Archivio: ULTIM’ORA

16/2/18
IL CASTELNUOVOSANDRA' CONTINUA A VOLARE

LARGO AI GIOVANI PROVENIENTI DAL PROPRIO SETTORE GIOVANILE

Si gode la prima posizione in classifica il CastelnuovoSandrà del presidente Luca Sandri. In fase di presentazione tenutasi questa estate nella splendida villa di Sandri, non si erano fatti proclami. Lanciare giovani interessanti pronti per stupire in categoria e voglia di generare prestazioni positive e risultati interessanti, alla ricerca del maggior numero di punti possibili. Dopo 21 gare giocate, il Castelnuovo è invece una piacevole realtà dei nostri dilettanti. E' in vetta nel girone A di prima categoria con un distacco di un solo punto sul Pedemonte e due sul San Zeno. Il suo allenatore Fabrizio Gilioli, al secondo anno da queste parti, autore l'anno scorso di una prorompente rimonta quando subentrò in corsa, ottenendo una salvezza incredibile, guarda con attenzione al proseguo di campionato. I suoi ragazzi gli stanno dando molto ma devono essere più attenti in difesa e più spregiudicati in attacco.

Pedemonte e San Zeno hanno giocatori in grado di cambiare ogni domenica il volto alle loro gare. Il Castelnuovo avanza con il suo passo e non ama mai guardarsi indietro. Gioca sempre al massimo delle proprie possibilità, evidenziando un gioco veloce con palla a terra, come è il credo di mister Gilioli. Il portiere e capitano Andrea Donatoni è una sicurezza tra i pali, anima e guida con sicurezza la sua difesa. In attacco tutti si danno una mano, Gambadoro, Turrini e Rossi hanno finora segnato 6 reti a testa, Tommasi 4 e Rainero 3 reti. Non si ha un bomber di peso ma la compatezza di squadra e le solide geometrie a centrocampo stanno facendo la differenza. Non a caso con 38 goal realizzati il CastelnuovoSandrà vanta il miglior reparto offensivo del proprio girone. I giovani di valore sfociati in Prima squadra sono il frutto di un percorso non facile che passa dalla voglia di costruire un buon settore giovanile, magari soffrendo in anni tortuosi e difficili.

Qui la prima squadra non deve togliere spolvero alle altre formazioni giovanili. Afferma il direttore generale Claudio Monese: "Siamo molto sereni e tranquilli. La società non vuole fare pazzie, è solida e ha progetti determinati. Siamo orgogliosi di mettere in vetrina nostri giocatori che ci fanno sognare in Prima categoria. Ma calma e gesso perchè la lotta davanti è davvero ardua. Il nostro settore giovanile è la base di tutto, in tutti i sensi". Intanto la Nazionale under 15 si è allenando in settimana sul terreno di Castelnuovo e oggi alle ore 11 farà la seconda amichevole contro i pari età dell'Olanda allo stadio “Berti” di Caldiero. Un occasione per vedere i promettenti ragazzini azzurri classe 2003 in azione.

Il centrocampista classe 1993 Roberto Turrini, giunto quest'anno dal Bussolengo, che domenica scorsa ha aperto le marcature trasformando un calcio di rigore contro il Team San Lorenzo nel due a zero finale per il CastelnuovoSandrà, ci dice: "Il nostro momento è positivo e rispecchia quello che la società ci ha chiesto, cioè di migliorare la posizione ottenuta l'anno scorso. La rosa è composta da giocatori molto bravi che provengono dal nostro settore giovanile. Non ci aspettavamo il primo posto, non era davvero in preventivo perchè ci sono formazioni più attrezzate della nostra. Tutti coloro che lavorano nella società sono bravissimi e danno l'anima per ottenere il massimo. A fine aprile tireremo le somme e vedremo dove ci piazzeremo. Il risultato della Prima squadra è lo specchio delle persone che ci lavorano dietro. Non ci manca davvero nulla, abbiamo un allenatore bravissimo che ci fa lavorare tanto e bene, così come il preparatore atletico e responsabile della scuola calcio Francesco Rocchetti e le due fisioterapiste Mersia ed Ilenia. Miglioriamo passo dopo passo e sono molto contento del gruppo di giocatori che si è creato".

Sarà certamente infuocata la prossima sfida sul terreno del Calmasino per Donatoni e soci. La squadra del vice presidente Gianfranco Zanoni sta esprimendo le sue velleità. Nell'ultima domenica il Calmasino di mister Luca Ponzini ha riscattato a pieno la sconfitta patita nel turno precedente in casa del Valpolicella per tre a zero. Ha battuto con reti di Sandrini, Cristanini e Zanolli per tre a uno il Bussolengo di mister Roberto Pienazza. Il CastelnuovoSandrà è chiamato alla prova del nove perchè il Calmasino non farà sconti.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1279