23.1 C
Verona
lunedì, 21 Giugno 2021

Il punto sul torneo di Eccellenza: 7^ giornata

La festa è in..."Villa", la disperazione è in riva al Tartaro. Il S.Martino-Speme trionfa e mercoledì punta alla vetta. Pesante stop interno del "Valga".

E’ Il Villafranca, con i suoi tanti ed interessanti giovani, la squadra del momento: gli azulgranata del mantovano mister Paolo Corghi, classe 1972 – ricordiamo che il coach ha portato l’A.C. Garda dalla Promozione in Eccellenza!- mantengono la vetta della classifica a quota 11 punti, condividendola ora con i padovani dell’Arcella (i bianco-nero-scudati di mister Davide Tentoni hanno superato sabato nell’anticipo per 1 a 0 lo Schio di mister Giuseppe Camparmò grazie al gol messo a segno da Gennaro Gervasio, classe 2000, ex Primavera di Torino e Lazio giunto dal Campodarsego). Il Villafranca va a fare la voce grossa, 0 a 3, al “Giovanni Dal Maso”, “patria” del Cereal Docks Camisano di mister Federico Molinari, e esultano in seguito alle reti realizzate dal 1983 Stefano Bortignon, da Andrea Cibìn (1996) e da Andrew Afful Amoh (1998). Irriconoscibili i biancazzurri vicentini, i quali solamente due settimane fa sbaragliarono con lo stesso punteggio di 3 a 0 il Vigasio, facendo saltare la panchina di mister Alberto Facci, poi, sostituito da Massimiliano Bucci.

E, lo stesso Camisano, mercoledì 2 giugno, alle ore 17.00, andrà a far visita allo scatenato San Martino-Speme, ieri “corsaro” all'”Umberto Capone”, dove il team guidato dal “colonnello di Perzacco di Zevio”, Alberto Baù, è riuscito a rovesciare come un guanto il verdetto inizialmente sfavorevole, dopo il canestro azzeccato dal bravo Andrea Antenucci. I ragazzi del presidente Alessandro Sabaini hanno da subito mostrato più fame di vittoria, più brillantezza anche dal punto di vista della tenuta fisica. Sono stati fortunati quando con una sciabolata il 2001 Alessandro Rossignoli – inesauribile sia nella fase difensiva che in quella offensiva – colpiva in pieno la traversa, ma lo stesso n.1 locale Mattia Maragna è stato impegnato in alcune occasioni a dire di no agli attacchi sanmartinesi. E, così, gli ospiti, messi assieme in una ventina di giorni ed all’ultimo minuto dal bravo diesse Giuliano Menegazzi, riuscivano prima a raggiungere il pari a due minuti dalla fine grazie ad Andrea Oliboni, poi, a esplodere il colpo di grazia al 5° dei 7 minuti di recupero concessi dall’arbitro grazie a un’unghiata sferrata da Luca “Pinturicchio” Avesani, classe 1987. La stessa età di “Fedez” Emilio Brunazzi, gettato nella mischia negli ultimi respiri della gara, subentrando a bomber Antenucci.

A Marano di Valpolicella, crolla il fortino dell’F.C. Valgatara di mister Jody Ferrari: passa il Bassano di mister Francesco Maino con un 1 a 4 stordente, frutto del trifoglio realizzativo colto dal “Conte di Bergantino di Rovigo”, Giovanni Guccione, classe 1989, e dell’assolo del 1990 Andrea Gusella. Per gli “azulgranata del recioto”, firma l’onore della bandiera il solito mozzecanese Maicol Bonetti, classe 1991. Tutto ancora da decidere nel gironcino “A” di Eccellenza veneta: in testa, appaiati a 11 punti, troviamo la coppia Villafranca ed Arcella, tallonati a 10 dall’F.C.D Valgatara; a 9 punti, Vigasio e San Martino-Speme (con l’asterisco della gara da recuperare mercoledì 2 giugno), quindi, Bassano e Montecchio Maggiore a 8 punti, Camisano a 7 con una gara in meno e chiude il plotoncino a 2 freccette lo Schio.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
23.1 ° C
26.1 °
20.6 °
83 %
0.5kmh
0 %
Lun
31 °
Mar
31 °
Mer
31 °
Gio
32 °
Ven
27 °