Archivio: ULTIM’ORA

22/9/18
AUSONIA PESCANTINA-BORGO TRENTO (0-4)

Forte affermazione della truppa ospite che sfrutta i svarioni difensivi di una generosa ma abulica in chiave offensiva Ausonia portando a casa un terribile poker. Non riesce ad offendere la squadra di mister Mario Marai al debutto assoluto in Terza categoria lasciando troppo isolato il veloce Acheampong che si danna l’anima sopratutto nel primo tempo poi nella ripresa si smorza rapidamente. Quasi in soggezione l’altra punta, l’ariete d’area di rigore, vista la sua imponenza, Pontone, che non graffia quasi mai. Per il resto una prova tutta da rivedere della squadra di casa sorretta dall’estro frammentario dei vari Pasetto, Bazzoni e Silvestri. Sfrutta invece con raziocinio le chiare occasioni da gol capitate il Borgo Trento bravo qualitativamente. Il punteggio gli va anche stretto, visto che i due pali presi a portiere battuto.

Fin dal primo minuto il Borgo prova a mettere in difficoltà la formazione di Marai. Con il passare del tempo, aumenta visibilmente il proprio baricentro, tenendo in mano il pallino del gioco. L’Ausonia produce manovre impacciate e quasi mai si rende pericolosa in attacco. Dopo varie schermaglie del Borgo, la squadra biancoblu mette il turbo. Al 25’ ghiotta occasione da gol di Bertini che entrato in area tira alle stelle. Un minuto dopo punizione a giro di Bazzoni ma il portiere Zullino grida presente. Al 30’ rovesciata acrobatica di Diallo ma va alle stelle. Al 32’ il Borgo Trento si mangia un gol fatto ancora con Diallo. E’ il preludio al calcio di rigore. Al 39’ fallo ingenuo ed inutile di Martini dell’Ausonia in area di rigore davanti al signor Mirco Giacopuzzi della sezione di Verona, che stende senza tante pretese Bertini, è rigore netto poi trasformato con freddezza da Diallo. L’Ausonia avverte il colpo ma è costretta a subire il raddoppio di Raimondi che al 45’, su ribattuta del compagno Missaglia che colpisce il palo a portiere battuto, mette la sfera in rete.
Nella ripresa sotto di 2 a 0, mister Marai corre ai ripari facendo una girandola di sostituzioni. La manovra ne guadagna in temperamento e brillantezza, ma sono gli ospiti al 5’ con il solito Diallo, nel più classico dei contropiedi, a triplicare in scioltezza. L’Ausonia prova a combattere ma capisce che la serata è quasi buttata e presta ancora il fianco agli avversari più esperti. Al 11’ azione da "Gabibbo" con Halili che tira colpendo il palo, la sfera gli carambola sui piedi tira di nuovo a colpo sicuro ma tira fuori a porta vuota. Al 18’ cade in area il nuovo entrato Flora ma l’arbitro tra le proteste della panchina di casa, lascia correre. Al 36’ fa gridare al gol Acheampong dell’Ausonia che al momento della conclusione si fa anticipare dal bravo Zullino. Al 44’ Movane su azione fulminea e perfetta di Khaire trafigge l’inconpevole numero uno Pepe. Per il resto la partita scivola in fretta, sancendo la meritata vittoria del Borgo Trento che inizia nella maniera migliore il suo campionato di Terza categoria.

Tutto da rifare, compreso l’approccio per l’Ausonia che deve caricare le batteria in vista della prossima prova. Ancora fermo per infortunio il bomber Andreoli dotato di uno scatto fulmineo ed ampie visioni di gioco, un toccasana in questo periodo per l’Ausonia di Pescantina. Da notare l'ottima direzione del signor Giacopuzzi, arbitro di categoria superiore, che ferma la gara dove è necessario senza mai fischiare inutilmente. Al fischio finale viso corrucciato di mister Marai, mentre il suo collega Andrea Lunardi è contento della prestazione dei suoi ragazzi e dice: ”Tre punti positivi che danno morale e forza. Dobbiamo però crescere, siamo solo l’inizio del campionato. Bisogna trovare l’amalgama e costruire uno spogliatoio forte. Siamo una compagine buona con varie individualità, ma il cammino è appena cominciato. Dall’altra parte dice il difensore Bianchedi: "Oggi non siamo riusciti a dare quello che potevamo. Non volevamo partire così male ma c’è chiaramente tempo per rifarsi. Loro sono una bella squadra, niente da eccepire, ma in campo noi non siamo esistiti". Bello il gesto da parte della dirigenza di casa di offrire a fine gara da bere alla squadra avversaria, cosa che fa onore ad Alessandro Tacconi e soci. Il prossimo turno prevede il derby inedito tutto made in Pescantina tra Academy ed Ausonia, una gara tutta da vivere.

Ausonia: Pepe, Scalabrin (Ciresola 30’st), Sanna (Galetti 12’st), Martini, Bianchedi, Pasetto, Acheampoong, Palmas (Accordini 15’st), Pontone (Leso 7’st), Bazzoni, Silvestri (Flora 6’st). All. Marai
Borgo Trento: Zullino, Nicolis (Miglioranza 37’st), Sall, Do, Colognese, Zampieri, Diallo (Khaire 34’st), Missaglia (Massei 34’st), Bertini (Movane 15’st), Raimondi, Halili (De Nardi 3’st). All. Lunardi
Arbitro: Giacopuzzi di Verona
Reti: Diallo al 40’ pt su rigore e 5’ st , Raimondi al 44’ pt, Movane al 43’st

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1155