Archivio: ULTIM’ORA

6/11/18
MICHAEL DE SANTIS, IL NUOVO TIMONIERE DEL ROSEGAFERRO

Non è stato un debutto uguale agli altri, quello del nuovo mister del Rosegaferro Michael De Santis sul campo amico contro l’Olimpia Ponte Crencano del presidente Roberto Donà. La stagione passata infatti, il tecnico, che è l'attuale presidente dell’Associazione Italiana Allenatori di Calcio di Verona, aveva iniziato proprio sulla panca dei gialloblu della società di via Frà Giocondo a Verona, per poi dimettersi a campionato in corso. Dopo una gara aspra e combattuta, i suoi nuovi ragazzi sono stati costretti a cedere 2 a 1 davanti al proprio pubblico contro i gialloblu ospiti di mister Giordano Rossi. "Abbiamo combattuto fino alla fine, evidenziando nuovi progressi - afferma l’esperto mister rossoblu -. Ci tenevo, io e i miei nuovi giocatori, a far bene ma purtroppo non è andata così e non siamo riusciti a fare punti. Niente paura, ci rimbocchiamo le maniche e siamo pronti a dare una scossa al nostro campionato".

E’ sempre ferma in fondo alla graduatoria, a zero punti, la Pol. Rosegaferro del presidente Federico Dal Gal e del diesse Alberto Ruzzenente. Per ora, dopo nove turni, non ha ottenuto nessuna vittoria con una difesa che è assolutamente da risistemare, visto che con i suoi 28 gol subiti è la peggiore del girone, nella media invece l'attacco con 13 gol fatti dove spiccano i 5 gol di Tommaso Garbujo e i 4 di Fabio Sersa.

De Santis ha preso il posto di mister Simone Mirandola sollevato dall’incarico la scorsa settimana. "Certamente ci sarà da lavorare duro, per ridare iniziativa e le giuste motivazioni ai ragazzi della Prima squadra - ci confida il nuovo tecnico -. La squadra è presente e vuole risalire in fretta la china. I ragazzi, lo vedo nei loro occhi, vogliono invertire il senso di marcia e hanno, a mio giudizio, tutti i mezzi per farlo. Devono credere ancora di più nelle loro potenzialità. Il campionato è difficile per tutti e ancora lungo. Ci sono in alto della classifica formazioni accreditate per fare il colpaccio e che hanno nel proprio dna le caratteristiche giuste per raggiungere il loro obiettivo stagionale".

Mister Michael De Santis vanta una bella esperienza, maturata in tanti anni di calcio, sulle panchine di Ponte Crencano, Avesa, Real GrezzanaLugo (dove aveva conquistato il salto di categoria), Cadore, Albaronco e Seregno Borgo Trento, tutte squadre che gli hanno regalato emozioni a ripetizione. Grande umiltà e passione per il calcio. Il lavoro sistematico e ben organizzato è il suo credo. Il divertire e divertirsi non deve mai mancare fino alla fine. "La passione per allenare non mi è mai mancata - confessa De Santis -. A volte porto il lavoro a casa - e ride -. L’impegno nell’AIAC veronese è tanto, ma stiamo andando avanti rispettando i programmi che ci siamo imposti. L’emozione più grande, per il sottoscritto, e vedere il temperamento e la gioia che ci mettono i ragazzi quando si allenano. Il calcio dilettantistico raccoglie sui campi moltissimi appassionati ogni anno. Colgo l’occasione per ringraziare il presidente del Rosegaferro Federico Dalgal che ha creduto nel sottoscritto. C’è la metteremo tutta per fare punti e rilanciare la nostra classifica. Domenica prossima ci aspetta una gara determinate in chiave salvezza in casa dell’Intrepida. Una partita dove vogliamo staccare il biglietto della prima vittoria stagionale".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1268