9.8 C
Verona
domenica, 17 Ottobre 2021

Il punto sul girone A di Eccellenza: 3^ giornata

Il Villafranca non conosce ostacoli e viaggia a punteggio pieno. Ancora a zero punti il Cologna Veneta, soffre anche il Mozzecane a un solo punto.

La 3^ giornata di andata del girone “A” di Eccellenza veneta conferma la corrazzata Villafranca, vista già in palla durante il mini Torneo di questa primavera. L’undici guidato dall’umile Paolo Corghi tritura, 5 a 1, il volonteroso Garda di mister Luca Mancini, in rete solamente con Samuele D’Aquino, ma, quando i puledri azulgrana avevano già abbandonato la scuderia. Doppietta di Federico Marchetti, la punta vicentina oramai naturalizzatasi veronese, poi, il 1996 Andrea Cibìn, Francesco “Vitel” Tomé (ex Montecchio Maggiore) e Federico Maccarone. Se il piatto del Cologna Veneta piange, non si può dire molto diversamente per la scodella del Mozzecane di mister Andrea Matteoni: i “rosso-blu della Postumia” hanno perduto, 2 a 0, a Pescantina contro i rossoblù di mister Giovanni Orfei, ed ora rimangono al penultimo posto a un solo punto. I rosso e blu di casa, del presidente Lucio Alfuso timbrano con Nicolò Boni sia l’inizio che la fine della gara, concedendo poco all’avversario (nella foto grande il 1° gol).

Cade, in casa sua, 1 a 2, anche il Team Santa Lucia Golosine del sanmartinese “condukator” Andrea Scardoni: a strappare il bottino è l’F.C. Valgatara di mister Jody “Scheckter” Ferrari, il quale ha fatto le prove generali per un posto al sole nel mini Torneo di primavera. I due Alessandro della difesa, i due ex Caldiero Pisani e Tonolli reggono bene e costituiscono una sorta di diga. Eppure, in vantaggio gli “aquilotti” bianco-blu rionali grazie al 1999 Federico Bellamoli, ma la rimonta dei valpolicellesi la firmano il classe 2000 Nicolò Fittà e il 1991, l’ex sanmartinese Pietro Filippini. Altro importante successo – questa volta esterno: 1 a 2 – per i potenti “Guerrieri del Tartaro” del presidente, l'”uomo-Ford”, Cristian ZaffanI. A Mestrino, alle porte di Padova, doppia di Pablo Granoche (anche su rigore) e in rimonta, dopo Il vantaggio del patavino del MestrinoRubano di mister Massimo Bernardi siglato dal ’99 Edoardo Nalesso.

Vigasiani guidati da mister Manuel Spinale secondi a quota 7 e in chiassosa compagnia; nella quale troviamo anche un’altra corrazzata, ossia il Montecchio Maggiore della colonia di veronesi in bianco-rosso. Ma, a segnare, a fare la differenza è sempre quel “fenomeno” di bomber Matteo Casarotto, classe 1998, capitano e atleta sfornato dal vivaio montecchiese. A Belfiore d’Adige, lo 0 a 2 lo griffa proprio questo giocatore dal fisico tutt’altro che devastante, tutt’altro che imponente.

La sfida in riva al Guà tra le due matricole Cologna Veneta e Montorio arride agli ospiti guidati da mister Stefano “Bel…Paese”: 0 a 2 e il vero mattatore della partita è Francesco Tarullo, in quanto autore del doppio vantaggio montoriese. Nel Cologna Veneta del pur bravo Luca Cortellazzi, in primis il roverchiarese Matteo Crivellaro, si sono registrate diverse assenze. Quindi, la verifica vera e propria è rimandata al rientro di tutti gli effettivi giallo e blu. Nell’alto-vicentino, termina sul 2 a 0 il derby tra lo Schio di mister Visentin e la Virtus Cornedo dell’omologo della panca, Clementi. E’ bomber Luca Munarini a fare la differenza, cacciandola in fondo al sacco sia all’inizio di partita che di ripresa.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
9.8 ° C
13.6 °
7.2 °
87 %
1.5kmh
0 %
Dom
19 °
Lun
19 °
Mar
18 °
Mer
19 °
Gio
15 °