Archivio: ULTIM’ORA

1/10/18
GIACOMETTI SI GODE IL 4° POSTO DEL SUO CALMASINO

Combatte e vince il Calmasino. Nella gara giocata domenica ha avuto ragione di un coriaceo Arbizzano che non ha assolutamente sfigurato, ribattendo colpo su colpo tutti agli attacchi dei padroni di casa. Ne è venuta fuori una gara dal ritmo intenso con pregevoli giocate da entrambe le parti, soprattutto nella prima parte di gara. Nella ripresa, invece, il ritmo, protagonista il caldo, si è abbassato molto ma le due squadre non si sono date per vinte e hanno continuato a produrre occasioni da rete. Ci ha creduto di più il Calmasino, allenato quest’anno dal tecnico Alberto Pizzini, che in piena zona Cesarini con il guizzante Juan Pablo Ometto ha segnato il definitivo 3 a 2 che ha permesso ai biancoverdi di conquistare l’intera posta.

Ora la classifica, per i ragazzi del lago, si fa sempre più bella. Dopo 4 gare occupano la quarta posizione con 7 punti dietro alla capo

    a Quaderni della presidentessa Sara Olivieri a 10 punti, e il Valpolicella del brillante tecnico Marastoni appaiato al 2° posto a 9 punti al PescantinaSettimo dell’esperto trainer Gianni Canovo. E’ orgoglioso di quanto fatto dai suoi ragazzi mister Alberto Pizzini come pure il difensore classe 1990 Loris Giacometti arrivato quest’anno dal Cavaion del presidente Michele Ruzzenenti. “Abbiamo sfoderato davvero una bella prestazione - dice Giacometti -. Ci siamo trovati di fronte un Arbizzano che più volte ci ha messo in difficoltà ma nei minuti finali, quando la partita sembrava avviarsi sul 2 a 2, è venuto fuori il nostro carattere ed abbiamo vinto con astuzia e determinazione. L’Arbizzano è tornato a casa amareggiato e con le pive nel sacco”.

    E’ un girone "A" molto equilibrato, quello di quest’anno, per De Vita è compagni. Il Calmasino vuole raggiungere in fretta la salvezza, togliendosi però anche delle belle soddisfazioni. La società è seria ed intraprendente e si lavora sodo, ogni settimana, con passione ed impegno. “Direi che quest’anno abbiamo iniziato bene - aggiunge Giacometti -, sono arrivati tanti calciatori nuovi in un rosa ben assortita, dove tutti si conoscono bene. Stiamo crescendo e dobbiamo continuare in questa maniera. La squadra non è male, forse ci manca qualcosina in attacco. A volte non riusciamo a concretizzare tutto quello che creiamo in fase offensiva, dobbiamo essere un pizzico più cinici. La società, lo ribadisco, è al top, così come il terreno di gioco dello stadio Belvedere e gli spogliatoi. Dobbiamo crederci ancora di più e far vedere, giornata dopo giornata, di che pasta siamo fatti”.

    Domenica prossima il Calmasino tornerà in trasferta affrontando il Valpolicella secondo della classe assieme al Pescantina. “Sarà una bella gara senza dubbio. Loro sono forti ma noi non siamo da meno. Ne verrà fuori una gara incerta fino alla fine. Noi giocheremo, come al solito, per vincere. Speriamo molto nel fiuto del gol del bomber ex San Peretto e Valgatara Mattia Lavarini. Siamo fiduciosi, anche se abbiamo vari giocatori che sono fuori per infortunio”.

    Chiude, il difensore biancoverde, spendendo delle belle parole sul tecnico Alberto Pizzini: “E' una bravissima persona ed un tecnico capace. Cura i minimi dettagli e non lascia nulla al caso. Ha una sua precisa idea di gioco e tutti i ragazzi della rosa hanno le medesime responsabilità. Fisicamente stiamo bene e nella testa abbiamo bene in mente l’obiettivo che ci siamo prefissati. Io qui sto benissimo...Forza Calmasino!”

    Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1016