Il punto sulla Coppa Italia di serie D e Trofeo Veneto di Promozione

Il Villafranca, sgambettato dal Feltre, esce dalla Coppa Italia. Rigorosamente avanti Aurora Cavalponica e Mozzecane

553

Finisce nel Bellunese, più precisamente a Pedavena contro il Feltre, il cammino in Coppa Italia del Villafranca di mister Giovanni Arioli: i padroni di casa passano il turno grazie alle reti di Davide Tonani, ex Arzignano e Ambrosiana, che al 35° del primo tempo realizza un calcio di rigore che si era procurato lui stesso, e al raddoppio di Raveane al 73° che appoggia in rete dall’interno dell’area piccola un traversone dalla sinistra. Il punteggio è troppo severo per i ripresosi in campionato domenica scorsa “azulgranata delle sfogliatine” del diesse Mauro Cannoletta che hanno sfiorato il pareggio in almeno un paio di occasioni con anche un salvataggio sulla linea col portiere dell’Union Feltre oramai battuto.

Nel Trofeo Veneto di Promozione si sono giocate ieri le gare degli Ottavi di Finale: a San Gregorio di Veronella, dove si è giocato alle ore 15.30, l’Aurora Cavalponica di mister Nicola Lonzar ha avuto la meglio sull’Isola 1966 del collega Andrea Corrent. La gara si era conclusa dopo i tempi regolamentari sul 2 a 2, e aveva visto andare in rete i “biancazzurri della scrofa” entrambe le volte su calcio piazzato: il primo battuto da Emanuele Friggi, l’altro da Afyf El Alami, il quale si vede anche respinto un calcio di rigore dall’estremo “Baba” Beltrame. Cavalponici dell’euforico presidente, il tifoso helladino Stefano Bressan, in rete con Luca Fortunato e con il 2000 Jacopo Girardi, e in attesa ancora del rientro dell’ex serie C2 dell’A.C. Sambonifacese Nicola Pimazzoni, riequilibratore della retroguardia dell’Aurora.

Nell’altro match giocato da veronesi nel Trofeo Veneto di Promozione, l’estremo mozzecanese De Guidi permette ai “rosso e blu del bocciodromo” di mister Giovanni Orfei di passare il turno, nonostante l’1 a 1 casalingo spuntato in serata contro la Pol. Virtus B.V. di mister Alberto Baù. Vale molto, dunque, il tiro da 3 punti effettuato dal 2000, ex Vigasio, ex giovanili dell’Hellas Verona, Andrea Dolci, rilanciato nella mischia da titolare dal trainer ex professionista.

Il pari è a firma del molto tecnico “trottolino” Paolo Forgia, classe 1999, ma, alla lotteria dei penalty, alla fine, la spuntano i mozzecanesi col portiere De Guidi che para due rigori ai rossoblu ospiti.

Nelle altre gare degli ottavi il Trissino ha perso 2 a 3 in casa contro il Longare Castegnero, il Football Valbrenta cede 1 a 2 in casa contro lo Schio, l’Ambrosiana Trebaseleghe ha battuto 2 a 1 il Tombolo Vigontina San Paolo, lo Janus Nova ha la meglio per 4 a 2 sul Favaro, il Vazzola perde in casa 1 a 2 con lo Scardovari e il Conegliano passa ai rigori dopo lo 0 a 0 con l’Opitergina nei tempi regolamentari. Gli abbinamenti dei Quarti di finale in programma il 13 novembre sono:

Mozzecane – Aurora Cavalponica … campo da sorteggiare
Schio – Longare Castegnero … campo da sorteggiare
Ambrosiana Trebaseleghe – Janus Nova … campo da sorteggiare
Scardovari – Conegliano

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata