Archivio: ULTIM’ORA

25/6/18
ALTRI MOVIMENTI DEL MERCATONE DEI NOSTRI DILETTANTI

LUCA CECILLI: il centrocampista bovolonese, classe 1987, con doti offensive non segue alcuni suoi compagni del Concamarise accasandosi a Bovolone, ma trova invece l'accordo con la Polisportiva Caselle del nuovo mister Giuseppe Bozzini.
 
ARDJAN SHKREPA: classe 1994, trequartista, l’albanese ex anche del Bovolone sta vagliando alcune offerte. Il Verona International di mister Gentjan Cani si è rifatto vivo, ma, il giocatore del “Paese delle due aquile” sa benissimo che farebbe sempre in tempo a giocare nella squadra dei suoi connazionali, ora in Terza categoria.
 
ALESSANDRO PASOTTO: Il bomber ex Casaleone e Nogara lascia il Sustinenza e trova destinazione a Isola della Scala, con i giallo-rossi della Scaligera guidati dal riconfermato mister Alessandro Ghirigato.
 
MATTEO GALLO PERAZZOLO: L’aitante centrocampista, classe 1988, passa dall’Atletico Città di Cerea al neo-promosso in 2^ categoria, il GSP Vigo 1944 del presidente Raimondo de Angeli.
 
JOSEPH EL QORICHI: è uno dei pezzi pregiati del nostro mercato estivo 2018. Ex Legnago Salus di serie D fino allo scorso dicembre, poi, all’U.S. Provese, “El Pulcino” marocchino è corteggiato da un club di serie D e da alcune società di Eccellenza. Classe 1997, fratello dell’altrettanto forte Hotmane – riconfermato punto di forza dell’A.C. Isola Rizza – ritorna più voglioso di prima per aver superato un lieve acciacco che ne ha condizionato la seconda fase del girone di ritorno.
 
RICCARDO BIONDANI: si apre una sorta di asta per il centrocampista tecnicamente attrezzato Riccardo Biondani, ex Berretti del Mantova, ex Quaderni, ex classe 1995: ora si è fatto sotto con insistenza il Real San Massimo, anche se l’atleta punta su un club almeno di Promozione, se non di Eccellenza vicino alle sue parti (Lugagnano, San Massimo, Bussolengo). Riccardo è anche in grado di guidare una compagine giovanile.

PRASAD ZENI: L'allentore di origini indiane, molto apprezzato nelle giovanili di Verona, cede alla possibilità di prendersi un anno sabbatico e firma per lo Zevio del neo d.g. Montanari. Un ritorno per lui all'ombra del castello dopo 8 anni dove si avvalerà per il quarto anno consecutivo della preziosa collaborazione di Pietro Gelmin, storico mister della Valpantena.

DORJAN MOLLA: il forte attaccante classe 1986 torna in forza all'Albaredo Calcio del presidente Daniele Piasere. Quest'anno Molla era partito con il Raldon per poi trasferirsi a dicembre al Bovolone, sempre nel girone D di Seconda categoria dove con le due maglie ha messo a segno ben 13 reti in campionato.

DANIELE MAGAGNA: Il giocatore classe 1988 ex Primavera dell'Hellas Verona, e poi prime squadre del Vigasio e Povegliano, vuole rimettersi in gioco vestendo la maglia dell'Atletico Vigasio 2008 del presidente Gianfranco Pozza. La società e il giocatore sono molto vicini all'accordo.

MATTIA FACCI: Il forte centrocampista ex Castelbaldo è rimasto stupito di come si è chiusa la trattativa col Sarego "Ho vagliato in queste settimane varie offerte e l'altro lunedì avevo deciso di trattare col Sarego. Martedì mattina ho comunicato che accettavo la loro proposta ma il giorno dopo mi è arrivato un SMS dell’allenatore che mi diceva che non interessavo più. Sono francamente stupito di tale comportamento. La cosa divertente è che io, con sincerità e trasparenza, ho avvisato tutte le società con le quali avevo parlato e quelle con cui dovevo ancora parlare della mia scelta ma poche ore dopo è cambiato tutto. Le Società che avevo sentito si sono già sistemate mentre io, senza aver fatto nulla di male, sono rimasto a piedi. Mercoledì mi è stato comunicato dal Sarego che cercavano di sistemare la faccenda ma ad oggi tutte le mie telefonate a loro per capire la situazione non hanno mai ricevuto risposta. Sono stupito di tale atteggiamento da una società che dice di essere sana e corretta. Conosco le mie qualità ed ho voglia di rimettermi in gioco, più che mai. Il mio telefono è sempre acceso e spero di ripartire in fretta con una nuova squadra. Mi dispiace di non aver neanche ascoltato altre  società che mi avevano cercato, l'ho fatto solo per non crearmi troppa confusione ma alla fine agendo in maniera onesta e trasparente ci ho rimesso io, almeno per adesso".

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:4061