Archivio: ULTIM’ORA

16/3/18
LORIS GIACOMETTI CARICA IL SUO CAVAION

Vuole infiammare il campionato, il difensore classe 1990 Loris Giacometti. Il suo Cavaion sta rincorrendo l’obiettivo play off e Loris ci crede: "L’obiettivo iniziale della mia società, dopo il campionato anonimo della stagione scorsa, era di centrare l’accesso ai play off. Abbiamo avuto in questa stagione degli alti e bassi, non lo nego, ma nelle ultime settimane la squadra sta crescendo. Dobbiamo dare tutto, e sottolineo veramente tutto, nelle prossime partite da qui alla fine del campionato. Sempre lucidi e determinati".

Domenica scorsa, causa la pioggia incessante, il Cavaion non ha potuto affrontare sul proprio terreno nella 24^ giornata del campionato di Seconda categoria il BureCorrubbio. Loris dispiaciuto afferma: "Volevo disputare questa partita ma le condizioni del campo non erano adatte per giocare. Quando ti fermi per una pausa forzata, il livello di concentrazione e di attenzione della squadra cala. La massima tensione e concentrazione non deve mai mancare. Sono contento di quanto stiamo facendo ma dobbiamo essere più cinici sotto porta cercando di portare a casa punti importanti per la classifica".

Si trova molto bene al Cavaion del simpatico presidente Michele Ruzzenenti che da qualche tempo ha sostituito con brio sulla prima poltrona dirigenziale biancoblu Silvio Lonardi che è passato a fare il vice presidente assieme a Stefano Giacomelli. Completano i quadri dirigenziali il segretario che è sempre Silvio Lonardi ed il direttore sportivo Moreno Battisti che l’anno scorso era il mister della prima squadra. Quest’anno è stato sostituito da mister Nicola Sabaini poi dimessosi per causa lavorative e sostituito dal suo vice Simone Chieregato. Giacometti è sempre il primo ad arrivare agli allenamenti. E fidanzato da tre mesi con Michela ed il calcio, dopo il lavoro, è la sua grandissima passione. "A Cavaion - continua Loris - trovi tutti gli ingredienti per fare il calcio che più ti piace. Tanta intensità e duro lavoro, ti alleni e vivi il campionato senza troppe pressioni. Siamo un gruppo di ragazzi con le idee chiare che vogliamo farci notare domenica dopo domenica. Siamo sulla buona strada".

Considera l’attuale capo

    a PescantinaSettimo la favorita per il salto di categoria. "Mi aveva cercato il Pescantina sul finire dell’estate, ma io gentilmente ho detto di no accettando la proposta del mio presidente attuale Michele Ruzzenenti. Il PescantinaSettimo dispone di giocatori di categoria superiore, buona la difesa, esperto il centrocampo e con un reparto offensivo davvero incredibile con le due punte Bonato e Bonetti (27 gol in due). Merita il primo posto e a mio parere salirà di categoria, ha tutte le qualità per farlo".

    Domenica prossima il Cavaion tornerà in casa affrontando il Gargagnago di mister Gianni Pierno, una partita che Giacometti giudica difficile e complicata. "Dobbiamo scendere in campo dimostrando da subito le loro velleità. Loro sono una squadra quadrata che gioca un buon calcio. Noi però, davanti al nostro pubblico, possiamo fornire prove positive. Giocheremo per in tre punti senza nessun timore reverenziale. I play off sono una scommessa ma possono essere per noi una bella realtà".

    Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:978