Archivio: ULTIM’ORA

23/12/18
IL SONA TRAVOLGE L'ABANO (3-0) E SI REGALA UN BUON NATALE

THOMAS VALBUSA IL MIGLIORE IN CAMPO DI UN SONA FICCANTE ED ARIOSO CHE BATTE CON MERITO I NEROVERDI TERMALI PADOVANI

Positiva e meritata vittoria dei rossoblu padroni di casa che mettono a sedere, lavorandoli ai fianchi, i padovani dell’Abano, diretto avversario per la salvezza nel difficile campionato di Eccellenza. Tre punti che permettono di festeggiare nella maniera migliore le imminenti festività natalizie. Per mister Marco Tommasoni, subentrato quest’anno in corso d’opera a mister Fabrizio Sona, c'è ora la possibilità di lavorare nella pausa di campionato con maggiore intensità sulla preparazione sia fisica che tecnica in vista di un girone di ritorno che si preannuncia assai impegnativo. Al termine del girone di andata Cesar e compagni, dopo 16 gare, hanno raccolto con questa vittoria 17 punti, portando a 4 le vittorie intascate, 5 i pareggi e 7 le sconfitte, segnando 15 reti e subendone 23. Dietro ai rossoblu in classifica, lo stesso Abano di mister Marsella con un punto in meno, il San Giovanni Lupatoto con 14 punri, che ieri ha conquistato un prezioso pareggio in casa della corazzata Pozzonovo, ed infine la Piovese ferma a 12 punti e fanalino di coda del girone A di Eccellenza.

Ma veniamo alla gara di ieri. Parte subito in quinta il Sona del presidente Paolo Pradella smanioso di sfruttare a proprio favore il fattore campo. Già al 2’ di gioco, grazie ad una pennellata dell’esperto centrocampista Luca Taddeo, su cross del compagno di squadra Montresor, i rossoblu passano in vantaggio. L’Abano, subita la rete in apertura di gara, trova la sua strada terribilmente in salita. Per i primi venti minuti di contesa non riesce a riordinare le idee e agisce soprattutto di rimessa producendo una manovra imballata e poco pungente. Il Sona controlla agevolmente giocando a volte al piccolo trotto. La punta Omeragic è lasciata isolata in avanti e l’esperto centrocampista Morandi non riesce a porgerli palloni degni della sua grande esperienza. Finalmente al 21’ i due salgono in cattedra: punizione al veleno di Morandi per Omeragic che non riesce a deviare in rete la sfera solo a tu per tu col portiere del Sona Mattia Bianchi. Tre minuti dopo è ancora l’Abano al tiro con Bisson ma è una telefonata per l’attento numero uno avversario Bianchi. Al 30’ bella geometria ancora degli ospiti ma il colpo finale a tu per tu con il portiere del Sona di Compagnin non buca la rete. Al 33’ ghiotta occasione a favore del Sona: cade in area di rigore il migliore in campo, Thomas Valbusa, incontenibile in attacco, e il signor Federico Spinetti lì a pochi passi vede tutto e decreta il calcio di rigore. Arriva il brasiliano Cesar che tira a colpo sicuro ma il portiere dell’Abano Muraro si butta e respinge con bravura il pallone negando la gioia del gol all'avanti rossoblu. Al 35’ Selmin manca l’attimo fuggente non regalando il possibile pareggio in area di rigore ai neroverdi ospiti.

Anche nella seconda parte di gara, le due squadre non si risparmiano. L’Abano vuole tornare in partita pareggiando mentre il Sona con freddezza controlla agevolmente senza pause. Al 4’ tira alle stelle da buona posizione Volpin per l’Abano Calcio. Al 20’ conclusione in area dell’Abano con Morandi che prende il palo. Al 25’ Valbusa sfrutta a proprio vantaggio un azione da manuale deviando in gol la sfera su azione di contropiede. Due minuti dopo ottima punizione del brasileiro Diego Oliveira in forza al Sona che trova ad una pronta parata il brillante portiere Muraro che con un colpo di reni devia il pallone sopra la traversa. Al 35’ triplica il Sona con il veloce Cesar Pereira che da pochi passi trafigge il portiere Muraro. Nei minuti finali, malgrado la nebbia che scende inesorabile sul terreno di gioco, l’Abano colpisce ancora una volta un’altro palo con il neo entrato Piva, mentre il Sona cerca di calare il poker ma senza riuscirci.

Al triplice fischio finale gli spettatori infreddoliti abbandonano gli spalti mentre i giocatori di casa si abbracciano in campo felici per i preziosi tre punti raccolti in ottica salvezza contro una diretta concorrente. "Sono contento della prestazione dei miei ragazzi - dice il mister di casa Marco Tommasoni -, anche se dovevamo magari essere più intensi. Ne approfitterò in questa pausa per le feste natalizie per lavorare sodo sulla testa dei miei giocatori e sulla tecnica. Dobbiamo ricaricare le pile in vista della volata salvezza".

Sona: Bianchi, Lavarini, Montresor, Bertasi, Taddeo, Cataldi(Biasi 32’st), Valbusa, Cecco, Cesar (Rossi 37’st), Carlos, Oliveira. All. Tommasoni
Abano: Muraro, Zanon (Boscain 40’st), Cecconello (Tresoldi 33’st), Bizzaro, Volpin. Laguda, Compagnin (Lazzarin 17’st), Selmin, Bisson(Piva 15’st), Morandi, Omeragic (Cortella 17’st). All. Marsella
Arbitro: Spinetti (Albano Laziale)
Reti: Taddeo al 2’pt, Valbusa 25’st, Cesar al 35’st

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1068