Archivio: ULTIM’ORA

8/12/18
DUE RIGHE SU...: VALDALPONERONCÀ - ZEVIO (1-0)

Il ValdalponeRoncà batte lo Zevio, tiene il passo delle “grandi” e, approfittando della sconfitta della capo

    a Montorio a Casaleone, si porta a due soli punti dalla vetta della classifica, ora guidata dall’Atletico Città di Cerea che agguanta il Montorio a 28 punti. La squadra del Presidente Giuseppe Steccanella, oggi senza mister Giuseppe Allocca, volato in Spagna per motivi famigliari, ha avuto il suo bel da fare per superare lo Zevio di mister Christian Piasere, che seppure orfana di bomber Antonio Corbo, passato ad ingrossare le fila della Pro Sambo, ha lottato fino alla fine tenendo in apprensione il pubblico locale.

    Ha deciso la partita un gol di Antonio Cardone, paracadutista Folgore di stanza nella caserma Donato Brisciese di Legnago. Alzando la maglietta dopo il gol il bomber ha mostrato al pubblico la scritta: “non è un addio, è un arrivederci!”, riferendosi alla sua partenza in missione, destinazione Iraq. “Buona fortuna!” è l’augurio della Redazione ma anche di tutti gli sportivi dilettanti veronesi. Mister Christian Piasere schiera inizialmente Francesco Scolaro prima punta, e fa esordire il nuovo arrivato Federico Bressan sulla fascia sinistra. Mister Maurizio Lissandrini, oggi primattore sulla panchina del ValdalponeRoncà, deve rinunciare ad Edoardo Maggio non disponibile.

    Al 4’ su azione d’angolo, batti e ribatti ci prova Cardone in acrobazia ma ancora il muro bianconero sventa la minaccia. Al 16’ lo Zevio calcia una punizione davanti alla propria area di rigore, ma la palla indirizzata male verso l’esterno, è preda di Coku che la smista subito a Cardone; il centravanti mette a sedere il portiere Nicola Sanna con una finta e poi deposita comodamente in rete il vantaggio dei giallo-amaranto, che oggi sfoggiavano la nuova divisa. Lo Zevio al 20’ calcia una punizione appena fuori area; il tiro di Patrick Baltieri è telefonato, Fracasso controlla la palla che esce a lato. Al 39’ Bressan commette fallo da rigore su Debi Mbaye; sul dischetto si presenta Paolo Arvotti, ma Nicola Sanna intuisce il tiro e para deviando in angolo. Ancora un rigore sbagliato per il ValdalponeRoncà, che si aggiunge a quelli in precedenza sbagliati da Ciocca e Coku.

    Poteva essere la rete che chiudeva la partita ed invece nel secondo tempo lo Zevio inizia la sua. Entra subito Edoardo Terza, proveniente dall’Albaronco e torna nella sua posizione di centrocampista, Francesco Scolaro. La manovra bianconera è ora più efficace e lo stesso Mattia Fracasso beneficia dell’appoggio di un’altra punta rendendosi più pericoloso in attacco. Al 15’ egli stesso calcia una punizione 5 metri fuori area; il tiro è bellissimo e la palla sibila vicina al palo alla sinistra dell’omonimo Fracasso (Marco). Mister Piasere fa debuttare il classe 2001 Tarek Al Horany, rendendo ancora più offensiva la sua squadra. Al 26’ ancora una punizione per lo Zevio; Baltieri mette in area e proprio il nuovo entrato calcia ma non inquadra la porta. La gara è molto spezzettata per i continui fischi del giovane arbitro che distribuisce cartellini a destra e a manca. Al 44’ Cardone in area, appoggia su Burato che calcia subito trovando l’opposizione di Sanna che blocca in presa. Un minuto dopo Poli calcia una punizione dal limite; la palla supera la barriera ma non Marco Fracasso che para a terra. Al triplice fischio il ValdalponeRoncà esulta e raccoglie gli applausi del pubblico amico.

    Mister Lissandrini, accompagnato dal Team manager Corrado Faedo, assapora la vittoria: “Questa è una squadra difficile da battere; lo Zevio si salverà senza problemi, la classifica è bugiarda. Potevamo chiuderla nel primo tempo ma poi abbiamo sofferto fino alla fine!” Christian Piasere raccoglie dati positivi sulla sua squadra vista oggi: “Un tempo per uno, forse meritavamo il pareggio; oggi comunque sono contento perché non abbiamo abbassato la testa dopo il gol subito come successo in altre occasioni. Dobbiamo ripartire da qui; la società si sta muovendo sul mercato. Oggi avevo solo quindici effettivi e ho dovuto attingere dalla Juniores”.

    ValdalponeRoncà: Fracasso, Riccardo Cavazza, Ciocca, Arvotti, Popica (25’st Burato), Fabris, Rugolotto (44’st Alberto Cavazza), Mbaye (33’st Signorin), Cardone, Marchetto. All. Maurizio Lissandrini.
    Zevio: Sanna, De Mori, Bressan, Bernardi, Scolari, Vallani, Zenari (20’st Al Horany), Poli, Scolaro, Baltieri (1’ st Terza), Fracasso. All. Christian Piasere.
    Arbitro: Andrea Venturato si Bassano del Grappa.
    Rete: 16’ pt Cardone.

    Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it
    un ringraziamento a Daniela Alessi per le foto di Antonio Cardone.

Visualizzazioni:1101