Archivio: ULTIM’ORA

7/2/18
LA DOMENICA "BESTIALE" DEI FRATELLI TOME'

FRANCESCO (S.MARTINO) HA SEGNATO CONTRO IL VALGATARA IN ECCELENZA, SUO FRATELLO RICCARDO HA FIRMATO LA VITTORIA DELLA SUA MONTEBALDINA CONSOLINI CONTRO L'ALBA IN PROMOZIONE

Una domenica da urlo, quella scorsa, per i fratelli Tomè. Tutte e due a segno con le rispettive squadre. Francesco classe 1991, al 17' del primo tempo con la sua pregevole rete ha aperto le danze al Comunale di via Divisione Aqui a San Martino Buon Albergo, contro il Valgatara di mister Jody Ferrari. Gara della 20^ giornata del campionato di Eccellenza che è terminata poi 1 a 1 grazie al pareggio al 21' degli ospiti con il veloce Leonardo Aldrighetti. Suo fratello Riccardo, classe 1997, al 9' del primo ha firmato il goal vittoria della sua Montebaldina Consolini che ha piegato la tenace resistenza dell'Alba Borgo Roma di mister Gianfranco Brendolan e del direttore sportivo Mauro Annechini. Ricoprono il medesimo ruolo i due ragazzi, sono attaccanti di razza che fanno male quando puntano l'uomo e che hanno anche un buon tiro da fuori area.

L'obiettivo delle due formazioni di appartenenza di Francesco e Riccardo è il medesimo, fare bene per cercare di agguantare il prima possibile la salvezza. Due ambienti lontani da grosse pressioni e ben allenati da due mister emergenti, Filippo Damini, che guida il San Martino Speme, e  Gabriele Gambini, che guida la Montebaldina del presidente  Davide Coltri. Con emozione ci dice il più piccolo dei due fratelli, Riccardo, che ha sei anni in meno rispetto al più riflessivo Francesco, capace di geometrie profonde in campo.

“Io e Francesco abbiamo due caratteri spontanei e diversi, diciamo sempre quello che pensiamo. Ci unisce una tempra eccezionale e la forte passione per il calcio che condividiamo fin da bambini. Domenica scorsa, quando siamo tornati a casa la sera, i nostri genitori non credevano alle loro orecchie. Non capita tutte le domeniche di segnare assieme, con maglie diverse, nella stessa giornata di campionato. Vogliamo un mare di bene ai nostri due genitori, i quali hanno fatto tanti sacrifici per portarci agli allenamenti e quando possono vengono a vederci, quest'anno su due campi diversi - e ride divertito -".

Riccardo fa parte alla Montebaldina Consolini e di un gruppo molto unito. La voglia di combattere in ogni partita gli è stata trasmessa da mister Gambini fin dal sua arrivo in questa stagione in gialloblu. Grinta, coraggio e rispetto dell'avversario ma con il desiderio, se possibile, di batterlo. Con l'arrivo in difesa dello stopper Luca Pizzini nel mese di riparazione dal Sona il reparto arretrato è stato ben puntellato, aggiungendo quantità e qualità. In attacco le fiondate della veloce punta marocchina Mohammed Rkaiba e dell'esperto Emanuele Bagata garantiscono sempre colpi importanti. Non a caso con 13 goal fatti dopo 20 gare del campionato di Promozione, Rkaiba, assieme all'ex compagno di squadra al Garda e amico, il Garda il brasiliano Soares, inseguono il nuovo capocannoniere del girone A, sua maestà Nicola Avesani, autore domenica di una tripletta con la maglia del San Giovanni Lupatoto. "Rkaiba, a mio parere, è un giocatore, di categoria superiore. Non ha paura dei falli che subisce in partita e si rialza subito quando cade. Il fiuto del goal è il suo pane, è un compagno di squadra davvero eccezionale e fantastico. Ma anche Bagata sa il fatto suo, è un giocatore di spessore e che ogni anno segna molti gol".

Dopo la sconfitta patita in casa tre domeniche fa in casa contro l'Oppeano di mister Stefano Ghirardello (2 a 1), nelle due gare sucessive Montalenti e compagni hanno ottenuto 4 punti. Un pareggio sul difficile campo del Longare Castegnero e domenica scorsa la pungente vittoria per 1 a 0 contro l'Alba Borgo Roma. Riccardo conferma che il Castelbaldo Masi è la migliore squadra da lui incontrata all'andata, una "Ferrari", visto gli acquisti fatti, che può ancora dire la sua per la lotta al vertice. “Il Castelbaldo ha speso molto nella campagna acquisti andando a prendere giocatori di categoria superiore. Ma vanno forte anche l'Aurora Cavalponica, che ha una rosa di ragazzi esperti, e la neo promossa San Giovanni Lupatoto, che ha una intelaiatura di spessore e dove da tre anni i giocatori si conoscono alla perfezione. Sarà una bella lotta che si concluderà solo all'ultima giornata di campionato".

Domenica prossima la Montebaldina Consolini andrà a far visita del Croz Zai rinato dopo la cura di mister Doriano Pigatto. “Affronteremo il Croz Zai con grande carattere. Siamo rinfrancati dall'ultima vittoria contro l'Alba e quindi daremo filo da torcere, ci servono i tre punti, come del resto anche a loro. E' una partita che si preannuncia di gran ritmo, molto combattuta e speriamo anche spettacolare”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1569