Archivio: ULTIM’ORA

4/11/18
IL PONTISOLA SCHIACCIA IL LEGNAGO SALUS (6-2)

DOPO 4 ANNI ALTRI 6 GOL NELLA PORTA DEL LEGNAGO CHE HA GIOCATO IN 10 TUTTA LA RIPRESA. GRAN PROTAGONISTA DELL’INCONTRO È STATO ADRIANO FERREIRA PINTO, 38 ANNI EX ATALANTA. E SABATO ANTICIPO AL ”SANDRINI” CONTRO IL MANTOVA

Ancora 6 gol, come 4 anni fa, nella porta del Legnago sconfitto ieri dai "blues" di mister Angelo Curioni con un 6 a 2 che poteva essere anche un 10 a 4… Il Legnago ha giocato a Ponte San Pietro, comune bergamasco di undicimila abitanti, e allo  stadio “Matteo Legher” mister Andrea Pagan, dopo la sconfitta di Como, voleva punti, e magari la prima vittoria. Invece ne è uscito un tennistico 6 a 2, con un Legnago in crisi nel reparto difensivo, travolto dagli spunti di Adriano Ferreira Pinto, esterno destro di 38 anni che da cinque anni è nella rosa del Pontisola dopo un buon passato in serie A con l’Atalanta e in B con Varese, Cesena e Perugia.

Con Lorenzo Di Loreto in panchina, il 5 gennaio 2014 il Legnago subì un primo 6 a 3. La partita di ieri era sul sul 2 a 1 dopo il primo tempo con l’espulsione poco prima del riposo del difensore biancazzurro Rizzo. Nella ripresa un aggiuntivo 4 a 1 per i locali in superiorità numerica. Difesa biancazzurra in crisi nel  frenare le punte locali. Andrea Pagan non ha potuto utilizzare i difensori squalificati Parrino e De Gregorio. Sabato De Gregorio  ha giocato con la formazione Juniores nazionale che nello scontro al vertice a Porto con il Cartigliano ha vinto per 2 a 1 con una doppietta di Miatton rimanendo sola al comando con 22 punti. Il tecnico biancazzurro ha giocato con Lovato, Dabo, Talin e Rizzo in difesa, Marin, Gulinatti e Vita a centrocampo, Veratti punta centrale con Congiu e Michelotto sulle fasce. In panchina Rossignoli, Gaba, Bruni, Kouame, Righetti, Sandrini, Taylor, Cess e Zanetti.

Dopo 4’ al tiro Michelotto con parata. Poi un fallo di Rizzo su Recino. Batte la punizione, Ferreira Pinto, 38 anni, che mette nel sette. Poi il giocatore ruba palla a Talin, ma Cuoco rimedia. Al 23’ il Legnago pareggia grazie ad un’autorete di Cerini che devia nella sua porta un cross di Congiu. Il Pontisola colpisce l’incrocio dei pali con un Perreira Pinto incontenibile. Al 27’ rete locale di Vitali ben imbeccato da Recino. Al 28’ bel contropiede di Veratti che spintonato (era rigore?) conclude fuori. Poi Marin serve Veratti che mette fuori. Recino supera Talin ma non inquadra la porta. Al 41’ fallo di Rizzo su Capelli e cartellino rosso per un fallo giudicato violento o da ultimo uomo. Prima del riposo Recino scappa e grazia il Legnago.

Nella ripresa il 3 a 1 dopo scambio Capelli-Recino-Veratti al tiro e in corner: Poi il 4 a 1 con velo di Ferreira e rete Capelli. Poi Perreira scatta in profondità e realizza di classe il 5 a 1. Al 23’ Zanetti crossa e Vita trova l’incornata del secondo gol biancazzurro. Al 26’ Ruggeri spreca il sesto gol che realizza su rigore per un fallo di mano di Marin contestato dal capitano. Poi il brasiliano del Pontisola è sostituito fra l’ovazione di tutti i presenti. Il Legnago ha da giocare un anticipo proibitivo sabato al "Sandrini" contro la capo

    a Mantova che vince da sei turni consecutivi.

    A mister Andrea Pagan non è piaciuta la prestazione dei suoi: “Ci vuole più coraggio - ha dichiarato - bisogna essere concentrati e non fermarsi mai. Non ero soddisfatto nemmeno quanto eravamo undici contro undici.” Il direttore generale Mario Pretto dice: "Il Legnago era in partita fino al 2 a 1 con occasioni per Verrati e Marin. Gli errori difensivi hanno determinato un risultato alla fine roboante. L’espulsione di Rizzo è stato il colpo del k.o. Per me non c’era il rigore del 6 a 2, la palla è finita sulla spalla di Marin mentre alcuni falli su Dabo non sono stati visti.” Il presidente Davide Venturato aggiunge: "Situazione difficile, bisogna far quadrato e uscire da questo momento negativo.” L’allenatore locale Curioni afferma: "Altissima prestazione, e punti determinanti per la nostra classifica, contro un Legnago che abbiamo aggredito alto.”

    Pontisola (4-2-3-1): Pennesi, Mosca, Frana, Ghidini (22’st Lamera), Ientile, Cerini (29’st Lamera) , Ruggeri, Capelli(36’st Valois) , Recino(44’st Gregis), Ferreira Pinto(40’st Rota), Vitali. All. Curioni
    Legnago Salus (4-3-3): Cuoco,Lovato (9’st Bruni), Dabo (16’st Righetti), Marin, Talin, Rizzo, Congiu (18’st Zanetti), Gulinatti, Veratti, Vita (40’st Taylor) , Michelotto (1’st Sandrini). All. Pagan
    Arbitro: Ursini di Pescara
    Reti: 5’pt Ferreira Pinto, 23’pt Cerini (P) autorete 27’pt Vitali; 3’st Recino, 11’st Capelli, 16’st Ferriera Pinto, 23’st Vita (L) , 35’st Ruggeri (rigore)
    Note: Spettatori 200. Ammoniti Talin, Cerini. Espulso Rizzo 41’pt Recuperi 1 e 3’

    Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:681