5.9 C
Verona
venerdì, 28 Gennaio 2022

Il punto sul girone A di Eccellenza: 11^ giornata

Il "Villa" allunga a +7 sul Montecchio, fermato in casa dal Vigasio. Il Montorio si allontana dallo Schio, Pescantina "pirata" a Cologna Veneta, Team S.Lucia e Garda ancora al tappeto, occhiali tra Mozzecane e Valgatara

Adesso che il Villafranca si è assicurato anche la bocca di fuoco italo-argentina Franco Ballarini – giunto dalla Governolese (Eccellenza mantovana) -, chissà dove vorrà arrivare? Gli azulgranata, unici ad essere ancora imbattuti nel girone “A”, allungano la loro forbice del distacco a +7 rispetto all’altra super-potenza, il Montecchio Maggiore di mister Federico Coppola e della mini-colonia di basso-veronesi (Alex Montagnani, Mattia Falchetto, Mattia Pennacchio), rimasto bloccato sul 2 a 2 al “Gino Cosaro” da un vivace e mai domo Vigasio di mister Manuel Spinale. Vittoria numero 11 consecutiva e fantastico enplein per “Il Villa” del tecnico mantovano Paolo Corghi: 2 a 1 all’ombra del “castello delle sfogliatine” e vittima di turno è la padovana MestrinoRubano di mister Bernardi. Al gol dell’inutile rimonta con Tommaso Scapin, ma quando oramai i puledri di razza villafranchesi – Francesco “Vitel” Tomè e Federico Marchetti – erano già al galoppo, lontani dalla scuderia di appartenenza. Il “Villa” non ha bisogno assolutamente di recarsi dal medico per pronunciare la fatidica frase “Dica 33!”: scoppia di salute, che è un piacere!

Il Montecchio Maggiore la insegue a 26 freccette: i bianco.rossi vicentini ieri non sono stati capaci di aver ragione, 2 a 2, dei combattivi “Guerrieri del Tartaro” vigasiani del presidente Cristian Zaffani, giunti al pareggio con l’ex Sona, il duemillenario Luca Tomasini, dopo il gol dell’iniziale vantaggio realizzato dal montecchiese Tommaso Pegoraro. Ancora in fuga i monscledensi – feudo degli Aleardi – grazie al “puffo al tritolo di Boschi Sant’Anna”, Alex Montagnani, classe 1991, ma, è l’albanese Previs Melaca, abitante a Peschiera sul Garda, classe 2002, ex Primavera del Legnago Salus a pareggiare i conti in maniera definitiva. Con la 3^ vittoria della stagione, il Montorio di mister Stefano Paese si porta a centro-classifica a quota 14 punti: la vittima è lo Schio di mister Ennio Dalla Fina, in illusorio vantaggio grazie al gol firmato da Gabriele Andreetto, ma, poi, annichilito dal terribile uno-due di Alessandro Caputi e dall’ex virtussino, il dr Michele Vesentini, classe 1991.

Ancora carbone dolce all’A.C. Garda del nuovo skipper Matteo Fattori: 0 a 1 e a gongolare, stavolta, è la Virtus Cornedo di mister Zenorini, che lascia all’ultimo posto, e alla boa numero 7, sul fondale della classifica ci sono ora sia i rosso-blu gardesani che il Team S.Lucia Golosine. Bella, ma ahilui! inutile ai fini del risultato, l’impresa dell’estremo lacustre Carletti nell’intercettare il rigore calciato da Stefan Miloradovic ancora verso la mezz’ora del primo tempo, e una decina di minuti prima il “bingo” fatto da Mattia Battistella. Non si sblocca – perché ibernato dalla prima rigida domenica dicembrina – dallo 0 a 0 il confronto consumato al “Nereo Faccioli”, quello tra il Mozzecane di mister Andrea “Celentano” Matteoni e l’F.C. Valgatara del collega della panca, Jody “Scheckter” Ferrari, classe 1984. Chi deve mordersi le mani, non dal freddo, ma dal rammarico di aver gettato alle ortiche la più ghiotta delle occasioni da rete, beh, quello è il valpolicellese Matteo Speri, classe 1991: il suo cannocchiale non è puntato in basso, ma alto, ad interrogare le stelle!

I tre punti raccolti ieri in riva all’Adige, consentono alla Belfiorese di mister Nicola Lonzar di conservare il 4° posto a 21 punti: 1 a 0 a spese del Team Santa Lucia Golosine di mister Marco Longafeld, e il “giustiziere” ha il nome di Alessandro e il cognome di Speri, giocatore classe 1996 ex Virtus Vecomp e Ambrosiana. Una sconfitta pagata con interessi, quella subita dagli “aquilotti” bianco e blu rionali: rosso sventolato prima a Federico Bellamoli, e poi al difensore classe 1993 Matteo Arduini. Seppur in dieci uomini, in seguito all’espulsione comminata al centravanti Brito, il PescantinaSettimo di mister Giovanni “Circo” Orfei, sceso in riva al Guà, riesce a portare via l’intero bottino. Duplice il vantaggio pescantinese a firma del duemillenario Alberto Fiumicetti e del “bocia del ’99”, Alberto Paiolo: il che basta ed avanza per gridare vittoria e rendere inconsistente il gol realizzato dal Cologna da Alessandro “Bugatti” Borgatti, vero “rostro” nel veliero del tenente di vascello Luca Cortellazzi. “Giallo-blu del mandorlato” – poco dolce in questo primo spicchio del Torneo – terzultimi a quota 9 punti in compagnia di Mozzecane e di Virtus Cornedo.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
foschia
5.9 ° C
9.1 °
3.2 °
87 %
1kmh
2 %
Ven
6 °
Sab
8 °
Dom
9 °
Lun
7 °
Mar
9 °