Archivio: ULTIM’ORA

3/12/18
MARIO MARAI (AUSONIA): "STIAMO CRESCENDO PIAN PIANO"

Sono sempre sulla breccia i due fratelli Marai. Mario sta guidando, nella sua nuova avventura, la neonata Ausonia, squadra di Pescantina che milita nel girone A di Terza categoria e che ieri sera ha vinto per 2 a 0 il posticipo in casa del Preonda Bardolino grazie alle reti di Bazzoni e Acheampong. Flavio invece sta giocando tutte le sue carte per ottenere la salvezza in Prima categoria alla guida del Parona, squadra dove da oramai molti anni ha trovato la sua dimensione da ottimo tecnico. Li unisce il carattere fiero e battagliero e il massimo rispetto dei ruoli. Con le loro rispettive squadre cercano di proporre sempre un gioco costruttivo e colmo di intensità. "Ci separano quest’anno due categoria di differenza - dice Mario -. Dopo l’ottimo campionato alla guida del Calmasino della famiglia Quarti, culminato con il salto dalla Seconda fino in Prima categoria, mi sono preso un anno di riposo. Quest’anno è arrivata la proposta di ripartire con una squadra nuova di zecca, l’Ausonia, che mi ha offerto di creare un nuovo ciclo in Terza categoria. Sono contento di questa scelta e stiamo dicendo la nostra crescendo partita dopo partita".

Vuole incitare il fratello Flavio ed il suo Parona che sta attraversando un momento difficile. "Flavio ha sempre fatto benissimo ogni anno. A Parona è lui che gestisce al meglio la situazione della prima squadra. Va molto d’accordo con il presidente Riccardo Portoghese il quale gli ha lasciato carta bianca. Allena un gruppo ottimo di giocatori che gli danno ogni anno ampie garanzie. Sta attraversando un periodo difficile e nelle ultime 5 partite di campionato ha raccolto un solo punto precipitando al penultimo posto del girone A di Prima categoria alla pari del San Zeno. La classifica è cortissima, basti pensare che il 7° posto è solo 4 punti sopra. Sono sicuro che ha tutte le possibilità per portare alla salvezza i suoi ragazzi".

Quando parla dell’Ausonia Mario è un fiume in piena. "Devo dire che all’Ausonia mi sono confrontato con un ottimo progetto, legato ai ragazzi del territorio e non. Io e la dirigenza abbiamo costruito una buona squadra fatta di giocatori esperti, vedi capitan Diego Pasetto e Michele Bazzoni, e giovani elementi di valore. Quest’anno in campionato ci sarà posto per tutti quanti. Tutti sono potenziali titolari e chi meglio si allena, la domenica scende in campo. Da noi non ci sono prime donne, ma un gruppo unito ed umile".

In classifica l’Ausonia 12 punti in 10 gare disputate, vincendo 3 volte, pareggiando 3 e perdendo 4 con 13 gol fatti e 19 subiti. "Di sicuro, lo dicono i risultati, dobbiamo migliorare. La difesa senza dubbio deve prendere meno gol mentre l’attacco deve concretizzare le occasioni con più cinismo. Siamo sulla buona strada e vedo in allenamento che i ragazzi rispondono con attenzione. Sono ottimista e contentoe sto allenando con tanto entusiasmo".

Intanto la Delegazione di Verona ha reso noto i gironi della Coppa Verona di Terza categoria “Memorial Gianni Segalla” che partirà nella sosta invernale del campionato. L’Ausonia è stata inserita nel girone G e se la dovrà vedere contro il Villa Bartolomea e il Giovane Povegliano. "Siamo inseriti in un girone a tre - chiude Marai - contro squadre che non conosco e che non ho mai incontrato. Sarà uno stimolo in più per fare molto bene. Siamo una società ambiziosa che vuol provare ad andare avanti anche in Coppa. L’obiettivo primario è crescere piano piano e fare bene in campionato ma anche la Coppa per noi è una prestigiosa vetrina".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1016