Archivio: ULTIM’ORA

16/5/18
GIANLUCA MARASTONI E’ PRONTO A SEDERSI SU UNA NUOVA PANCA

Mister Gianluca Marastoni saluta il Team San Lorenzo dopo il tortuoso campionato di Prima categoria appena concluso. Di comune accordo, con la società presieduta da Pietro Zangrandi, le strade si dividono. Marastoni ora è pronto a nuove avventure ed è pronto a sedersi su una nuova panchina. "Ho passato due anni molto positivi al Team San Lorenzo condividendo ambizioni e programmi - dice l'ormai ex tecnico rossoblu -. Abbiamo vinto la stagione scorsa il campionato di Seconda categoria con un gruppo di ragazzi formidabili. Sarò sempre grato a questo sodalizio, ma ora sento che ho bisogno di nuovi stimoli, sono desideroso di aprire un nuovo ciclo calcistico. Colgo l’occasione, attraverso la vostra testata, di ringraziare il presidente Zangrandi, il suo vice Claudio Zampini, l’amministratore delegato Francesco Farina ed il direttore sportivo Davide Sanna che si fanno in quattro per portare avanti il calcio al Team San Lorenzo. Auguro a loro le migliori soddisfazioni sportive".

Da dimenticare l’ultima annata sportiva dei rossoblu, tra infortuni e defezioni varie, quest’anno la squadra di mister Marastoni non ha mai spiccato al volo, come i dirigenti si aspettavano. Nel girone A di Prima categoria, dopo le 30 gare giocate, il Team San Lorenzo è arrivato ultimo in classifica retrocedendo direttamente in Seconda categoria. Solo 22 i punti conquistati, frutto di 20 sconfitte, 4 pareggi e solo 6 vittorie. "Direi che abbiamo dato del filo da torcere ai nostri avversari che lottavano come noi per la permanenza in categoria. Ma negli ultimi due mesi non abbiamo sfoderato i risultati e prestazioni che servivano. I ragazzi hanno dato il massimo ma hanno pagato a caro prezzo alcune disattenzioni di troppo e siamo retrocessi assieme al Bussolengo che ha chiuso penultimo ma a -10 dalla quint'ultima".

Purtroppo i dati per il Team non sono positivi. Troppe le reti subite, ben 58, e poche quelle realizzate, solo 30. Numeri che hanno portato la squadra ad essere la peggior difesa e il peggior attacco del girone A. Da neopromossa il Team ha però sfoderato grinta da vendere, sempre sorretto da una dirigenza molto appassionata. A Pescantina non si fanno drammi sportivi. Ci sarà senza dubbio modo questa estate di ripartire con giovani del territorio e diversi elementi provenienti dal settore giovanile bianco-rosso-blu. Il terreno di casa del Velodromo garantisce a questi ragazzi emozioni mai sopite. Una volta era il tempio del ciclismo professionistico Veronese dove fecero una capatina, con le loro fiammanti biciclette, anche Bartali e Coppi.

Mister Marastoni, che da giocatore ha chiuso la sua carriera nell’altra squadra di Pescantina da quotato difensore, aggiunge: "Abbiamo pagato anche un po' di sfortuna, la dea bendata non ci è venuta certamente in aiuto. Abbiamo perso gare decisive nei minuti finali pagando caramente lo scotto dell’inesperienza. Tutti volevamo la stessa cosa, la salvezza, che purtroppo non è arrivata. Io ed il mio staff tecnico siamo molto dispiaciuti di come sono andate le cose quest’anno. Sono stati fatti degli errori ma ne faremo tutti tesoro per il futuro".

Siamo sicuri che nelle prossime settimane il telefono di mister Gianluca Marastoni inizierà a squillare. Anche per lui è partito il toto allenatore e a breve sapremo la sua nuova destinazione calcistica.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1430