2° turno Trofeo Veneto di 2^ categoria: il punto sui Trentaduesimi di finale

Ai sedicesimi di finale approdano 6 squadre veronesi

805

Nel Trofeo Regione Veneto di 2^ categoria si sono giocati ieri sera i Trentaduesimi di finale. Al “Montindon” di Domegliara, i “tamburini” sommacustozani di mister Antonio Sperani, ottengono il successo esterno, 1 a 2 ai danni della Polisportiva La Vetta del collega Manuel Pignatelli, grazie alla splendida doppietta realizzata dal classe 1999 Gabriele Mori. Passa dunque il turno il Sommacustoza che nel 1° turno aveva vinto il girone 3 eliminando la Dorial di mister Manuel Caliari, arrivata a pari merito a 6 punti con il SommaCustoza ma eliminata per aver perso lo scontro diretto in casa, più il Pizzoletta e il Gabetti Valeggio.

Passa il turno anche il Parona di mister Marzio Menegotti vincendo 2 a 1 in casa, al “Bertani”, in riva all’Adige, contro una vittima davvero illustre perché si chiama Olimpia Ponte Crencano di mister Giordano Rossi, in rete con il solo classe 1996 Gianmarco Ferrante. I bianco-verdi del presidente, il classe 1974 ing. Enrico Guardini, si fanno valere con la doppia griffata dall’ex Zevio Filippo Begali. Ricordiamo che nel 1° turno a gironi quadrangolari il Parona aveva vinto il raggruppamento 5, eliminando la Juventina Valpantena, il Valdadige e il Sant’Anna d’Alfaedo.

Ad Asiago, l’Unione Calcio 7 Comuni ha avuto ragione, 1 a 0, del lanciatissimo Albaredo calcio di mister Manuel Cuccu eliminato dalla Coppa dal tiro vincente del vicentino Stefano Cortese, centrocampista dei grigio-rossi alto-vicentini, classe 1992. Molto rammarico a fine gara mister Cuccu che ci ha detto: “Peccato, loro hanno fatto un tiro e un gol, noi abbiamo sbagliato l’inverosimile. Purtroppo questa è la dura legge del calcio e chi sbaglia paga. Loro si sono difesi con i denti, a volte con cattiveria agonistica eccessiva, e a 5 minuti dal termine sono rimasti in 10 ma hanno tenuto il vantaggio fino alla fine”.

A Trevenzuolo, vittoria convincente, per 3 a 0, dell’Atletico Vigasio di mister Fabrizio Saccomani a spese dell’Alpo Club ’98 dell’omologo Stefano Ferro, squadra di tutto rispetto. I biancazzurri del presidente Gianfranco Pozza passano il turno grazie alle reti dell’ex di turno, il classe 1992 Daniel Lago, del difensore 1995 Federico Zorzella, e dell’avanti classe 1989 Alessandro Carraro. L’Atletico Vigasio aveva vinto il girone 9 chiudendo a punteggio pieno, a 9 punti, davanti a Gips Salizzole, Sustinenza e Boys Gazzo.

Il “Comunale” di Santo Stefano di Zimella premia i “giallo e blu locali del tecnico Simone Lazzari che piegano 3 a 2 a fatica la Scaligera Lavagno del presidente Samuele Tosi. Doppietta del 1996 Alessandro Lora (anche dal dischetto), poi, acuto emesso da Dramane Compaore. Per i lavagnesi di mister Roberto Albertini, doppia, anche qui, del classe 1999 Giuliano Ortega, anche lui freddo, cinico una volta dal dischetto, ed ancora in rete dopo la bella èco di domenica scorsa. Passa il turno quindi il Giovane Santo Stefano del presidente Alessandro Rinaldi che aveva vinto il girone 12 finendo alla pari a 6 punti con i rossoneri della Provese di mister Michele Mafficini penalizzati dallo scontro diretto. Terza classificata il Real Monteforte davanti al Bo.Ca. Junior.

Il lanciatissimo, in campionato, Peschiera dello skipper Luca “Tortuga” Righetti, viene costretto alla resa nell’ambito del “derby del basso Garda” dal Lazise di mister Gabriele Gelmetti: 0 a 1, e il giustiziere è il solito implacabile Tommaso “Ronzio” Ronzetti. I blaugrana del presidente Alfredo Brunazzo avevano vinto il girone 1, arrivando a pari merito a quota 5 punti al Cavaion, ma avendo segnato più gol dei biancazzurri di mister Alberto Cipriani. Poi Calmasino e Pol. Adolfo Consolini.

Sul parrocchiale di Santa Maria di Zevio, spettacolare 3 a 2 della Nuova Cometa di mister Ivan Benin ai danni della Pol. Intrepida di mister Massimiliano Signoretto. Duplice vantaggio dei “doriani raldonati”, a cura di Mattia Baltieri e del 1989 Salvatore Curia, poi, tentativo di rimonta dei rosso-neri madonari in rete grazie alla doppia griffata da Victor Ama e fa alla fine la vera differenza uno sfortunato gol all’incontrario realizzato da Tomellini. La Nuova Cometa del presidente Davide Falavigna si era imposta nel girone 8 chiudendo a 9 punti davanti a Boys Buttapedra, Cà degli Oppi e A.C. Raldon.

Quindi, ricapitolando, Trofeo Regione Veneto di 2^ categoria, vanno avanti ai 16esimi di finale Giovane Santo Stefano, Atletico Vigasio, la vicentina Sette Comuni dell’altopiano di Asiago, La Nuova Cometa, il Lazise, il Parona e il SommaCustoza. Gli abbinamenti delle veronesi nei sedicesimi in programma il 6 novembre, con gara ad eliminazione diretta, sono:

SommaCustoza – Lazise … campo da sorteggiare
Nuova Cometa – Parona … campo da sorteggiare
Giovane Santo Stefano – Atletico Vigasio … campo da sorteggiare

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata