Eccellenza girone A: il punto sulla 17^ giornata

Zanetti è il nuovo bomber della capolista Sona che è tallonata da CastelbaldoMasi e Montecchio Maggiore. La Belfiorese finisce...nel Pozzonovo, i "pirati del Garda" conquistano San Martino, il Team S.Lucia Golosine risorge grazie a Olivieri e a Bellamoli. Il Camisano tritura (4-1) l'Abano, colpaccio-Arcella ad Albignasego.

398

Il Sona da un bomber – il bresciano Federico Peli – a un altro, il veronesissimo Nicolò Zanetti: è l’ex Caldiero e Villafranca a indicare la via del gol nella gara dominata, 3 a 0, in casa a spese dell’F.C. Valgatara di mister Jody “Scheckter” Ferrari. “Barça della Valpolicella”, che dovrà rinunciare a Leonardo Aldrighetti e ci auguriamo il minor tempo possibile alla forte e giovane (1999) punta Marco Marchesini. Per i rosso-blu capolisti del pastrenghese timoniere “Cecco” Beppe Brentegani, con l’asterisco dei 3 punti da poter strappare nella gara da recuperare, doppia di Niccolò Zanetti – ex Caldiero e Villafranca, solo per citare le ultime scuderie per cui ha corso – ed acuto – dal dischetto – di Federico Peli. Sona sempre al comando a 38 punti, ma, non può concedersi distrazione alcuna, visto che sente sul proprio collo, a un solo gradino di distanza, l’alito di CastelbaldoMasi e di Montecchio Maggiore, le due “non veronesi” allenate da trainer invece veronesissimi, rispettivamente Marco Tommasoni e Matteo Girlanda.

Entrambe vincitrici a domicilio, e a spese delle uniche due compagini trevigiane del girone “A” di Eccellenza, le “tigri bianco-rosse” di “patron” Michele Ottoboni a Castelfranco Veneto, e la Godigese di mister Paganin: mattatore Cesar Pereira per i basso-padovani dell’ex Juventus, Chievo e Spal, Marco Zamboni, classe 1977, mentre i bianco-rossi monscledensi s’impongono col risultato di 0 a 2 (decidono Matteo Casarotto, classe 1998, e “Il Conte di Bergantino di Rovigo”, Giovanni Guccione). Scivola, 3 a 1, nel…Pozzonovo padovano la Belfiorese di mister Paolo Beggio, sest’ultima a 19 in compagnia dell’A.C. Garda di mister Paolo Corghi: in vantaggio i biancazzurri del diesse, il dr Mirko Cucchetto, grazie a Franco Balla…con i lupi Ballarini, venivano poi sommersi dal grande ritorno dei padovani guidati dal 1991 Andrea Birolo (doppia) e da Furlan. Tre punti davvero ossigenanti per il Team S.Lucia Golosine di mister Andrea Scardoni che torna a gustare il miele della vittoria, battendo negli impianti sportivi di via Sant’Elisabetta, per 2 a 0 i padovani del Borgoricco del collega Bertan. A far la differenza, in fatto ovviamente di reti, la “giovane bandiera” Riccardo Olivieri (1994) e l’altrettanto giovane doc, dop, Federico Bellamoli, “bocia del 1999”.

A Camisano, il Cereal Docks di mister Federico Molinari, sminuzza, 4 a 1, l’Abano Terme dell’omologo della panca Lunardon. E, lo fa porgendo ai “nero-verdi delle calde terme” padovani un mazzolino di ben 3… Viola all’arsenico (Marco Viola è un classe 1985 ed è un infallibile cecchino anche dal dischetto! E’ lui il nuovo capocannoniere del girone con 11 reti), e grazie all’assolo emesso dal petto dal difensore 1994 Mattia Maistrello. Per gli abanesi, salva l’onore della bandiera il solito Daniele Torregrossa.

L’A.C. Garda del presidente, l’italo-svizzero Vittorino Zampini, riscatta l’amarezza patita per la sconfitta nella finalissima di Coppa Italia di Eccellenza dai veneziani del Sandonà, 0 a 1 con mattatore l’ex Padova e Livorno Nico Pulzetti, sgambettando in riva al Fibbio con lo stesso risultato di 0 a 1 il San Martino-Speme di mister Pippo Damini: decide la conclusione vincente di Michelangelo Bertoldi. Oggi, a Marghera, nel Palazzo del Comitato Regionale Veneto Figc-Lnd, si attende la decisione circa la questione che da molto tempo attanaglia i vertici del San Martino-Speme. Si dovrà una volta per tutte sapere a chi appartiene il prestigioso club bianco azzurro nero, a all’imprenditore Bruno Pellizzoni o ad Alessandro Sabaini.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata