Archivio: ULTIM’ORA

5/5/18
GLI AMATORI SAN LORENZO PESCANTINA PROMOSSI NEI TOP

VELODROMO IN FESTA: I BIANCOROSSI VINCONO IL CAMPIONATO E SONO MATEMATICAMENTE PROMOSSI NELLA CATEGORIA TOP

Il tragitto dal rammarico all’esultanza può essere molto breve. E’ durato in tutto 45 minuti quello del San Lorenzo, il tempo di raddrizzare una partita iniziata male e incassare il risultato. Appuntamento con il trionfo quindi per gli Amatori San Lorenzo Pescantina che con una vittoria sui Bears ottengono la promozione nella categoria Top con due giornate d'anticipo. Al Velodromo di Pescantina i biancorossi vincono 4 a 2 e raggiungono la matematica promozione: decidono le reti di Roccabianca, Savoia, Perina e Benato. Arriva così l'aritmetica vittoria del campionato 2017-2018 con la squadra di Foladori che, con il successo casalingo contro i Bears, ha portato a 7 punti di vantaggio la distanza sulla seconda in classifica a solo 2 gare dalla fine del torneo.
 
Si gioca sotto la pioggia e su un campo scivoloso un primo tempo che non regala grandi emozioni e che ha pochi spunti da offrire tanto che finisce sullo 0 a 0 con una sola azione pericolosa da parte dei Bears che si conclude però con un nulla di fatto. Inizia male la ripresa per il San Lorenzo che non riparte in modo brillante e al primo minuto subisce il goal dei Bears con Crestale che sigla lo 0 a 1 con un bel taglio. I biancorossi sono sotto e dopo 10 minuti di grande confusione e sotto piglio, i ragazzi di Foladori subiscono un contropiede che si conclude con il tiro vincente di Caprini che legittimana il vantaggio per 0 a 2 dei Bears. La squadra di casa sbatte contro il muro degli ospiti senza essere quasi mai pericolosa. Arrivano così i primi cambi: escono Dima e Deguidi per Gaburro e Donatelli.
 
A metà secondo tempo, al Pescantina viene negato un calcio di rigore su fallo clamoroso all’interno dell’area, l’arbitro fischia una punizione e Roccabianca va a segno sbloccando la gara dei locali, 1 a 2. L’inerzia della partita s’inverte e il Pescantina si mostra più spigliato e velenoso. Esce Donatoni, al suo posto entra Perina e la difesa passa a tre. Passano solo cinque minuti Savoia segna il goal del pareggio. È il colpo del ko per i Bears. Da questo momento in poi la partita per il San Lorenzo è in discesa anche se mancano solo 10 minuti e l’impresa non sembra più impossibile.
 
È un Pescantina che, dopo aver sbloccato la partita, resta in possesso del pallino del gioco: il gruppo è unito, si aiuta e si aggrappa al suo enorme cuore. Un minuto dopo Perina segna il goal decisivo del 3 a 2. Sulle ali dell'entusiasmo gli Amatori San Lorenzo Pescantina trovano addirittura il gol che chiude i conti con Benato, il capocannoniere della squadra. Lo stesso Benato esce poco dopo, sostituito da Mosconi. Dopo 7 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della partita e l’inizio di una grande festa: il San Lorenzo è ufficialmente tra le Top.
 
Nel post match mister Foladori commenta: «La partita di questa sera rispecchia esattamente l’andamento del campionato: una sofferenza tutte le partite però vinte con la tecnica e con il cuore». Sulla prossima stagione fa sapere: «Per ora ci godiamo solo la vittoria del campionato, poi stacchiamo e per l’anno prossimo ci penseremo quest’estate». Il presidente degli Amatori San Lorenzo Stefano Franchi esulta ed aggiunge: «Questa sera abbiamo dimostrato che siamo una squadra top. A dispetto di tutto e di tutti. È stata un’annata molto positiva, abbiamo fatto uno splendido girone di ritorno con 9 vittorie in 11 partite, siamo tutti felici e contenti, soprattutto per il mister e la dirigenza».

«La squadra è stata superiore alle avversarie per tutto l’arco del campionato e alla fine è un successo meritato. L'obiettivo per l’anno prossimo? Indubbiamente quello di puntare sempre in alto», fa presente Saadat Omar, dirigente responsabile della squadra. Decisivo per questo risultato il numero 10 Roccabianca che ad inizio stagione aveva auspicato l’ascesa alla categoria Top e che si dice oggi soddisfatto del proprio impegno in campo: «È stata una bella prestazione, condita da un goal che sono felice abbia dato la carica ai miei compagni per riuscire a ribaltare il risultato. Il merito per questa annata trionfale e per questa vittoria in rimonta è sicuramente della squadra e il gruppo che ci ha consentito di coronare, come doveva essere coronato, questo straordinario primo posto in campionato. Ritengo di aver fatto nel corso della stagione delle buone prestazioni anche se magari talvolta altalenanti. Per quanto riguarda l’anno prossimo vediamo, adesso godiamoci questa festa e questa vittoria, poi parleremo con la società e vedremo come imbastire il prossimo campionato».

Emma Donatoni per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1166