Archivio: ULTIM’ORA

19/2/18
PIETRO FILIPPINI (PROVESE): "SIAMO UN GRUPPO FORMIDABILE"

Ha ripreso quota la Provese nel campionato di Eccellenza, forte di 3 vittorie ed altrettanti pareggi nelle ultime 6 gare. E' una squadra neopromossa ma con un organico di tutto rispetto, ben allestito dal patron e direttore sportivo Gianfranco Chilese con giocatori che possono calcare con bravura l'ambito palcoscenico dell'Eccellenza. Una società a misura familiare con presidentessa Nadia Pieropan, il vice è Manuel Chilese, Stefano Balan fa il segretario mentre Virgilio Bonturi e Mario Giarolo sono dirigenti.

La stagione scorsa, con in panca mister Giovanni Orfei, era culminata con la netta vittoria del campionato di Promozione. Quest'anno mister Orfei è stato risollevato dall'incarico in corso d'opera. Al suo posto è arrivato l'ex mister dell'Arzignanochiampo Paolo Beggio che ha ridato fiato alle trombe. La domenica prima della sosta la Provese aveva vinto 2 a 1 contro la Vigontina, con l'ex Villafranca Pietro Filippini (classe 1991) che aveva pareggiato l'iniziale goal su rigore di Cazzadore. Poi era stato Andrea Tecchio a firmare la vittoria su rigore a 12 minuti dalla fine della contesa. Ora dopo 21 partite, la Provese è la sesta forza del campionato, a 30 punti, con merito. In alto il Villafranca sta volando con 42 punti e mantiene quattro punti di distacco dall'immediata inseguitrice Cartigliano (38), ma anche Caldiero (37) e Montecchio Maggiore (36) non mollano.

Il campionato è sempre bello da vedere e molto combattuto, come afferma Pietro Filippini: "Il campionato è sempre divertente ed incerto, noi siamo in un buon momento. Come favorite metto in testa chiaramente la capo

    a Villafranca, che ha un buon vantaggio, ed il Caldiero, perchè davanti possiede un reparto offensivo da prima della classe, davvero molto completo".

    Si trova benissimo alla Provese ed è soddisfatto di questa sua scelta. Qui conosce diversi giocatori con i quali conserva da tempo una bella amicizia. Con i vari Maragna, Dal Degan, Sarzi e Tecchio aveva già giocato prima. Pietro analizza il buon periodo della sua formazione: "Abbiamo un gruppo formidabile e consistente. Arriviamo da sei risultati utili consecutivi che ci danno morale e fiducia nei nostri mezzi. Ci siamo messi in una buona posizione, con vista play off. Direi che non siamo molto distanti dalla zona che conta. Proveremo a giocarci le nostre possibilità fino alla fine, non c'è dubbio".

    I risultati parlano chiaro per il nuovo mister Beggio, l'inversione di rotta ci è stata, come conferma Pietro: "Con lui è cambiato senza dubbio qualcosa. Ci ha dato una bella scossa ed abbiamo aumentato notevolmente il ritmo. Non l'ho conoscevo prima ma i vari Maragna, Sarzi, Dal Lago e Tecchio me ne avevano parlato molto bene di quando li guidava all'Arzignano. Mister preparatissimo, grandissimo motivatore ed eccellente allenatore che cura tutti i dettagli con efficacia ed acume. Ha ridato linfa ed entusiasmo a tutto l'ambiente. Ora siamo in attesa del big match in casa della prima in classifica, il Villafranca di mister Facci, sono davvero curioso di capire a che punti siamo arrivati. E' un banco di prova arduo che vogliamo superare". 

    Il Villafranca, dopo la sconfitta subita alla 18^ giornata sul proprio terreno contro il Pozzonovo per 0 a 1, è reduce da una vittoria e due pareggi. Nessuno può vivere di rendita, l'Eccellenza non fa sconti a nessuno, bisogna continuare a fare punti. Pietro Filippini, che finora ha segnato 5 reti con la maglia rossonera della sua Provese, chiude dicendoci: "Spero di arrivare in doppia cifra, in alto Hakim Calgaro del Montecchio Maggiore comanda la classifica cannonieri del girone con 13 reti. L'importante per me è segnare gol importanti per la causa rossonera. Più punti facciamo e meglio sarà. La Provese non molla mai, ve lo garantisco".

    Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1568