9.8 C
Verona
domenica, 17 Ottobre 2021

Troppa Lazio per il Chievo: cinquina delle biancocelesti

Dopo il doppio successo casalingo contro Como e Roma, il ChievoVerona Women parte alla volta della capitale per sfidare la Lazio, squadra esplicitamente impegnata nella corsa alla promozione in Serie A. Le ragazze gialloblù vanno alla ricerca di punti su un campo difficile per non perdere terreno nell’infuocata corsa alla salvezza. Confermato in toto lo stesso undici iniziale che ha battuto la Roma Calcio Femminile nello scorso weekend. La linea a quattro di difesa è ormai quella consolidata nell’ultimo mese con Mele e Pecchini sulle fasce, centrocampo a tre con la corsa di Salimbeni, la regia di Prost e la tecnica dell’insostituibile Tardini. Boni trequartista, a ispirare le punte Gelmetti e Peretti. Inizio shock per le gialloblù che dopo meno di un minuto di gioco vanno subito sotto: retropassaggio troppo corto di Mele per Olivieri, anticipata da Adriana Martìn che può mettere agevolmente in rete. Subito 1 a 0 e strada in salita per le clivensi. Le scaligere provano a reagire subito su calcio d’angolo con Salaorni, che svetta di testa ma non centra la porta. L’occasione più ghiotta del primo quarto d’ora, però, è ancora della Lazio: Pittaccio viene servita in verticale e tutta sola davanti a Olivieri spedisce clamorosamente alto. Il Chievo, però, nonostante il colpo subito a freddo, prova ad attaccare con ordine, anche se le ripartenze delle biancocelesti sono sempre molto pericolose. Boni raccoglie un cross dalla destra e appoggia dietro a Prost che fa partire un tiro potente e rasoterra che finisce di pochissimo a lato. Dopo essere andate a un passo dal pari, le gialloblù incassano il secondo gol della Lazio. La firma è ancora di Adriana Martìn, che riceve in area e infila con una conclusione molto forte all’incrocio dei pali. Doppietta per la capocannoniere del campionato di B. Il copione della partita è chiaro, possesso palla del Chievo che ha il predominio del gioco, Lazio che si difende compatta e diventa micidiale quando riparte in contropiede. Al 40′ arriva l’opportunità più importante per le nostre ragazze di accorciare le distanze. La costruisce quasi dal nulla Gelmetti, che aggira con una sorta di “ruleta” la diretta avversaria e si avvia pericolosamente sulla trequarti avversaria. Tiro potente ma troppo alto quello della numero 18. Come nella più classica delle leggi del gol, dopo essere andato vicino al gol il Chievo lo subisce. Contropiede orchestrato bene dalla Lazio che libera al tiro Cuschieri, freddissima nel siglare il 3 a 0. La rete della squadra di casa, arrivata a un minuto dall’intervallo, chiude virtualmente il match. La squadra gialloblù ha mostrato un buon giro palla nei primi 45 minuti, ma ho commesso qualche errore che è costato carissimo e di cui la Lazio ha cinicamente approfittato.

Nella ripresa le clivensi tornano in campo per cercare quantomeno di accorciare le distanze, ma fanno ancora fatica ad assorbire le ripartenze avversarie. Ancora un disimpegno sbagliato è fatale per il Chievo. Palla recuperata altissima per la Lazio, nei pressi dell’area di rigore. Martìn questa volta preferisce la rifinitura e serve al centro l’accorrente Lijuks, che da pochi passi realizza il 4 a 0. Appena un giro di lancette dopo, al minuto 58, arriva l’occasione più nitida di tutta la partita per la squadra gialloblù. Uno-due di pregevole fattura tra Peretti e Gelmetti, l’ex Napoli si ritrova a tu per tu con Guidi, ma quest’ultima con una prodezza le nega la gioia del gol. La formazione ospite, nonostante il risultato ampiamente compromesso, ci prova ancora più con la forza della volontà che con quella delle idee. Gli ultimi squilli sono di capitan Boni e della neo entrata Distefano, che però non riescono ad impensierire seriamente Guidi. La terza marcatura della solita Adriana Martìn, che con 20 reti in campionato si avvia a vincere in solitaria la classifica marcatori, mette definitivamente la parola fine non solo alla gara ma anche alle energie residue delle clivensi.

Finisce dunque 5 a 0 la partita di Formello fra Lazio Women e ChievoVerona. Le ragazze gialloblù hanno mostrato anche qualche spunto positivo, soprattutto nella prima frazione di gioco, ma sono state condizionate da un pronti-via subito in salita. Ciniche le biancocelesti, trascinate dalla classe della spagnola Martìn, assoluta protagonista del match con tre gol e un assist. Decisiva, ovviamente, anche la qualità tecnica della formazione di Morace, che al di là di due occasioni veramente pericolose, non ha concesso molto al Chievo, ma ha sfruttato soprattutto in modo letale i contropiedi. Adesso c’è una settimana di tempo per le ragazze gialloblù per smaltire questa sconfitta e provare a dare seguito alla striscia positiva in casa nella prossima gara contro il Tavagnacco.

Lazio – ChievoVerona Women = 5-0
ChievoVerona Women: Olivieri; Pecchini (55′ Martani), Tunoaia, Salaorni (79′ Carleschi), Mele; Tardini, Prost (79′ Bertolotti), Salimbeni (65′ Distefano); Boni; Gelmetti, Peretti.
Lazio Women: Guidi, Labate (77′ Santoro), Savini, Gambarotta, Shanahan; Castiello, Di Giammarino, Cuschieri (64′ Berarducci); Visentin (86′ Proietti), Martìn (86′ Mattei), Pittaccio (46′ Lujks).
Ammoniti: Prost (C), Tardini (C), Di Giammarino (L)
Marcature: 1′, 20′, 76′ Martìn (L), 44′ Cuschieri, 58′ Luijks (L)

Ufficio Stampa ChievoVerona Women F.M.
per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
9.8 ° C
13.6 °
7.2 °
87 %
1.5kmh
0 %
Dom
19 °
Lun
19 °
Mar
18 °
Mer
19 °
Gio
15 °