15.5 C
Verona
martedì, 7 Luglio 2020
More

    Marco Zamboni (Castelbaldo Masi): “Dobbiamo essere pazienti e pensare sempre positivo!”

     Ne ha fatta di strada, nel movimento calcistico italiano, il difensore classe 1977 Marco Zamboni. Dal suo esordio in serie B con il ChievoVerona alla sua ultima avventura in forza al Castelbaldo Masi che si è chiusa in anticipo, alla 7^ giornata del girone di ritorno, per l’arrivo a gamba tesa del Corona Virus nei nostri campionati dilettantistici. Prestazioni, quelle del “Zambo”, di sicuro spessore, è un giocatore che in campo garantisce qualità e quantità. Mai dimenticati gli anni vissuti da professionista indossando le divise di Chievo, Juventus, Napoli, Lecce, Udinese, Modena, Verona, Reggina, Sampdoria, Spezia e Spal. Questo prima di passare nei dilettanti nelle file di Trento, Benaco, Ambrosiana, Sona, Garda ed appunto il Castelbaldo Masi del vulcanico presidente Michele Ottoboni nel girone A di Eccellenza. Zamboni, come si suol dire, è sempre rimasto sul pezzo. Giocare a calcio non l’ha mai stancato regalandogli attimi incredibili di sana adrenalina da consumare la domenica pomeriggio in campo. Arrivato a 42 primavere, Zamboni non ha mai pensato di smettere per un solo minuto, anzi insegue sempre nuovi obiettivi anno dopo anno. “Smettere? Non ci penso proprio! Finché sto bene ed il fisico regge – dice Marco – non mi voglio fermare per un solo istante. Amo il calcio in tutte le sue sfaccettature. Ho conosciuto giocatori famosi tra i professionisti e ragazzi splendidi nei dilettanti che la domenica danno l’anima per la maglia di appartenenza. Col tempo sono cresciuto in personalità seguendo le direttive di diversi allenatori che mi hanno insegnato molto”.

    Era impegnato a frequentare un corso per diventare allenatore ma poi il Covid-19 ha interrotto tutto, compreso i campionati: “Stiamo vivendo un tempo di emergenza che con il protrarsi della pandemia è sempre più lungo. Dobbiamo avere pazienza e pensare sempre positivo. Il virus, ne sono convinto, presto verrà sconfitto. Tutti insieme ce la faremo e torneremo alla normalità”. Quale sarà il futuro del calcio dilettantistico? Si riprenderà o no? Questo è il pensiero di Marco Zamboni: “La Federazione dovrà venire in aiuto delle società, i presidenti investiranno sempre meno nel calcio, visto che dovranno salvaguardare le loro aziende dalla crisi economica che ci ha colpito con l’arrivo del Covid-19. Ci sarà una forte diminuzione degli sponsor e di conseguenza un ridimensionamento di tutto il movimento del pallone. La vedo veramente durissima, per noi dilettanti, la nuova stagione 2020-2021. Staremo a vedere”.

    Una cosa è certa, Marco Zamboni non si ferma di sicuro. Oltre al lavoro, e la sua famiglia, il calcio per lui è vita aggregante che gli regala sempre nuove soddisfazioni. Per lui giocare a calcio e divertente e mai noioso. Ricordiamo che quest’anno aveva iniziato con la maglia del Garda del diesse Simone Cristofaletti per poi passare nel mercato invernale al Castelbaldo Masi di mister Marco Tommasoni che è attualmente al terzo posto del girone A di Eccellenza con 41 punti, a -8 dalla capolista Sona e a -4 dal Montecchio Maggiore, mentre la sua ex squadra, il Garda, è al 10° posto a +6 dalla zona play-out. Questa stagione 2019-2020 non è ancora ufficialmente chiusa ma a breve ne sapremo di più.

    Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.690.402
    visitatori online
    133

    Ultimi articoli

    Il Minerbe 2014 sogna di tornare…Real!

    L'anno zero del calcio in una delle più prestigiose piazze calcistiche della bassa veronese, Minerbe, è scoccato l'anno scorso grazie all'iscrizione di...

    Il Sona Calcio si rifà il trucco ed è pronto al debutto in serie D

    Tanta umiltà e la grande voglia di giocarsi le carte salvezza nel migliore dei modi, sono gli ingredienti del nuovo Sona Calcio...

    Mister Paolo Corghi: “Non vedo l’ora di iniziare col Villafranca del nuovo pres. Roberto Cobelli”

    E' un mister, Paolo Corghi, che mastica calcio fin quando era piccolo e lo ha praticato dai 9 fino ai 40 anni....

    Si è spento a 91 anni Ennio Morricone, il Re delle colonne sonore

    Si è spento questa notte all'età di 91 anni Ennio Morricone, compositore, musicista e direttore d'orchestra italiano che vinse l'Oscar, per la...

    La Polisportiva Quaderni ringrazia e saluta Sara Olivieri. Il nuovo presidente è Nicolò Turrina

    Dopo oltre 30 anni da dirigente, di cui 8 di presidenza e 5 da vice presidentessa, Sara Olivieri lascia la Polisportiva Quaderni...

    I Nostri Social

    Verona
    pioggia leggera
    15.5 ° C
    20 °
    8.3 °
    64 %
    7.2kmh
    86 %
    Mar
    23 °
    Mer
    28 °
    Gio
    30 °
    Ven
    31 °
    Sab
    24 °