27.9 C
Verona
giovedì, 11 Agosto 2022

Il Chievo rialza la testa. Tris in rimonta al Tavagnacco

A una settimana dalla sconfitta di Brescia, il Chievo Women torna in campo per il recupero della 12^ giornata del girone d’andata contro il Tavagnacco. Il diktat della compagine clivense è molto chiaro: rialzare immediatamente la testa. Anzi, “levantar la cabeza”, visto che l’undici titolare parla per la prima volta sudamericano con l’inserimento del nueve Maria Paula Salas. Mister Venturi lancia la costaricana, supportata da Alkhovik e Boni. Confermata tra i pali Serena Boaglio, mentre a centrocampo, orfano di Sara Tardini, chance per Michela Franco. Novità anche nei laterali bassi, scendono in campo Mascanzoni e Caliari. Classica fase di studio all’inizio della contesa, il cui copione appare però chiaro. Il Chievo prova a fare la gara, con il baricentro molto alto. Il Tavagnacco tiene le linee compatte, cercando di non lasciare spazi. Al 15′ però le friulane, alla prima vera e propria avanzata offensiva, rompono l’equilibrio. Azione ben congegnata dalle friulane, che liberano al limite dell’area Kongouli, la numero 33 non ci pensa due volte e scaglia un gran tiro che trafigge Boaglio. Dopo un momento di ricognizione prova a reagire il Chievo con Valentina Boni. Servita bene da un traversone di Salaorni, nell’inedita posizione di terzino, la 10 cerca la girata a volo, ma Beretta è attenta. È sempre il capitano che prova a scuotere le sue compagne al 29′ con un destro violento che non va lontano dalla traversa. La prima grande occasione gialloblù arriva però cinque minuti più tardi. Ottimo calcio d’angolo battuto da Bolognini raccolto da Peretti, che di prima intenzione scaglia un gran destro che fa la barba al palo. Allo scadere della prima frazione le ragazze di Mister Venturi riacciuffano il Tavagnacco. Sventagliata verso l’area di Franco, sponda lesta e intelligente di Salas, che scarica su Peretti. Tiro-cross della 7 deviato in porta in maniera goffa da Moroso: autogol. È la rete che vale il pareggio, meritato per quanto dimostrato in campo. Importantissimo soprattutto a livello mentale per andare negli spogliatoi con ancora più fiducia ed entrare in campo nella seconda frazione con la giusta voglia.

Prova a partire subito forte il Tavagnacco, che conquista una punizione da buona posizione. Boaglio però scalda subito i guantoni e risponde con sicurezza. Dopo la prima fiammata ospite la gara si incanala di nuovo sui ritmi del primo tempo, con un Chievo molto offensivo, all’intensa ricerca del gol. L’opportunità più ghiotta della ripresa arriva al 68′. Su una punizione laterale, Valentina Boni finta il cross e prova a sorprendere Beretta sul suo palo. La numero 1 evita il peggio con un gran riflesso che salva le friulane. Al 73′ il Chievo sovverte definitivamente il risultato. Affondo sulla destra della funambolica Alkhovik, stesa in area da Donda: calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Valentina Boni, palla da una parte e portiere dall’altra! È il gol che vale il 2-1, a un quarto d’ora dal triplice fischio. Galvanizzate dal vantaggio non si fermano le clivensi e per poco non realizzano la terza marcatura, grazie a un pallonetto da trenta metri di Salas che non trova la traversa per una questione di centimetri. All’80’ però il Chievo tira giù la saracinesca sul match. Bel movimento in profondità di Salas, che prova superare con un pallonetto Beretta. La numero 1 ospite riesce con un gran guizzo a deviare, spedendo però il pallone sui piedi di Dallagiacoma, che deve solo spingerla dentro. Tre a uno e sfida virtualmente finita. Le locali gestiscono fino al 90′ e mettono in tasca tre punti preziosissimi per restare agganciati al gruppo che insegue il secondo posto in solitaria del Como, che dista solo due lunghezze. Una risposta decisa dopo la sconfitta dimostra e che dimostra ulteriormente che la gara di sette giorni aveva fatto intravedere, a dispetto dal risultato, un ottimo Chievo. Sfida non semplice quella vinta quest’oggi, che come un anno fa ribaltano il Tavagnacco sempre con lo score di 3 a 1. Adesso testa alla sfida di domenica, ancora in casa, quando allo stadio “Aldo Olivieri” arriverà il Como. Un’opportunità da non perdere per Boni e compagne per scavalcare le lombarde e salire al secondo posto.

ChievoVerona Women – Tavagnacco 3-1
ChievoVerona Women: Boaglio; Mascanzoni (60′ Tunoaia) , Zanoletti, Salaorni, Caliari (60′ Mele); Franco (70′ Salimbeni), Bolognini (46′ Dallagiacoma), Peretti; Boni, Alkhovik, Salas (86′ Gidoni). A disposizione: Olivieri, Piergallini, Zanoni. Allenatore: Giacomo Venturi.
UPC Tavagnacco: Beretta; Donda, Sciberras, Moroso, Stella; Grosso (53′ Roder), Milan, Caneo; Abouziane (87′ Cetrangolo), Koungouli, Ferin. Allenatore: Marco Rossi.
Marcatori: 15′ Kongouli (T); 45′ Moroso (Autogol); 74′ Boni (C); 80′ Dallagiacoma (C)
Ammoniti: Bolognini (C); Donda (T)
Espulsi: Marco Rossi (allenatore T)

Ufficio stampa ChievoVerona Women FM

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
27.9 ° C
29.5 °
27 °
32 %
3.6kmh
40 %
Gio
31 °
Ven
29 °
Sab
30 °
Dom
34 °
Lun
34 °