Archivio: ULTIM’ORA

4/8/18
E' STATA DAVVERO UNA..."BONA" PRESENTAZIONE

Nella suggestiva cornice del ritrovo "Il laghetto delle rose", nelle campagne ceretane, si è presentata l'U.S. Bonarubiana del presidente Pietro Vanni Bersani e del factotum Luciano Beghini. E' stato anche il primo contatto tra il nuovo mister, il 66enne e borgo-trentino Paolo Mosca, l'ultima volta al volante di quell'Albaredo che aveva contribuito a portare fuori dalle sabbie mobili della bassa classifica, e i giocatori riconfermati e quelli che per la prima volta indossano, a partire da quest'anno, la casacca del club che rappresenta il calcio nel Comune di San Pietro di Morubio e la sua frazione di Bonavicina.

Impressionante il movimento di volontari, artefici dell'ottima riuscita - a fine giugno - del riuscito Torneo "Oronzo Canà", il quale consente alla società, con le entrate registrate durante le notti di una settimana intensa di attività sportiva e particolarmente seguita dagli appassionati dei vicini Comuni e paesi, di poter mettere abbastanza fieno in cascina per la nuova stagione agonistica 2018-19 (si partirà con la Coppa Veneto, domenica 26 agosto, con il campionato invece che conta domenica 9 settembre). 

"Speriamo" ha detto Bersani nel rituale "discorso alla Nazione" "che vi divertiate e che ci facciate divertire con i risultati e con il buon comportamento. Dovete impegnarvi anche per questo meraviglioso gruppo di volontari, che sono le colonne societarie. Come mister, abbiamo la fortuna di avere un grosso personaggio in Poalo Mosca, il quale di esperienza ne ha da vendere". 

Vicino a Bersani anche il braccio destro Luciano Beghini, il quale ha molto lavorato alla costruzione della nuova "rosa", e l'immancabile faticatore Maurizio Guerra, il risolvi-tutto della Bonarubiana. "Mi piace lavorare tanto" ha commentato Mosca "lavorare sulla tattica, vedere il gioco con la palla non in aria, ma a terra, e vedere che la sfera viaggi veloce seguita, accompagnata, rincorsa con lo stesso ritmo da tutto il gruppo. Inizio preparazione il 16 di agosto, importante arrivare subito a toccare i 35-36 punti, poi, vedremo il da farsi!"

Dopo l'aperitivo della casa, è seguito uno stuzzicante antipasto e un ricco buffet (ottime le piadine!). Favolosa la grigliatona ai ferri di carne del luogo, infine, fiumi di birra e poi karaoke, con il giovanissimo Riccardo Guerra, asso dell'ugola e del microfono, classe 1993, a deliziare la serata, i dirigenti, i giocatori, i volontari, insomma, il gruppo affiatatissimo dell'U.S. Bonarubiana. Anche se mancano ancora un paio di ritocchi, intanto, questa è l'attuale "rosa" 2018-19 dell'U.S. Bonarbiana:

Portieri: Samuele Matocia '95 ex Bovolone e Roverchiara e Stefano Ariberti '96 ex F.C. Bovolone ed Oppeano.
Difensori: Davide Beghini '90, Emanuele Lanza '95 ex Atletico Cerea, Samuele Nizzardo '97 ex Nogara, Saverio Bertin '94 ex S.Stefano Zimella, Nicola Faliva '96 ex Bevilacqua, Federico Tobaldo '94 ex Ca Degli Oppi, Andrea Pavani '95.
Centrocampisti: Stefano Bersani '9' ex Roverchiara, Emanuele Melotto '99, Maurizio Parolisi '85, Riccardo Giordani '95 ex Concamarise, Nicola Muraro '89 ex Atletico Cerea, Mattia De Bianchi '85.
Attaccanti: Emanuele Signoretto '95 ex Atletico Cerea, Lorenzo Cottarelli '96 ex Concamarise, Stefano Fanari '86 ex Vigo e Roverchiara, Leonardo Sassi 1999 ex Juniores Bovolone.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1852