Archivio: ULTIM’ORA

8/11/18
MISTER ALBERTO PIZZINI (CALMASINO): "SIAMO LA MINA VAGANTE!"

Sta giocando a briglie sciolte il Calmasino di mister Alberto Pizzini. La levetta dell'ossigeno è sempre bella alta, fiato a tutto birra e polmoni ben riempiti di aria salutare. Dopo 9 gare disputate, la squadra biancoverde con vista lago, ha già in tasca quattro vittorie e tre pareggi, mentre solo due sono le sconfitte incassate. La squadra del diesse Mauro Truschelli, in questa prima parte di stagione, sta andando oltre ogni previsione, non dimentichiamo che l'obiettivo stagionale è una tranquilla salvezza. Attualmente, i biancoverdi veleggiano al quarto posto del girone A di Prima categoria con 15 punti.

Abbiamo fatto il punto sul positivo momento della compagine lacustre della famiglia Quarti. Ecco cosa ci ha detto mister Alberto Pizzini: "Finora, il girone A di Prima categoria, si è dimostrato molto interessante e con partite equilibrate e dal risultato mai scontato. C'è estremo equilibrio ogni domenica in ogni partita in programma. L'unica formazione che non sembra avere troppe difficoltà, fino a questo momento, è il Pescantina-Settimo che è dotata di una rosa di giocatori di indubbio valore. Probabilmente il campionato lo può perdere solo il Pescantina-Settimo stesso, visto il già importante distacco che ha da tutte le altre, anche se bisogna dire che il campionato è ancora molto lungo e i punti in palio sono ancora tantissimi. Quindi compagini ben attrezzate e ben allenate, come Concordia, Quaderni e Arbizzano, possono accorciare un pò la classifica se il Pescantina-Settimo avesse più avanti una mini crisi".

E della sua squadra cosa ci dice mister?
"Parlando invece della mia squadra, mi piace pensarla come la mina vagante del girone, una squadra che abbia la possibilità di fare risultato su ogni campo ma soprattutto che abbia la mentalità di giocare a calcio a viso aperto contro tutte le squadre e su ogni campo. Finora lo abbiamo sempre fatto con i nostri pregi ed i nostri difetti, ma il nostro obiettivo era e rimane la salvezza. Solo all'eventuale raggiungimento della quota salvezza potremmo fare altri ragionamenti, ma fino ad allora l'unica parola che voglio sentire nello spogliatoio è salvezza. Anche perché, secondo me, ci sono molte squadre ben attrezzate che attualmente non sono nelle primissime posizioni ma che sicuramente risaliranno la classifica con il passare delle giornate. Come ad esempio l'Olimpica Dossobuono, il Pedemonte, il Lugagnano e la Montebaldina Consolini, squadra che è capitanata da mio cugino Luca. Per la lotta per non retrocedere è ancora tutto indecifrabile e prematuro. Io, per esempio, non ho visto male neanche il Croz Zai del mio ex allenatore ed attuale d.s. crozzino Germano Pistori. Nonostante la nostra vittoria per 5 a 3 dell'altra domenica, ho visto una squadra viva e per nulla arrendevole. Poi, sono convinto della forza del San Zeno, che alla lunga verrà fuori". 

Domenica prossima il Calmasino sarà di scena sul terreno infuocato della Montebaldina Consolini, visto la posizione in graduatoria che la vede immischiata nelle sabbie mobili dei play-out e di chi lotta per non retrocedere. La formazione di casa, la Montebaldina Consolini di mister Simone Cristofaletti, è attualmente al quart'ultimo posto a 9 punti alla pari del Pedemonte che però deve recuperare una gara. Un punto dietro ci sono San Zeno e Peschiera, mentre il Croz Zai chiude la classifica con 5 punti. "Non sarà per noi una gara facile, loro sono in un periodo difficile e giocano esclusivamente per la vittoria. Non possono assolutamente perdere quindi noi dovremo essere prudenti ma nello stesso tempo mostrare i denti. Vogliamo fare più punti possibili in classifica per metterci in salvo. Non si molla niente, come dico sempre ai miei ragazzi. Venderemo cara la pellee sarà una gara divertente e molto combattuta, ne sono certo".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:940