Archivio: ULTIM’ORA

24/5/18
E’ UFFICIALE, IL SONA CALCIO SCEGLIE FABRIZIO SONA

La notizia era nell’aria ma ora è stata confermata dai diretti interessanti. Il Sona calcio ha scelto il suo nuovo allenatore per la prossima stagione, la seconda consecutiva, nel campionato di Eccellenza. E’ l’esperto e vincente mister Fabrizio Sona, il quale ha accettato le proposte del presidente rossoblu Paolo Pradella anche se c'è ancora qualche piccolo dettaglio da sistemare.

Lascia il Cadidavid dell’amico e direttore sportivo Adelino Biondani di Promozione. L'oramai ex tecnico biancazzurro, raggiunto al telefono, dice: "Non ci è voluto molto per mettermi d’accordo con la dirigenza del Sona calcio. Amo parecchio le nuove scommesse e le nuove sfide. A Sona troverò terreno fertile per percorrere ed assaporare una selva di emozioni calcistiche. C’è da lottare con il sudore sulla fronte per ottenere una salvezza tranquilla. L’Eccellenza è un campionato molto tosto, dove non devi lasciare nulla al caso. Mi rimboccherò presto le maniche, scegliendo in accordo con la società, i giocatori che potranno fare al caso nostro. Il Sona è una squadra di blasone e di forte temperamento, quindi io non voglio essere da meno. Sono sicuro che potrò allenare una rosa ben assortita in tutti i reparti".

Negli ultimi due anni Fabrizio Sona ha portato alla salvezza la squadra del presidente Ermanno Dosso, evidenziando buone trame di gioco, valorizzando in attacco le doti del bomber per tutte le stagioni classe 1987 Davide Falavigna, autore di 14 reti in campionato. "Ho passato due belle stagioni a Cadidavid. Mi sono rilassato, allenando senza pressioni e con tanta voglia di stupire. Abbiamo fatto crescere giovani interessanti e chi è entrato in campo si è sempre battuto con ardore, come piace a me. Tanto divertimento e riscoperta dei valori umani che solo lo sport ti può regalare".

Ma si sa che ogni allenatore che si rispetti non resta a lungo nello stesso club, e Sona non fa eccezione. "Non c’erano problemi a rimanere ancora una volta al Cadidavid. Io ed Adelino siamo amici e siamo sempre stati d’accordo su tutto. Ma è un dato di fatto che noi tecnici siamo sempre alla ricerca di nuove inebrianti avventure. E’ arrivata la chiamata del Sona e dopo aver riflettuto sul da farsi alla fine ho deciso per il cambiamento".

Ricordiamo che il Sona ha da poco concluso la sua stagione battendo nella doppia sfida dei play out un Bardolino mai domo che ha lottato con grandissima grinta. La partita di andata a Bardolino era terminata 1 a 0 per i padroni di casa di mister Matteo Fattori. Nel ritorno il Sona ha vinto per 6 a 2 ai supplementari dopo aver acciuffati all'ultimo minuto col gol del 3 a 2. "Sono i nostri giovani il nostro futuro - chiude Sona - quindi spero di continuare a lanciare giocatori di sicuro avvenire come ho fatto in questi anni. Il Sona quest’anno ha giocato un campionato a corrente alternata e la società, quando ci siamo trovati la prima volta, mi aveva chiesto di costruire una squadra capace di fare gioco e di trovare in fretta punti importanti in chiave salvezza. Solo con l’aiuto di tutti sarà possibile raggiungere questo traguardo. Il Sona, e Sona, scusate il gioco di parole, vogliono togliersi delle belle soddisfazioni nella prossima stagione in Eccellenza".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1797