21.2 C
Verona
giovedì, 18 Agosto 2022

Edoardo Caia risolleva il Valgatara

Ha voglia di spiccare il volo il giovane attaccante del Valgatara classe 2002 Edoardo Caia. Domenica scorsa ha colpito alla sua maniera segnando una bella doppietta nella trasferta a Garda vinta 4 a 0. Le altre reti del Valgatara sono state messe a segno dal 2000 Nicolò Fittà e dal 2003 Sergio Farias Macedo. Con questa vittoria il Valgatara è tornato a -3 dalla zona play-off, dopo nove gare giocate i blugrana hanno totalizzato 11 punti e sono a -16 dal Villafranca di mister Paolo Corghi, capolista incontrastata a punteggio pieno con 27 punti. La squadra di mister Jodi Ferrari sta tornando a giocare sui propri livelli, con buone geometrie a metà campo e improvvise folate in avanti. Caia, che frequenta il primo anno di Università a Verona, per diventare un radiologo in campo ospedaliero, dice: “Faccio i complimenti al Villafranca dove sono stato per metà anno lo scorso anno prima della sospensione per il Covid 19, la squadra sta volando in campionato. La ho lasciato diversi amici, sapevo della bravura di mister Corghi e della buona ossatura della prima squadra, fatta di giovani di spessore e di provata qualità. Gli sta tenendo testa il Montecchio Maggiore trascinato da bomber Matteo Casarotto (già in doppia cifra), una squadra fortissima che può sicuramente reciterà un ruolo da protagonista assieme al Villafranca”.

Con la vittoria contro il Garda, il Valgatara può provare ad invertire il senso di marcia cercando un filotto di vittorie nelle prossime partite. A cominciare da quella di domani a Caselle (campo di casa quest’anno della squadra del presidente Silvano Caliari) contro un Cologna in ripresa che ha solo due punti in meno in classifica dei blaugrana. “Ci aspettano ora tre gare di campionato contro squadre alla nostra portata come Cologna, Mozzecane e Virtus Cornedo. Possiamo dimostrare tutto il nostro valore e cercare di risalire ancora in classifica. Il morale e alto e la condizione e in crescita. Se giochiamo come contro il Garda a mio parere possiamo conquistare altri punti importanti per il nostro cammino in campionato”. Edoardo ringrazia la sua famiglia, che lo ha sempre seguito fin da quando giocava nelle giovanili dell’ Hellas Verona, e i tecnici che avuto finora: “Ogni allenatore che ho avuto mi ha dato qualcosa da Jodi Ferrari fino ai tecnici precedenti, con cui è iniziata la mia carriera da giocatore”.

Edordo Caia è un’attaccante centrale che ora al “Valga” si è ben adattato anche al ruolo di esterno, a lui abbiamo chiesto qual è il segreto del Valgatara? “Leggo spesso che al Valgatara si respira l’aria di una piccola famiglia, non è una frase fatta, ma la pura verità. In questa Società ci sono tutti gli ingredienti per poter far bene, la dirigenza ci è sempre vicina e non ci fa mancare nulla. Sta solo a noi e allo staff tecnico di mister Jodi Ferrari dimostrare sul campo tutte le nostre capacità e qualità per cercare di regalare alla società e alla tifoseria le soddisfazioni che si meritano. In questo periodo paghiamo sette infortuni seri che ci hanno decimato. Sono sicuro che con la squadra a pieno organico si potrà vedere in campo un altro Valgatara”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
21.2 ° C
21.2 °
21.2 °
88 %
7.2kmh
40 %
Gio
28 °
Ven
22 °
Sab
29 °
Dom
29 °
Lun
29 °