Archivio: ULTIM’ORA

30/3/18
DUE RIGHE SU...: BEVILACQUA - ISOLA RIZZA 0-2

L’Isola Rizza si conferma “bestia nera” per il Bevilacqua e vince con merito sul campo dei castellani, orfani di bomber Daniele Galassi. Mister Stefano Sacchetto deve rinunciare a ben 5 titolari, ma la squadra è ben messa in campo e sfrutta al meglio le occasioni avute, per poi difendersi con ordine. Sul versante opposto, mister Sergio Andreetto, oltre a Galassi, deve fare a meno di Pertile e Migliorini, usciti malconci nell’ultimo allenamento.

All’11’ Lunardi calcia dalla bandierina cercando la testa dello specia

    a Andrea Corsini che, lasciato colpevolmente smarcato, mette in rete il vantaggio per l’Isola Rizza. Al 22’ prima azione pericolosa del Bevilacqua; Scarmato serve Olivieri che porta a spasso la palla e poi calcia debolmente, favorendo la parata di Negri. Due minuti dopo, ci si mette anche la sfortuna contro i grigio rossi; Malatrasi serve in verticale sul movimento di Faccioli che calcia sull’uscita di Negri. Portiere superato con palla che incoccia sulla traversa. Al 33’ l’Isola Rizza mette in cassaforte la partita; punizione sulla trequarti: Andriani crossa per la testa di Lunardi che indovina l’angolino basso alla sinistra di Barbieri. Il Bevilacqua accusa il colpo, ma al 40’ ha l’occasione per riaprire la partita; Malatrasi entra in area e viene vistosamente atterrato da dietro, ma l’arbitro incredibilmente non assegna il calcio di rigore.

    Nella ripresa mister Andreetto inserisce sin da subito Alessandro Polo. Le incursioni del talentuoso giocatore, creano qualche scompiglio tra le maglie della difesa isolana. Al 15’ un’azione insistita del Bevilacqua, produce il tiro finale di Faccioli che finisce alto sopra la traversa. Al 19’ ci riprova con un tiro cross rasoterra di Polo, intercettato da Corsini; poi sul proseguo dell’azione, Negri para il tiro di Faccioli. Al 21’ Lunardi calcia una punizione dai 30 metri, trovando l’opposizione di Barbieri in tuffo. Poco dopo su un cross insidioso di Polo, Negri si accartoccia sulla palla, evitando il tiro di capitan Lovato. Al 38’ splendida azione corale del Bevilacqua, sull’asse Cornale-Polo; solo il buon intervento di Andrea Badia, evita il tiro di Luca Fusaro. L’Isola Rizza si difende con ordine e al novantesimo festeggia la vittoria.

    Mister Sacchetto elogia i suoi ragazzi e fa una precisazione sul rigore non concesso al Bevilacqua: “Credo che l’arbitro abbia visto, essendo dietro ai due giocatori, come Malatrasi si sia spostato di un metro, cercando il contatto. Dalla tribuna sarà apparso netto, e l’arbitro se fosse stato sul versante opposto l’avrebbe sicuramente concesso”. Mister Andreetto sottolinea le assenze importanti nel suo Bevilacqua: “Oltre a Galassi, non ho potuto schierare Pertile, che dà sicurezza al reparto, e Migliorini. La fortuna ci ha voltato le spalle oggi, vedi traversa colpita e rigore negato”.

    Bevilacqua: Barbieri, Pigaiani (31’st Cornale), Bovolon, Odma, Gironda, Provoli (35’st Meneghello), Scarmato (1’st Polo), Lovato, Malatrasi (26’st Fusaro), Faccioli, Olivieri. All. Andreetto.
    Isola Rizza: Negri, Gusella, Soardo, Corsini, Andrea Badia, Lunardi, Granetto, Peroni, Mantovani (45’st Costa), Andriani, Matteo Badia (23’st Scalici). All. Sacchetto.
    Arbitro: Anna Frazza di Schio.
    Reti: 11’pt Corsini, 33’pt Lunardi.

    Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1327