Archivio: ULTIM’ORA

8/2/18
ATTESA PER LA SFIDA D'ALTA QUOTA GARDA-S.GIOVANNI LUPATOTO

IL CAPITANO DEL GARDA MIRKO DORIZZI NON VEDE L'ORA DI GIOCARE CONTRO I BIANCOROSSI CHE INSEGUONO PROPRIO I GARDESANI A SOLE DUE LUNGHEZZE

Una stagione finora da incorniciare, quella del Garda di mister Paolo Corghi. Dopo 20 partite, i rossoblu sono primi in classifica nel girone A di Promozione. L'entusiasmo dalle parti del lago è alto ma si prosegue con una dose massicia di umiltà e voglia di far bene. Getta acqua sul fuoco il centrocampista classe 1989 Mirko Dorizzi: "Siamo orgogliosi di quanto stiamo facendo, non lo posso negare. Siamo un gruppo solidissimo e di grandi amici fuori e dentro il rettangolo di gioco. Abbiamo buone qualità tecniche e la voglia ogni domenica di proporre temperamento e manovre ficcanti. Ci stiamo divertendo molto”.

Con raziocinio, contando sulle proprie forze e aiutato dai suoi validi dirigenti, l'Asd Garda sta stupendo tutti, si fa per dire, visto l'ottimo torneo della scorsa stagione chiuso al 3° posto sotto le direttive di mister Matteo Fattori passato quest'anno al Bardolino 1946 in Eccellenza. Programmazione e voglia di valorizzare il proprio settore giovanile alla base del progetto rossoblu. Proprio Mirko Dorizzi, oltre a giocare in Prima squadra, è il responsabile del settore giovanile della società rossoblu fondata nel lontano 1946. “Abbiamo giovani che giocano con passione ed entusiasmo nelle nostre molte squadre giovanili. I tecnici sono quotati e ben preparati e vorrei evidenziare che negli ultimi anni vari giovani sono stati inseriti in Prima squadra, dimostrando buone doti calcistiche sempre al servizio della squadra. E' una ricetta che funziona bene".

Al comando c'è un presidente, l'italo-svizzero Vittorino Zampini, che ama il suo Garda. Costruire Prime squadre competitive nei nostri dilettanti non è assolutamente facile. La scelta del tecnico Paolo Corghi, che aveva fatto benissimo nei campionati mantovani, ha dato pienamente ragione al pragmatico presidente sempre affacendato nel proprio lavoro. Con Corghi la squadra gioca un calcio intenso e mai approsimativo, con geometrie sulle fascie ben supportate in mezzo al campo al dinamismo dei vari Evio Xharfellari classe 1997, Jeronimo Soares classe 1986 e l'altro brasiliano Thiago Finazzi, giocatore classe 1988 arrivato quest'anno dall'Alense che milita nel campionato trentino. In attacco il piccoletto di Pescantina classe 1994 Nicola Beverari, con le sue sgroppate, quando entra in area è davvero una mina vagante. “Si prosegue alla giornata credendo nei nostri mezzi. La rosa è buona e la difesa è rocciosa. Vedi la bravura nel chiudere ogni varco dei vari Diego Bonamini classe 1991, Nicolò Dalla Pellegrina, classe 1989 arrivato quest'anno dal Valgatara, Mattia Scala, giocatore classe '98 di sostanza e di competenza, e del giovane classe 2000 Samuele D'Aquino che ben si è inserito in Prima squadra quest'anno. In porta abbiamo in Marco Fanini una sicurezza, cosa vuoi di più!".

Domenica prossima a Garda imperdibile scontro d'alta quota. Arriva al Comunale di via Turisendo dei Turisendi la seconda della classe. Il San Giovanni Lupatoto allenato da Andrea Sirio Manganotti, squadra temibile animata dal bomber Nicola Avesani, nuovo capocannoniere del girone con 14 reti. Mirko non vede l'ora di scendere in campo: "Tra noi e loro ci sono solo due punti in classifica. Una sfida da vertigini e da tripla. Noi daremo tutto in campo, loro pure, quindi che vinca il migliore!"

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1058