTE, TUTTE SQUADRE IN LIZZA PER LA PROMOZIONE.

Era emozionato a fine gara il bomber classe 1989 Matteo Lucenti. Domenica scorsa ha sfidato, con la nuova maglia del Peschiera, la sua ex squadra, il Mozzecane che aveva lasciato nel mercato di dicembre. Una sfida terminata in parità con reti di Ferreira al 62' e proprio di Lucenti al 75° per i rossoblu lacustri. Dice Matteo: "Ci tenevo ad esserci, era una partita che sentivo molto. Due squadre ottime, a mio giudizio, con giocatori di qualità. Quest'estate avevo scelto Mozzecane e mi sembrava la strada giusta ma poi le nostre strade, in pacifico accordo con la dirigenza, si sono divise. Mi ha coccolato il Peschiera che voleva puntellare l'attacco ed ora sono qui con grandissimo entusiasmo. Ho trovato in mister Vasco Guerra un tecnico esperto e capace. La rosa è ben strutturata e sono sicuro che possiamo fare bene e ottenere il nostro obiettivo primario, che è la salvezza".

E' un ragazzo spontaneo e solare, Matteo ama dire sempre, senza peli sulla lingua, quello che pensa in maniera schietta e mai sopra le righe. Gli piace fare movimento partendo da dietro ma non disdegna presidiare l'area di rigore e cercare l'uno contro uno. E' sempre alla ricerca di nuovi stimoli e nuove opportunità. Quando sta bene e non ha problemi muscolari con le sue invenzioni può cambiare il volto ad ogni sfida. Matteo giudica il girone A  di Prima categoria equilibrato sotto tutti gli aspetti. "Se notiamo la classifica in alto può sempre cambiare. Prima comandava il Mozzecane, poi il Pedemonte e ora il CastelnuovoSandrà. A mio modesto parere sono tante le formazioni che possono ambire a vincere il campionato. Il Concordia può di nuovo inserirsi, ma anche il San Zeno che ha un ottimo mister e il Pedemonte quando aumenta il passo fa la differenza. Ma voglio anche mettere in corsa la mia ex squadra, l'Olimpica Dossobuono, che è giunta alla sua quinta vittoria consecutiva".

Una carriera, quella di Lucenti, maturata con intraprendenza, di prima di accasarsi a Peschiera e Mozzecane, nelle fila di Olimpica Dossobuono, Caldiero, Arbizzano, Garda, Team Santa Lucia Golosine e Lavagno Mezzane, sempre tra Promozione, Prima e Seconda categoria. "Ho dato sempre quello che potevo in ogni squadra. Ovunque sono andato ho lasciato le mie traccie. Conservo diversi amici nel mondo del calcio dilettantistico che mi ha dato molto. Ora mi rimbocco le maniche per aiutare la mia nuova squadra a suon di reti".

A Peschiera si vuole intraprendere un nuovo percorso. "La squadra è consistente e ci sono tanti giocatori validi, dobbiamo trovare solo i giusti equilibri. Con più lanci ficcanti e verticalizzazioni e meno trame belle da vedere ma poco pungenti ce la possiamo giocare contro chiunque senza problemi. Dobbiamo aumentare il ritmo e rifornire di più palloni il reparto offensivo. Così possiamo fare la differenza".

Si trova bene con i colleghi di reparto. I vari Omar Quaranta, i fratelli Marino, Michele e Domenico, e Luca Domenegoni. "Mister Vasco Guerra ha una buona scelta in fatto di organico. E' un uomo di campo che cura in maniera dettagliata l'allenamento e la parte tecnica. Noi giocatori dobbiamo lavorare sodo e farci trovare pronti quando lui ci schiera in campo cercando di giocare con l'atteggiamento giusto. Dobbiamo avere tanta qualità e tanta quantità con molta benzina nelle gambe in vista dei prossimi importanti impegni in campionato".

Il Peschiera, che è nato nel 1996, gioca su un terreno in sintetico invidiato da molti, il “Manuel Cerini” che la domenica si riempie di appassionati dal palato calcistico finissimo. Con costanza, facendo il passo mai più lungo della gamba, il presidente Umberto Chincarini porta avanti il calcio da queste parti già da qualche anno. Nel delicato ruolo di direttore generale lo affianca Marco Simonetti, segretario è Franco Cavazza, vice segretario Bruno Zenatti. Marco Deidonè è invece il responsabile del settore giovanile. "Le prossime 4 gare contro CastelnuovoSandrà, Concordia, Olimpica Dossobuono e Pedemonte diranno di che pasta siamo fatti. Affrontiamo grosse squadre ma noi scenderemo in campo cercando di batterle. Noi disponiamo anche dell'attuale capocannoniere del girone A con 12 reti, l'amico classe 1983 Domenico Marino, che è già pronto a polverizzare le prossime difese avversarie".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1201