Archivio: ULTIM’ORA

7/3/18
VALPOLICELLA K.O, L’UNIONE CADONEGHE IPOTECA LA FINALISSIMA

A SAN PIETRO INCARIANO I PADOVANI BATTONO 4 A 2 IL VALPOLICELLA DI MISTER SIMONE CROSTOFALETTI

Ipoteca la finale la squadra padovana del Cadoneghe di mister Valeriano Fiorin che sfrutta magistralmente le azioni da fermo lasciando ai blocchi un generoso ed intraprendente Valpolicella che dovrà sudare le classiche sette camicie per segnare nella partita di ritorno tra una quindicina di giorni almeno due goal in più degli avversari per rimettere in parità la sfida. Sul terreno di San Pietro Incariano finisce infatti 4 a 2 per gli ospiti in una sera fredda e pungente. Un peccato per gli uomini di mister Simone Cristofaletti che, sopratutto nel primo tempo, hanno ribattuto le punizioni messe a segno dal Cadoneghe segnando due caparbi goal che a metà ripresa gli avevano regalato il momentaneo pareggio. Quando è subentrato il capocannoniere del girone E, Gabriele Conte, per il Valpolicella è scesa davvero la notte fonda. Per il bomber padovano è stato un gioco da ragazzi sfruttare i due svarioni difensivi dei padroni di casa e chiudere la contesa sul 4 a 2 a favore del Cadoneghe. Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare la scomparsa del capitano della Fiorentina, Davide Astori.

Il primo quarto d’ora di gara è di marca ospite. Il Cadoneghe animato dalla grinta in attacco di Rasu e Gradella, due punte che sono brave a sfruttare gli spazi in velocità, fanno tremendamente soffrire la difesa del Valpolicella. Al 5’ punizione a favore del Cadoneghe con Mainino che tira un sapiente pallone per i piedi del compagno Rasu che prova ad operare una mezza rovesciata che si perde con la sfera messa direttamente sul fondo. Due minuti dopo altra punizione, sempre per la compagine di mister Fiorin, tirata alla perfezione dal solito attivissimo Rasu che aggira la bandiera e termina direttamente in rete colpendo il palo interno. E’ la prima marcatura di serata. Cinque minuti dopo un difensore del Valpolicella forse colpisce con la mano in area la palla, gli ospiti protestano chiedendo il calcio di rigore ma l’arbitro sorvola. Al 16’ si vede finalmente il Valpolicella, quando il bravissimo e velocissimo Vicentini mette la quarta la difesa ospite sbanda paurosamente. L'attaccante biancazzurro viene messo giù fuori area. Tira la punizione Massaro ma il portiere para con attenzione. Al 24’ missile terra-aria di Ometto per il Cadoneghe che termina fuori dallo specchio. Al 32’ il Valpolicella perviene al pareggio con Nicola Vicentini, il migliore in campo dei suoi, che su un sbagliato disimpegno difensivo del Cadoneghe in area, trova il varco giusto infilando l’incolpevole portiere ospite Rosellini. Trovato il pareggio il Valpolicella prova a distendersi controllando le manovre avversarie ma al 42’ è costretto di nuovo a capitolare sempre su azione da fermo. Ennesima punizione che Ometto tira forte nel mucchio trovando la testa di Gradella che mette in goal con la difesa di casa impacciata e ferma. Da notare troppi brutti falli con predominio del Cadoneghe che pratica a volte un gioco troppo maschio, mettendo a terra, senza troppi complimenti, la punta Vicentini. Falli mai puniti dall’arbitro nemmeno con un cartellino giallo.

Nella ripresa la partita riparte a ritmo più blando. Nessuna delle due contendenti riesce a fare male all'altra. Al 6’ spreca da buona posizione calciando alla stelle Zanini per il Cadoneghe. Al 10’ incredibile occasione per Vicentini che tutto solo in contropiede trova la miracolosa deviazione in corner del portiere Rosellini che in disperata chiusura gli si para davanti con successo. E’ il preludio del secondo pareggio per De Vita e compagni. Al 29’ Nicolis del Valpolicella tira una forte punizione che si infrange in rete con il portiere Rosellini che si lascia scappare la sfera. Sul 2 a 2 la partita aumenta improvvisamente di ritmo. Mister Valeriano Fiorin opera diverse sostituzioni mischiando le carte, come del resto fa il suo collega Simone Cristofaletti dalla parte opposta. Esce Rasu ed entra Conte che carbura subito da mastino d’area di rigore. Nell’ultimo quarto d’ora di gara, al 31’ e al 43’, trafigge la retroguardia di casa da attaccante misurato, sancendo di fatto la gara sul 4 a 2 finale.

Al triplice fischio del direttore di gara Jacopo Brighenti della sezione di Mestre, visi mesti da parte dei ragazzi di casa che rientrano negli spogliatoi sconsolati. La truppa ospite del Cadoneghe si raggruppa davanti alla rete di recensione del terreno di gioco sotto gli spalti davanti ad un discreto numero di tifosi ospiti arrivati a San Pietro Incariano per incitarli. Per il Valpolicella non resterà altro che giocare una grande partita all’attacco nella sfida di ritorno in casa del Cadoneghe, cercando di chiudere a doppia mandata la propria porta e segnare due gol più dei locali. Intanto, nell’altra semifinale  di andata del Trofeo Veneto di Prima categoria, la Prodeco Montello ha battuto per 2 a 1 il Tezze con le reti di Schiavon al 38’ e al 41’ del primo tempo per il Montello. Nella ripresa ha accorciato le distanze per il Tezze Bajramaj al 39° minuto.

VALPOLICELLA: De Vita, Balzarini, Massaro, Resentera (88’ Messina), Benetti, Oliosi (46' Soprana), Donini, Nicolis, Murari, Vicentini, Benedetti (Cottini F. al 69’). All. Simone Cristofaletti
UNION CADONEGHE: Rosellini, Crivellari, Ometto (Visentini 65’), Lana, Berro, Toffanin, Michelotto (Melato 71'), Mainino, Rasu (Conte 57’), Zanni, Gradella (Dario 70’).  All. Valeriano Fiorin
ARBITRO: Jacopo Brighenti di Mestre
RETI: Rasu al 7’, Vicentini al 32’, Gradella al 42’, Nicolis al 74’, Conte al 76’ e 88’
 
Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1336