Archivio: ULTIM’ORA

17/1/19
CAPITAN DANIELE SCATTOLINI CARICA IL SUO QUADERNI

E’ fuori da due mesi per un infortunio, il capitano del Quaderni Daniele Scattolini, esperto centrocampista classe 1986. Soffre ai bordi del terreno di gioco guardando le giocate dei suoi compagni e non vede l’ora di rientrare in squadra. "Mi sto curando e sto aspettando di avere l’ok per ritornare ad allenarmi e rimettere la divisa del Quaderni alla domenica pomeriggio. Spero che sia prestissimo".

I neroverdi di mister Nicola Chieppe stanno cercando di dare del filo da torcere alla capo

    a PescantinaSettimo. Quest’anno, il suo Quaderni, insegue a sette punti di distanza i ragazzi di mister Gianni Canovo che comandano con 39 punti. "E' una squadra molto forte che non scopro certamente io - dice Scattolini -. Il PescantinaSettimo dispone di una rosa ben assortita formata da giocatori di categoria superiore. Ha una buona difesa, un centrocampo esperto ed un forte attacco. Merita il primo posto ed ha in mano le sorti del girone A di Prima categoria. Sta prendendo il largo su di noi che abbiamo perso punti strada facendo perdendo partite importanti. Ma sono fiducioso, possiamo ancora dire la nostra in campionato. Dobbiamo fare più punti possibili per tenere a distanza la terza che è attualmente a -5 da noi".

    E’ una grande famiglia, quella del Quaderni della presidentessa Sara Olivieri, la quale segue ogni domenica le partite del sodalizio neroverde, nato nel 1991, incitando dagli spalti la sua squadra con il suo forte temperamento e l’amore calcistico che prova per i suoi ragazzi. "Un presidentessa con i fiocchi - dice Daniele -, è l’anima del Quaderni, senza ombra di dubbio, assieme ai vari Gianfranco Turrina, Aldo Perina e al vice presidente Renzo Tonon. Ci fa da mangiare si accerta delle condizioni fisiche di tutti noi giocatori. E’ sempre presente anche agli allenamenti e si da molto da fare per questa meravigliosa società".

    Domenica scorsa brutto capitombolo del Quaderni tra le mura amiche contro i bianco rossi del Pedemonte guidati da mister Stefano Modena che si sono imposti per 2 a 0. "Un brutto stop che non ci voleva - continua Scattolini. Il Pedemonte è una buonissima compagine e domenica si sono dimostrati più forti di noi. Hanno sfoderato una buona prestazione mettendoci più volte in difficoltà".

    Il campionato è comunque molto livellato, come ci conferma Daniele: "E' un girone, il nostro, che a mio parere è assai interessante. Con ottime formazioni che dispongono degli attributi calcistici giusti per mettere in difficoltà qualsiasi avversario. Ci siamo noi, il Real Lugagnano, il Concordia, il Pedemonte, il Peschiera ed il Real Grezzanalugo, tutte squadre valide che stanno cercando di sbarrare il passo alla capo

      a PescantinaSettimo. Ogni domenica le partite sono combattute e mai scontate. Devi guardarti sempre alle spalle e cercare di mostrare in campo la tua forza fornendo prestazioni convincenti".

      Daniele chiude ringraziando la compagna e suo figlio, che ha da poco compiuto un anno, che quando possono, specialmente nelle stagioni dove la temperatura è più accettabile, vanno a vedere le sue partite e a fare il tifo per lui. Sono la sua arma segreta, nella vita e sul rettangolo verde.

      Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:834