Archivio: ULTIM’ORA

26/1/18
ATALANTA CORSARA. FIMAUTO VALPOLICELLA SCONFITTO (3-1)

Sconfitta interna del Fimauto Valpolicella che, nell’anticipo serale dell’11^ giornata di serie A, viene superata dall’Atalanta con il risultato di 3 a 1. Chiuso il primo tempo in vantaggio grazie al gol su punzione di Boni, le gialloblu nel secondo tempo subiscono il ritorno delle bergamasche che, trascinate da Alborghetti e Pirone, ribaltano il risultato conquistando l’intera posta in palio. Al 3’ Gritti salva in uscita deviando in angolo la conclusione ravvicinata di Mendes. Primi minuti che vedono l’Atalanta molto aggressivo e più propositivo in avanti, con il Valpolicella che comunque si difende con ordine. Al 9’ Mendes vicinissima al gol del vantaggio; questa volta il suo tiro viene fermato dalla traversa, a Gritti battuta. All’11’ occasionissima anche per il Valpolicella con Boni che entra in area avversaria e dal vertice sinistro dell’area piccola impegna Thalmann in una difficile parata. Con il passare dei minuti la partita sale di ritmo. Al 15’ Sardu riceve palla fuori area e spara verso Thalmann ma il suo tiro finisce alto sopra la traversa. Al 25’ Alborghetti, da posizione abbastanza favorevole, lascia partire un diagonale che però finisce a lato. Ancora Atalanta al 30’: Pirone calcia da fuori area ma il suo tiro finisce alto di poco. La partita stenta a decollare complice anche i numerosi errori da entrambe le parti, alcuni dei quali clamorosi come al 35’ quando Stracchi lanciata in contropiede, cicca clamorosamente il passaggio per Mendes, sola davanti a Gritti. Ancora Atalanta pericolosa al 40’ con un tiro da fiori area di Alborghetti: anche in questa occasione la conclusione termina alta di poco. Si riaffaccia in avanti il Valpolicella: Boni recupera palla, scambia con Sardu che a sua volta lancia Coppola. Il numero 32 gialloblu, controlla, entra in area e spara un missile che regala solo l’illusione del gol. Al 44’ la partita si sblocca grazie ad una magia di Boni che, su punizione, batte imparabilmente Thalmann. Il primo tempo finisce con il Valpolicella in vantaggio per 1 a 0.
 
Il secondo tempo si apre con un doppio cambio dell’Atalanta che mette in campo Monterubbiano e Scarpellini al posto rispettivamente di Re e Fusar Poli. Le ospiti si buttano subito in avanti cercando di scardinare la retrovia gialloblu. Al 10’ è pero il Valpolicella a costruire una bella azione in velocità che porta al tiro Fuselli, fermata però in fuorigioco. Al 12’ Pirone, ben servita da Motta, controlla ma calcia a lato. La partita si vivacizza  rispetto alla prima frazione di gioco, con entrambi le formazioni che si buttano in avanti con buona intensità. Al 16’ un bello scambio tra Boni e Fuselli porta il numero 9 gialloblu al cross che però viene intercettato prima che possa raggiungere Rii. Al 18’ Atalanta perviene al pareggio: Stracchi batte una punizione dal limite dell’area, la palla arriva a Pirone che, da pochi passi, batte l’incolpevole Gritti. Al 21’ primo cambio per il Valpolicella con Montecucco che sostituisce Coppola. Il Valpolicella si rigetta in avanti al 22’ con Boni che dalla linea di fondo serve Fuselli che viene anticipata al momento del tiro da Piacezzi. Dopo un’altra bella discesa di Boni, costretta però dalla difesa nerazzurra a trascinarsi la palla a fondo campo, Zuccher manda in campo al 27’ la giovanissima Marchiori (esordio per lei in serie A) al posto di Fuselli. Al 29’ Alborghetti da pochi passi non riesce a segnare. Al 32’ un tiro velleitario di Scarpellini non crea problemi a Gritti. Al 34’ Atalanta in vantaggio con un colpo di testa di Alborghetti, brava a ribattere a rete una respinta di pugno di Gritti. A questo punto il Valpolicella si getta in avanti a testa bassa alla ricerca del pareggio ma l’Atalanta controlla senza grossi problemi. Al 39’ calcio di rigore per l’Atalanta per fallo di Faccioli su Pirone e Alborghetti mette dentro il gol del 3-1 e la sua personale doppietta. Al 46’ sfortunato tiro di Debora Mascanzoni che colpisce prima la traversa e poi il palo. Ultimo tentativo di Boni con tiro da fuori area e palla che finisce fuori alla destra di Thalmann. Al triplice fischio festa dell’Atalanta che conquista i tre punti mentre per il Valpolicella una sconfitta che lascia l’amaro in bocca. Prossimo impegno per Boni e compagne sabato 2 febbraio che, sempre in casa, affronteranno la Res Roma.
 
Fimauto Valpolicella: 1 Gritti, 2 Rii (29’ s.t. Mascanzoni Da.), 4 Solow, 5 Salamon, 6 Zamarra, 7 Mascanzoni De., 9 Fuselli (27’ s.t. Marchiori), 10 Boni (cap.), 23 Faccioli, 32 Coppola (21 s.t. Montecucco), 77 Sardu. A disposizione: 12 Meleddu, 3 Varriale, 8 Carradore, 16 Marchiori, 17 Benincaso, 18 Montecucco, 21 Mascanzoni Daiana. All. Diego Zuccher
Atalanta: 31 Thalmann, 21 Motta, 3 Ledri, 4 Stracchi (cap.), 5 Piacezzi, 24 Rizzon., 14 Fusar Poli (6’ s.t. Scarpellini), 8 Alborghetti, 18 Mendes (21’ s.t. Rizza), 19 Re (1’ s.t. Monterubbiano), 11 Pirone. A disposizione: 95 Salvi, 10 Scarpellini, 22 Monterubbiano, 15 Baldi, 16 Rizza, 7 Pellegrinelli. All. Elio Garavaglia
Arbitro: Sig. Canci – Assistenti: Giangregorio e Boato
Ammonizioni: Salamon (FV), Solow (FV)

Ufficio Stampa Fimauto Valpolicella Calcio Femminile SSD
per
www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:864