Archivio: ULTIM’ORA

19/2/18
IL LEGNAGO SALUS BLOCCA IL MANTOVA (0-0)

PUNTO D’ORO PER IL LEGNAGO. UN PAREGGIO DETERMINATO DAGLI ERRORI DI MARCHETTI E ZANETTI E DA DUE PARATONE DI CUOCO. DOMENICA PROSSIMA TRASFERTA AD ESTE

Il Legnago di mister Manuel Spinale ha pareggiato per 0 a 0 con il Mantova, come il 10 aprile 2011 nel campionato di serie D 2010-11 vinto dal Mantova con 67 punti e con il Legnago in zona spareggio play off con 54 punti. In una giornata fredda e ventosa la partita ha proposto una traversa dell’ex Vincenzo Barone, due palle-gol per il Legnago sprecate da Marchetti e Zanetti e due occasioni per il Mantova con due decisive parate del portiere biancazzurro Cuoco. Manuel Spinale, l’ex pitbull biancorosso, con 375 presenze nel Mantova dalla serie D alla serie B, dopo i tre punti al “Martelli” nell’andata ferma anche nel ritorno al “Sandrini” la pattuglia di mister Renato Cioffi. Spinale, rispetto alla formazione iniziale di una settimana fa ad Arzignano, ripresenta Pasquino, mentre Talin sostituisce il difensore Rizzo squalificato e fa coppia centrale con Parrino, Marchetti prende il posto di Matei. In panchina con Cairola ci sono Cardamone che in settimana ha giocato con la rappresentativa di serie D, Mangiapia, Maiese, Gulinatti, Torri, Matei, Tommaso Avanzini (12 gol con la juniores nazionale) e Peinado. Buon pubblico in tribuna nonostante la giornata fredda.

Subito l’ex Vincenzo Barone (1 gol nel Legnago, 2 con il Mantova dove si è trasferito a dicembre) vicino al gol:  Suriano fa “velo” per Palma che crossa in area e Barone in rovesciata manda il pallone a stamparsi sulla traversa. Il Legnago è ben disposto in difesa e riesce ad imbastire un contropiede con tre biancazzurri (Taylor, Marchetti e Vita) contro uno, ma Taylor si fa rubar palla. Il Mantova su angolo di Franchini, con  Bertozzini non sfrutta l’occasione e incorna alto. Al 21’ cross di Dabo da destra, Zanetti incorna fra le braccia del portiere. 

Nella ripresa dopo 3’ punizione di Marchetti che Parrino devia di testa. Al 5’ palla-gol per il Legnago dopo azione Taylor-Zanetti-Marchetti che non inquadra la porta. Dopo dopo Zanetti conclude fuori. Il Mantova è pericoloso in un paio di occasioni e il portiere biancazzurro Cuoco strappa applausi per respingere prima un tiro di Saporetti e poi per deviare in corner una conclusione di Palma. Al 20’ ottimo assist di Taylor per Zanetti che sciupa. Dabo anticipa di testa Barone e poco dopo, al 33’, Torri innescato da Marchetti con un destro a giro batte Lazarevs, ma il gol è annullato per fuorigioco. Al 36’ l’argentino biancazzurro Marin s’incunea in area ospite, conclude a rete, ma un difensore devia in angolo. I 4 minuti di recupero non cambiano un risultato tutto sommato equo. Due gli ammoniti Palma e Marin. Domenica prossima trasferta ad Este.

L’allenatore del Legnago Manuel Spinale a fine gara è soddisfatto per la prestazione dei suoi, con qualche rammarico per non aver sgambettato ancora il Mantova. "C’è un po’ di rammarico per le occasioni da gol avute e per il nostro gol annullato, ma tutto sommato il pareggio è un risultato giusto.” Il presidente del Legnago Davide Venturato dichiara: "Ottima la partita giocata dal Legnago che poteva anche vincere.” Così il direttore generale del Legnago Mario Pretto: “Mi ha emozionato il Legnago per la sua compattezza e per aver giocato alla pari con il Mantova. Un giusto pareggio, ma anche due nostre occasioni per andare in vantaggio.” In sala stampa l’ex Barone ammette che se entrava la sua traversa la partita sarebbe stata diversa. Il mister ospite Renato Cioffi elogia il Legnago: "Il Mantova ha avuto più possesso palla ed ha avuto qualche difficoltà nelle ripartenze, potevamo vincere, ma il punto non è da buttare".

Legnago (4-3-3): Cuoco, Dabo, Pasquino (44’st Cardamone), Marin, Parrino, Talin, Marchetti, Kouame, Zanetti (30’st Peinado),Taylor (23’st Torri), Vita (32’st Matei). All. Spinale
Mantova (3-5-2): Lazarevs, Palma (40’sr Debeijuh), Suriano, Aldrovandri, Franchini, Correa, Carrasco (1’st Raggio), Barone, Riccò (1’st Saporetti), Bertozzini, Cascone. All. Cioffi
Arbitro: Maria Sole Ferrieri Caputi di Livorno
Note: Giornata bigia. Spettatori 700 circa. Angoli 3-5 recuperi 2’ e 4’  .

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:807