Archivio: ULTIM’ORA

6/7/18
PREMIATO IL PESCANTINASETTIMO DEL PRESIDENTE LUCIO ALFUSO

“Quando un Presidente riceve un simile riconoscimento, vuol dire che non solo lui ha lavoraro bene, ma tutta la società ha lavorato bene. Sono contento perchè spesso la Prima Squadra è la massima espressione della Societa’ e questo premio è idealmente il modo che ha la Figc per premiare tutta la nostra Societa’. Dedico questo premio a tutte le persone che lavorano nella nostra societa’ senza essere mai sotto le luci della ribalta sportiva. Mi riferisco ai segretari, agli addetti ai campi, ai responsabili delle pulizie dell’impianto, agli autisti dei pulmini per i bambini e ai nostri bravi allenatori del settore giovanile. Poi ovviamente il ringraziamento va ai miei giocatori della Prima Squadra ed a tutto lo staff capitanato dal direttore sportivo Stefano Carigi e al riconfermato mister Gianni Canovo”, sono queste le parole del presidente del PescantinaSettimo Lucio Alfuso premiato dalla Figc Veneto nella consueta Festa delle Premiazioni delle Società e delle Benemerenze Regionali che si è tenuto sabato 30 giugno a Monastier in provincia di Treviso.

A Pescantina la soddisfazione è tanta. La società di via Monti Lessini sta lavorando bene sia a livello giovanile che in fatto di prima squadra. L'ultima stagione sportiva 2018-19 appena andata in archivio è stata fenomenale per i colori del PescantinaSettimo. La prima squadra, guidata dall'esperto mister Gianni Canovo, è andata fortissimo, ha vinto il proprio girone A di Seconda categoria con 71 punti, e gli 8 punti in più dal più diretto inseguitore, il Pastrengo, la dicono lunga sulla compattezza dell'impianto dei giocatori che hanno composto la squadra. Una difesa ben attrezzata guidata dagli esperti Nicola Gottoli e Filippo Zumerle a regolare i giusti meccanismi del reparto che presentava un portiere, Andrea Padovani, che è sempre pronto a chiudere a doppia mandata la propria porta. A centrocampo l'esperienza maturata in tanti anni di militanza nei nostri campionati dilettantistici di Mattia Paiola, aiutato dagli improvvisi guizzi di capitan Cristian Carigi, hanno fatto il resto. L'attacco è stato davvero micidiale, con sua maestà Stefano Bonato, arrivato quest'anno dalla Croz Zai, che ha segnato 22 gol vincendo la classifica cannonieri del girone davanti all'inossidabile punta di razza Aleksandar Pesic. Ma non hanno scherzato in fatto di gol nemmeno i compagni Simone Bonetti (16 gol), lo stesso Paiola con 9, il forte difensore Filippo Zumerle con 7 gol e il metronomo Nicola Gottoli con 6 reti.

Quello del PescantinaSettimo del vice presidente Moreno Ronconi è stato il miglior attacco della Seconda categoria con 75 gol segnati e la terza miglior difesa con 29 reti subite. Adesso, sulle ali dell'entusiasmo, il PescantinaSettimo guarda avanti con intraprendenza e serietà. Tra meno di due mesi, con mister Gianni Canovo riconfermato in panca, partirà la nuova stagione 2018-19 in Prima categoria. “Non facciamo eccessivi proclami - dice il direttore sportivo Stefano Carigi -, vogliamo semplicemente fare bene senza nasconderci. L'obiettivo rimane una tranquilla salvezza. Avremo di fronte squadre ben attrezzate che ci daranno del filo da torcere. Penso all'Olimpica Dossobuono, il Pastrengo, il San Zeno, il Concordia e le retrocesse dalla Promozione. Ma ancora una volta mostreremo con umiltà di che pasta siamo fatti”.

Darà una mano a mister Gianni Canovo, Andrea Callegaro, il quale farà da secondo e da preparatore atletico. Ha salutato la truppa per motivi lavorativi, il grintoso vice allenatore Gianluca Bissoli. Confermato invece come allenatore dei portieri il bravo Matteo Zambelli. Ma passiamo alle partenze e ai nuovi arrivi. Il promettente portiere Dario Petrin (classe 1994) saluta Pescantina e con tutta probabilità andrà al Pedemonte di mister Stefano Modena. Il difensore Luca Ganassini ('92) cambia aria, mentre il centrocampista Giovanni Boscaini ('83) ha deciso di smettere per motivi familiari. Il centrocampista Michele Conti passa al Calmasino, prossimo avversario del Pescantina. Lascia pure la società il direttore tecnico Roberto Pizzini, protagonista con quella di quest'anno, di ben 20 promozioni.

Per quanto rigurda i nuovi arrivi, dal Team San Lorenzo Pescantina giunge la veloce punta classe 1994 Paolo Assea, assieme all'altro attaccante Victor Ama ( classe '89) giunto dal Lessinia. A centrocampo, proveniente dall'Audace calcio, fresca vincitrice del girone B di Seconda categoria, è stato ingaggiato Diego Gatto, esperto giocatore ex Cadidavid e Croz Zai classe 1982. Si sta trattando un giovane portiere di proprietà del La Vetta. Intanto è partito anche il progetto legato all'iscrizione dell'affiliata squadra di Terza categoria chiamata Academy PescantinaSettimo del presidente Nicolò Rebonato, del mister ex Rivoli Mario Rossi e del suo secondo Emanuele Boscaini.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1320