19.6 C
Verona
lunedì, 21 Settembre 2020

Eccellenza girone A: il punto sulla 19^ giornata

Capitola, per mano della Belfiorese, al "Donato-Smanio", il Castelbaldo Masi, e il Sona si porta a +4 dalle "tigri", tallonato ora dal Montecchio Maggiore "pirata" a Pozzonovo. San Martino-Speme eroico (2 a 2 con la capolista), Team in rimonta nella "partita della vita" contro la Godigese, Valgatara da trasferta.

La 19ma giornata del girone “A” di Eccellenza veneta avrebbe dovuto vedere il Castelbaldo Masi dei tanti nostri veronesi e di mister Marco Tommasoni avvicinarsi ulteriormente alla capolista Sona del pastrenghese trainer “Cecco” Beppe Brentegani. E, invece, le “tigri bianco-rosse” basso-padovane di “patron” Michele Ottoboni incappano nel passo falso interno, atterrate da una doppia unghiata, velenosa e fatale, sferrata da bomber Michele Vesentini, “punta di diamante” della Belfiorese di mister Paolo Beggio e rincorso – l’ex virtussino – in sede di calcio mercato dall’attuale terza migliore realtà del girone. I “castellani” soccombono per 1 a 2, con gol della consolazione firmata dall’ex Legnago Salus, il 2000 Mattia Pennacchio. Risulta, dunque, utile al Sona anche il pari, 2 a 2, ottenuto in casa dai rosso e blu del presidente Paolone Pradella, contro un coraggioso quanto epico San Martino-Speme di mister Pippo Damini (espulso), in vantaggio grazie al difensore 1998 Andrew Amoh, pareggio del centrocampista 1991 Fabio Torri, vantaggio sonese a cura dell’abile rigorista Christian Scariolo, classe 1990, e nuovamente pareggio grazie alla “torre” caprinese Francesco “Vitel” Tomè (1991). Nel pre partita, sugli spalti di Sona, anche l’inviato di “Striscia la notizia”, Cristiano Militello.

Matteo Casarotto, l’avanti 1998 del Montecchio Maggiore del lupatotino coach Matteo Girlanda regala con una sua invenzione i tre punti d’oro, macché, di platino ai bianco-rossi monscledensi di “paron” Romano Aleardi: succede a Pozzonovo, verso la mezz’ora del primo round. E, Montecchio, che scavalca di un solo punto (il rapporto è di 39 a 38) il Castelbaldo Masi, portandosi a -3 dalla vetta occupata a 42 freccette dal Sona. Quinto posto, appaiato all’Arcella, a quota 29 punti per l’F.C. Valgatara di mister Jody “Scheckter” Ferrari: anche in questo caso, colpaccio di misura, 0 a 1, per il “Barça della Valpolicella” del diesse Fabrizio Gilioli, nel difficile campo di Castelfranco Veneto, campo amico (fino a un certo punto, visto che ha ottenuto il pass due settimane fa anche il CastelbaldoMasi): è ancora il mozzecanese Maicol Bonetti a fare la differenza e a regalare agli azulgrana i tre punti della vittoria, la 9^ sinfonia stagionale.

Al “Comunale” di via Sant’Elisabetta, il Team S.Lucia Golosine di mister Andrea “Freud” Scardoni artiglia il punto della speranza nel match della vita, quello che lo opponeva al “fanalino di coda” Godigese di mister Paganin. La sfida tra la penultima, gli “aquilotti” bianco e blu, e l’ultima, i trevigiani, si materializza sulla botta del 1998 Driss Oudahah e sulla risposta della punta ed osteopata Marco Raimo, classe 1995. Tre i rossi comminati dal signor Squarcina della sezione Aia di Venezia: due ai trevigiani, il centrocampista 1995 Manuel De Stefani e al difensore 1986 Davide Bragarollo, uno al santa-luciano Riccardo Olivieri, classe 1994, e “giovane bandiera” del club guidato dal più alto scranno da Beppe “l’Elettrico” Bettini.

L’Arcella di mister Tentoni ha la meglio, 3 a 1, sull’Abano Terme del collega Lunardon: il derby patavino aveva registrato il momentaneo vantaggio esterno dei “nero-verdi delle terme” grazie a Tresoldi, poi, il fantastico tris realizzativo griffato da Hakim Calgaro, ex Montecchio Maggiore. Sprofonda in casa sua la matricola Cereal Docks Camisano di mister Federico Molinari: 0 a 4 e a sorridere è il Borgoricco del collega Bertan, che passa grazie alla doppia fatta crepitare dal fantasista classe 1989 Tessaro ed agli acuti vincenti emessi da Fantinato e da Vasic. Espulsi due atleti biancazzurri vicentini: il promettente portiere del 2001 David Aprile e il difensore 1992 Pietro Gennaro: salteranno la prossima trasferta a Belfiore d’Adige. Ad Albignasego, nel Padovano, 1 a 1 dell’A.C. Garda del mantovano trainer Paolo Corghi, classe 1972: per i bianco-granata patavini di mister Alberto Boscaro illude Volpato, mentre è Nicola Beverari (1994) a fare pace definitiva. Decimo risultato utile consecutivo per i rosso e blu gardesani del presidente, l’italo-svizzero Vittorino Zampini.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

pagine visitate
124.382.330
visitatori online
22

Ultimi articoli

Guarda tutto quello che è successo di oggi

Oggi alle ore 15.30 si è scesi in campo in molti campionati della nostra provincia per la 2^ giornata del 1° turno...

Tutte le partite in programma oggi e le designazioni arbitrali

GIRONE 1 GARDA - VILLAFRANCA Arbitro Marco La Verde di VeronaAssistenti Marco Bonello di Este e Matteo Martinelli di VeronaPESCANTINA SETTIMO -...

Cristian Carigi (PescantinaSettimo): “Possiamo stupire ancora!”

Ha lavorato sodo il PescantinaSettimo del capitano Cristian Carigi per preparare la prossima sfida del 1° turno di Coppa Italia di Eccellenza...

Alberto Zanolli (Peschiera): “Il nostro obiettivo è quello di rimanere in Prima categoria”.

Dopo un lungo corteggiamento l'attaccante 31enne Alberto Zanolli veste quest'anno la casacca granata del Peschiera del presidente Umberto Chincarini. Domani alle ore...

Il Burecorrubbio è pronto per una nuova stagione da vivere da protagonista

E' pronto al debutto in campionato, previsto per domenica 20 settembre, anche il Burecorrubbio del presidente Massimiliano Zago. I biancoblu del riconfermato...

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
19.6 ° C
20.6 °
19 °
77 %
3.1kmh
0 %
Lun
26 °
Mar
24 °
Mer
25 °
Gio
25 °
Ven
20 °