24.9 C
Verona
lunedì, 21 Giugno 2021

Matteo Lallo (Valgatara): “Ogni gara è insidiosa!”

E’ sempre un piacere intervistare Matteo Lallo, attaccante classe 1981 in forza da sette anni al Valgatara del presidente Silvano Caliari. Dopo 5 giornate giocate, nel girone A del campionato di Eccellenza veneto, suddiviso in due gironi, la squadra allenata da mister Jodi Ferrari si trova al comando con 9 punti in 4 gare giocate (ha già riposato) con tre vittorie ed una sconfitta. Matteo Lallo è molto contento del momento dei blaugrana: “Per certi versi potrebbe essere un traguardo inaspettato trovarsi in testa nel nostro girone di Eccellenza, ma in un mini campionato ogni domenica in campo può davvero succedere di tutto, stiamo vedendo prestazioni e risultati sorprendenti. Noi stiamo dimostrando per ora di essere un attimino più in forma delle nostre rivali ma dobbiamo andare avanti passo dopo passo. Siamo ripartiti, dopo questo anno e mezzo funestato dal Covid-19, e siamo felici che almeno il campionato di Eccellenza, grazie ai tamponi settimanali, abbia ripreso la sua marcia seppure con un format nuovo ed inedito. Io ed i miei compagni avevamo tantissima voglia di tornare a giocare ed abbiamo accettato la nuova proposta del Valgatara e stiamo dando tutto quello che abbiamo sul campo. siamo partiti con nessun grande obiettivo ma solo con l’intento di fare bene e farci onore sul campo. Niente di più! Solo a giugno vedremo come andrà finire”.

Domenica scorsa il Valgatara ha battuto il San Martino in casa per 3 a 2 e Lallo ha giocato l’ultimo quarto d’ora del secondo tempo dando il suo prezioso contributo. Matteo ribadisce l’imprevedibilità di ogni gara: “Anche il San Martino meritava domenica i tre punti, ho visto in campo una squadra tonica e determinata e che diverse volte ci ha messo in soggezione. Ma forse noi siamo stati più cinici e pungenti sotto rete e siamo riusciti a portare a casa tre punti d’oro. Onore a loro che sono una bellissima e giovane squadra”. 7 anni al Valgatara, 13 alla Virtus Vecomp tra Lega Pro, Serie D ed Eccellenza, e tre anni nei granata del San Zeno in Prima categoria, agli inizi, hanno formato lo spessore del talentuoso puntero che a giugno compirà 41 anni. “Ho sempre terreno fertile – e ride divertito – per esprimere le mie qualità e soprattutto per segnare gol al servizio della mia squadra. Ho conosciuto tecnici bravissimi come Gigi Fresco della Virtus, che non scopro certo io, Armando Corazzoli, che ci ha fatto vincere la Coppa di Promozione, in una serata fredda e piovosa, e il mio attuale mister Jodi Ferrari. Tre tecnici diversi che fanno dell’intensità di gioco il loro credo calcistico. Generosità, valori e voglia di perseguire un obiettivo, fanno il resto. Loro tre hanno nel loro Dna queste caratteristiche ed io li ammiro e li rispetto tantissimo”.

Domani il Valgatara andrà in casa del fanalino di coda del girone A, lo Schio di mister Giuseppe Camparmò, squadra che per la compattezza di squadra e per i nomi dei suoi giocatori forse non merita un solo punto in classifica, ma come detto questo girone è imprevedibile. Lallo mette le mani avanti e raccomanda attenzione: “Allo stadio De Rigo di via Mantova a Schio, non sarà per nulla facile. Bisognerà andare in campo con la massima attenzione stando attenti al gioco offensivo dei nostri avversari che potrebbero farci male. Noi saremo il solito “Valga”, tutto personalità ed intraprendenza, poi vinca il migliore!”. Domenica 30 maggio alle ore 16.30, per la 7^ giornata, il Valgatara ospiterà il Bassano 1903 ma non a Marano di Valpolicella bensì al Campo Comunale “G. Pinaroli” di Via Monti Lessini a Pescantina.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
24.9 ° C
26.4 °
22.5 °
69 %
2.1kmh
0 %
Lun
31 °
Mar
31 °
Mer
32 °
Gio
31 °
Ven
21 °