Archivio: ULTIM’ORA

20/2/18
DIMITRI SOAVE VUOLE PORTARE IN ALTO IL SUO SAN ZENO

E' una classifica, quella del girone A di 1^ categoria, dove le prime 4 posizioni mutano continuamente. La capo

    a CastelnuovoSandrà sta usando le carte giuste per guidare l'attuale classifica. Non a caso con 38 reti fatte è il miglior attacco del campionato e con 21 goal subiti è la terza miglior difesa dietro a Pedemonte ed Arbizzano. I due migliori attaccanti del girone con 12 reti a testa sono Domenico Marino del Peschiera e Nicola Vicentini del Valpolicella ma lì a ridosso ad un solo goal in meno incalza Dimitri Soave, attaccante classe 1986 che quest'anno difende con orgoglio la storica maglia del San Zeno del presidente Gianfranco Casale.

    Giocare nella "busa" sanzenate regala sempre emozioni. E' un campo dove le avversarie scendono sul manto erboso sempre con soggezione. E' sempre piacevole ed interessante parlare con il bomber granata, sempre disponibile con i media. Ha la dote di essere un ragazzo maturo e con tanta simpatia che contagia. "La lotta per vincere la classifica cannonieri - dice Dimitri Soave - mi coinvolge personalmente, non lo nego, ma in tutta sincerità voglio soprattutto segnare goal importanti ma essere sempre al servizio della mia squadra. Mi è sempre piaciuto confrontarmi contro i più quotati attaccanti avversari. Vicentini e Marino stanno dimostrando di non avere le polveri bagnate. Sono sicuro che tutti e tre ci divertiremo fino alla fine".

    Dimitri è arrivato quest'anno a dare maggiore forza al reparto d'attacco sanzenate e da subito si è immerso nella nuova realtà trovandosi a meraviglia sotto le direttive di mister Piergiorgio Troccoli: "Piergiorgio è una allenatore che ti fa appassionare al gioco del calcio. Usa metodi divertenti e mai ripetitivi. Le ore che passiamo al campo per allenarci scorrono via velocemente, senza pesarci". Conosce il direttore sportivo granata Marian Ionita fin dai tempi quando giocano nei gialloblu del Lugagnano. Si è da poco trasferito in città, con la fidanzata Valeria con la quale convive. Proprio l'amico Marian l'ha voluto insistentemente con lui nel San Zeno. Nella vita di tutti i giorni gestisce l'azienda di arredamenti di famiglia S33 che ha sede a Zevio.

    Mette tre squadre, tra cui la sua, come favorite per il possibile salto di categoria in Promozione. "A mio parere ho visto come creatività e trame di gioco una spanna sopra le altre il mio San Zeno, il Pedemonte e il CastelnuovoSandrà. In campo stanno dimostrando che hanno più fame di tutte e che vogliono sempre cercare di vincere. Sono squadre forti con giocatori che sanno cosa vogliono raggiungere". Ha poi parole di elogio per il “pres” Casale, l'anima del San Zeno: "Non ho mai visto un presidente così partecipe, vuole un bene immenso al suo San Zeno. E' sempre presente e non ti fa mai mancare mai nulla".

    Dimitri ha giocato, prima di giungere al San Zeno, nelle fila di Zevio, Albaronco, Santo Stefano di Zimella, Oppeano, Lugagnano, Casaleone, Vigasio e Sambonifacese, sempre tra serie D, Eccellenza, Promozione e Prima categoria. Ha sempre fatto tesoro dei consigli degli allenatori che ha avuto. "Mi hanno fatto crescere come calciatore e come uomo, i mister Braulio e Carnovelli. Due modi di insegnare ed interpretare calcio. Li ricordo sempre con profonda stima".

    Sa che la strada in campionato è ancora lunga ma non molla la presa. "A San Zeno si è creata nella rosa della Prima squadra una grandissima famiglia dove tutti si aiutano e si danno una mano. Andiamo avanti giornata dopo giornata con umiltà e abbiamo valori importanti a cui crediamo. Sarà una bellissima lotta fino alla fine, ne sono sicuro". Intanto le statistiche del girone, dopo 21 gare, stanno confermando che il CastelnuovoSandrà con 38 goal è una formidabile macchina da goal. Ma attenzione proprio al San Zeno che lo segue con 34 goal fatti davanti al Peschiera con 32. Il San Zeno, prima della sosta, arrivava da tre vittorie consecutive ai danni di Mozzecane, Olimpica Dossobuono e Parona. Soave si augura che la tensione non cali. "Ci siamo riposati e siamo carichi. Dobbiamo continuare la serie positiva anche nelle prossime gare. Solo così ci possiamo ritagliare un bel sogno". Domenica prossima il San Zeno riceverà la visita del Caselle. Sono in palio tre punti importanti per entrambe le contendenti, anche se per obiettivi diversi.

    Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1486