Archivio: ULTIM’ORA

22/4/18
TORNA LA VERONA SOCCER CUP – TROFEO BERTI

Lunedì 23 aprile alle ore 12.00 si terrà la conferenza stampa a Palazzo Barbieri che darà il via alla 29^ edizione del torneo internazionale di calcio dedicato alla categoria allievi Under16 e che si svolgerà in tutta la provincia di Verona. Si parte sabato 28 aprile con Hellas Verona-Real Madrid.
 
Il fischio d’inizio ormai è prossimo con la presentazione ufficiale che si terra lunedì 23 aprile alle ore 12 nella Sala Arazzi del Comune di Verona. Al Sindaco gli onori di casa per queste prime 29 candeline di un torneo di calcio giovanile prestigioso, trampolino di lancio per moltissime promesse del calcio nazionale ed europeo. Il 29 ° Torneo Internazionale di calcio Verona Soccer Cup per il «Trofeo Berti» è pronto a riaprire i battenti da sabato 28 aprile alle ore 16,30 all’Antistadio “Guido Tavellin” di Verona per la prima gara valida la categoria allievi Under 16 tra l’Hellas Verona di Vitali e il Real Madrid di David Tristan Celador. Proprio le due compagini sono state le protagoniste l’anno passato con una semifinale da urlo che però ha portato comunque i “blancos” alla seconda vittoria consecutiva del torneo. «Siamo contenti anche quest’anno di avere trovato una grande collaborazione da tutta la città di Verona», spiega lo storico organizzatore e dirigente sportivo Ettore Paolini. «Una collaborazione che continua anche assieme all’Asd Montorio e all’Ac Sambonifacese per un torneo che toccherà almeno 8 Comuni e 8 campi sportivi diversi tra la provincia di Verona e Vicenza».
 
Un torneo internazionale che diventa internazionale anche nella sostanza. Almeno 8 campi sportivi collegati per 8 compagini di livello che si contenderanno il trofeo. Per il girone A esordio di assoluto livello per i gialloblù di Vitali contro il Real Madrid sabato 28 aprile che dovranno sfidare anche Atalanta e Bassano Virtus, ovvero la compagine con più vittorie da quando è nato il torneo nel 1988 e la più giovane. Per queste due l’esordio è sempre previsto sabato 28 aprile sul manto verde di Montecchia di Crosara. L’esordio nel girone B del Chievo di Lorenzini arriverà sempre alle ore 18 nella casa del Montorio Calcio nella sfida delicatissima contro la Juventus che non vince il trofeo dal 2002. Un girone B internazionale a tutti i livelli visto che faranno il proprio esordio a Montecchio Maggiore anche i brasiliani del Flamengo e i pari età del Red Bull Salisburgo. «Siamo orgogliosi di esserci con tutta nostra squadra anche per questa edizione», commenta il presidente del Montorio Calcio Lorenzo Peroni. «Vorremmo curare ogni minimo particolare di questa festa dello sport giovanile, innanzitutto, per trasmettere l’amore per la nostra terra e per far portar via un bel ricordo di tutti i noi a tutte le società ospitate».

Esperienza e rinnovamento. Un binomio che viene confermato anche per questo 2018 assieme alla società del presidente Lorenzo Peroni. Un contributo che oltre a migliorare la qualità strutturale del torneo, spinge a orientarne sempre più il valore e culturale di tutti i ragazzi. Tanti i soggetti che hanno creato le basi per mantenere l qualità sempre alta del torneo. «Come sempre», aggiunge il presidente dell’Asd Montorio, «quando si cerca di dare il meglio, succede di ricevere di ritorno qualcosa di inaspettato. Collaborare con altre Società allo svolgimento dell’evento ci ha in qualche modo costretto nel lavorare fianco a fianco. Abbiamo così potuto approfondire conoscenze ed amicizie di chi, con la medesima nostra passione, svolge uguale lavoro in altre Società. Condividere momenti organizzativi e di lavoro con la Società Calcio Grezzana ed in particolare con  il suo Presidente Dino de Paoli è stato molto interessante, simpatico oltre che stimolante».

Il torneo continuerà per tutto il weekend con il secondo e terzo turno che si svolgeranno domenica 29 aprile (vedi calendario in allegato). Mentre lunedì 30 aprile sono in calendario le semifinali nella storica sede di San Bonifacio alle ore 20 e allo stadio «Berti» alle ore 18. Finalissima martedì 1° maggio alle ore 16.00 direttamente allo stadio «Berti» di Caldiero.  «Pensiamo che il trofeo», aggiunge Ettore Paolini, «per tanti anni legato ad una azienda storica come Ferroli meriti sempre la giusta considerazione, soprattutto per essere sempre stato non solo prestigiosa vetrina, ma esempio per tutti i ragazzi che vedono nel calcio uno sport che esalta il gioco di squadra e che esprime valori quali la solidarietà, il sacrificio, la passione civile e sportiva utili al raggiungimento di ambiziosi obiettivi di vita».

Federico Vaccari per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:996