21.2 C
Verona
giovedì, 18 Agosto 2022

Il Team S.Lucia Golosine festeggia il Natale e spera in un girone di ritorno più positivo

I giocatori della Prima Squadra e quelli della Juniores regionale Elite del Team S.Lucia Golosine si sono ritrovati ieri sera, assieme ai dirigenti e tecnici biancoblù, alla Pizzeria “Zaffiro” alle Golosine, per mangiare un Pizza assieme e per scambiarsi gli auguri di Natale. Auguri che il Presidente Giuseppe Bettini ha rivolto a tutti i presenti, augurando anche che il 2022 sia un anno migliore in tutti i sensi. Abbiamo scambiato due parole con il massimo dirigente biancoblù che sull’andamento della sua squadra fino al giro di boa, ha detto: “Non posso certo dire di essere soddisfatto del nostro girone di andata, visto che siamo ultimi con soli 8 punti raccolti in 13 gare. Avevamo costruito una buona squadra per far bene in Promozione ma poi, ad estate inoltrata, siamo stati ripescati nel campionato in Eccellenza. La squadra biancoblù, allora guidata dal riconfermato mister Andrea Scardoni, era già fatta e sul mercato tutti i pezzi pregiati si erano già accasati in altre squadre. Ciò non toglie che potevamo sicuramente fare meglio. Forse ci è mancato anche il nostro campo che per noi è sempre stato un fortino difficile da violare”.

E, a tal proposito, i lavori per il rifacimento del campo di via sant’Elisabetta è finalmente partito la settimana scorsa. Il campo degli “aquilotti biancoblù” diventerà sintetico e sarà consegnato a fine marzo. Sulla possibilità di ritornare a giocare sul proprio campo  il presidente Bettini dice: “Se le cose vanno bene (salvezza diretta) o molto male (retrocessione diretta) non ci sarà questa possibilità, se invece ci giocheremo la salvezza ai play-out probabilmente avremo l’occasione di giocarli in via sant’Elisabetta”. Sul campionato di Eccellenza il massimo dirigente biancoblù dice: “Ci sono tre squadre di buon livello, il Villafranca, il Montecchio e il Vigasio, tutte le altre se la giocano più o meno alla pari, è un girone molto equilibrato verso il basso. Tornando a noi pensavo che la squadra fosse attrezzata per ben figurare, ma, dopo un buon inizio, abbiamo trovato delle difficoltà, tra infortuni e ritardo di condizione fisica di alcuni giocatori per noi importanti. Domenica a Montorio ho visto un buon spirito, la squadra ha lottato e alla fine lo 0 a 0 forse ci va anche stretto. Ho visto una squadra con più convinzione nei propri mezzi, sicuramente meno tecnica e più operaia, ma per salvarsi serve anche chi porta il secchio”.

Il vice Presidente Walter Olivieri (ieri era assente il diesse Ivano Belligoli) ci parla dei movimenti di mercato del Team: “La Società ha deciso di svincolare i centrocampisti Alessandro Elia ed Andrea Cipriani. Abbiamo dato in prestito Mattia Anoardo al Lessinia 2018 e Alessio Zerlottin all’Alpo Clup 98. Abbiamo ceduto a titolo definitivo all’ Olimpia Ponte Crencano il difensore Stefano Avesani. La società si sta ora muovendo per apportare qualche rinforzo alla squadra. Abbiamo tesserato il centrocampista Alessandro Gomes De Araujo, ex Marmirolo (Mn), dovrebbe arrivare anche l’ex centrocampista di Cerea e Alba Borgo Roma Leonardo Tavella e stiamo cercando di tesserare anche Isacco Tomelleri che è appena rientrato dagli studi in America. Sempre per questione di studi perdiamo il nostro forte centrale difensivo Odwige Nosa che si trasferisce a Madrid”.

Al posto del tecnico sanmartinese Andrea Scardoni, già da alcune domeniche, il Team S.Lucia Golosine ha affidato la guida della squadra a Marco Longafeld e Luca Angelico, giocatore classe 1980 di scuola virtussina, in quale ci dice: “Il gruppo non era affiatato e coeso e c’erano degli attriti nello spogliatoio, con mister Scardoni non c’era molta empatia. Io e Marco abbiamo lavorato subito sull’aspetto morale e sull’intensità di gioco, io guardo più alla tattica e lui più alla preparazione atletica. L’armonia nello spogliatoio sta tornando ed abbiamo imposto a tutti l’obbligo di fermarsi il giovedì a mangiare una Pizza assieme per cercare di far gruppo, che è quello che può fare la differenza poi in campo. Io sono convinto che ci salveremo, qui al Team c’è un ambiente particolare, ma se ritroviamo lo spirito di squadra e la voglia di combattere che ci ha sempre contraddistinto, nel ritorno le cose potrebbero cambiare.”

L’attaccante Luca Avesani, tornato in maglia  biancoblù dopo aver contribuito alla promozione in serie D del San Martino-Speme, è al settimo cielo per la nascita del suo primogenito Leonardo, venuto al mondo, neanche a farlo apposta, la sera prima di Santa Lucia. Il 13 dicembre, invece di un bel piatto di dolci, Luca ha ricevuto il futuro bomber: “Oramai nel nostro girone è una lotta a due fra il Montecchio Maggiore, squadra super attrezzata, e il Villafranca dei tanti giovani molto validi che fanno davvero la differenza. Noi abbiamo ancora tempo per risalire ma bisogna sicuramente cambiare marcia perchè le partite sono sempre meno. Fra le altre squadre mi sono piaciute il Pescantina Settimo, per come gioca a calcio, e la Virtus Cornedo, per solidità e determinazione”. Bene invece gli Juniores Regionali Elite di mister Andrea Olivieri, che, partiti con l’obiettivo salvezza, stazionano nel gruppetto a metà classifica dove ci sono 4 squadre raccolte in un solo punto.

La redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
21.2 ° C
21.2 °
21.2 °
88 %
7.2kmh
40 %
Gio
28 °
Ven
22 °
Sab
29 °
Dom
29 °
Lun
29 °